A colazione cappuccino e cornetto al bar?

A colazione cappuccino e cornetto al bar?

niente di più sbagliato!

Quante volte ti sei sentito dire che bisogna iniziare la giornata con una buona colazione? Soprattutto se sei uno sportivo saltare il primo pasto della giornata è sicuramente un passo falso. Infatti durante la notte il metabolismo tende leggermente a rallentare e non c'è niente di più sensato che fare una colazione sostanziosa per iniziare le tue attività quotidiane.

Ho detto una buona colazione giusto? Io sono sicuro che 8 su 10 che NON saltano la colazione (sì, purtroppo ci sono anche quelli che la fanno solamente con un caffè) vanno al bar sotto casa e trangugiano uno o due bomboloni bagnati nel cappuccino. E' la cosiddetta colazione all'italiana, non è così? Se anche te appartieni a questo gruppo, continua così se vuoi invecchiare più in fretta e male!

Mangiare alimenti ricchi di grassi saturi e zuccheri raffinati, ad alto indice glicemico induce il tuo corpo ad una risposta insulinica repentina e breve con una conseguente produzione elevata di radicali liberi; Con un conseguente invecchiamento cellulare precoce... non è questo che vogliamo vero? Lasciamo da parte l'aspetto delle reazioni chimiche nell'organismo e passiamo alla sostanza pratica.

ABC ADVICE:
Una settimana è composta da sette giorni, sei giorni fai colazione come si deve un giorno lo tieni per lo spirito (anche questo da non trascurare) tenendolo libero da vincoli e costrizioni.

Gli altri sei giorni? Colazione come si deve cosa vuol dire? Ci arriviamo.

Regole per una buona colazione:

Il primo pasto della giornata deve essere consumato seduti ad un tavolo, con calma senza fretta gustandosi quello che si sta mangiando, quindi alzarsi in anticipo e apparecchiare la tavola come se foste a pranzo;

la tua colazione deve essere composta da una componente proteica magra, grassi polinsaturi (grassi buoni), carboidarati a medio-basso indice glicemico ad esempio: una mozzarella light condita con un filo d'olio d'oliva, due fette integrali con marmellata, due noci ed un caffè.

Un buon sportivo infatti sente che al risveglio il suo fisico ha bisogno più che mai di ricaricarsi di energie e soprattutto sa che non deve arrivare a pranzo con una fame da lupi e non dover mangiarsi un cinghiale la sera per compensare il vuoto mattutino. Un atleta (non solo un atleta) deve dosare le energie in modo ponderato durante tutto l'arco della giornata non abbuffandosi ai pasti principali: e tutto questo è possibile solo partendo con il piede giusto la mattina!

Buon allenamento.... e buon appetito da ABC

Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati