Pompelmo e Caffè Bruciano i Grassi?

Pompelmo e Caffè Bruciano i Grassi?

La combinazione pompelmo e caffè aiuta a dimagrire?

Il pompelmo, ricco di fibre, vitamine A, B, e C e flavonoidi (potenti antiossidanti che aiutano il fegato e prevengono malattie cardiovascolari e infiammatorie), ha dalla sua un basso contenuto calorico; questo permette di includerlo nella maggior parte delle diete per perdere peso; è frequente trovarlo nei cocktail, grazie alla sua importante nota amara e l'estratto dei semi è dotato, tra l’altro, di una buona capacità antimicrobica.

Il pompelmo ha ben presto dimostrato la sua efficacia in alcune diete dimagranti per la sua capacità di ridurre l’assorbimento dei cibi durante il transito intestinale: questo si deve all’azione della fenilalanina, un amminoacido naturale. Il pompelmo è anche un ottimo diuretico, qualità che serve nelle fasi di dimagrimento.

Sebbene il pompelmo non abbia magiche proprietà brucia grassi, può comunque aiutare coloro che sono a dieta facendoli sentire sazi con un basso apporto calorico. Ciò è reso possibile dalla elevata quantità di fibre solubili presenti in questo frutto, le quali richiedono più tempo per essere digerite.

Consumare mezzo pompelmo o bere un bicchiere di succo di pompelmo prima di un pasto vi aiuterà a sentirvi sazi. Questo vi permetterà di introdurre una quantità minore di calorie ad ogni pasto.

Negli anni 90 si credeva che l’alleanza pompelmo e caffè aiutasse a bruciare i grassi perché il pompelmo è ricco di efedrina ed il caffè ricco di caffeina, due sostanze, che assieme, possono creare un vero e proprio terremoto al metabolismo. Giova ricordare che l’efedrina è una sostanza considerata doping e quindi illegale.

E’ però importante ricordare che il succo di pompelmo aumenta la durata dell’effetto della caffeina una delle sostanze termogeniche più potenti. Data l’azione stimolante sul tessuto nervoso e muscolatura, si potrebbe essere tentati di usare il pompelmo per amplificarne l’effetto; questa interazione è tuttavia trascurabile nella maggior parte dei casi, sebbene alcuni integratori ad effetto termogenico usino l’estratto secco di pompelmo per “amplificare” l’effetto della caffeina presente in formula.

Rimane da dimostrare in via definitiva l’importanza di quest’effetto, perché la naringenina, potenziale inibitore del metabolismo delle xantine, non sembra allungare la durata d’effetto della caffeina.

In conclusione nulla vi priva di assumere un buon pompelmo con un buon caffè nella vostra colazione, ma non aspettatevi effetti straordinari sulla perdita del grasso.

Perdere grasso si ottiene mangiando meglio cercando di contenere l’appetito, e collegandoci a quello che abbiamo scritto sopra, il pompelmo sazia ed è questa una qualità importantissima in una dieta dimagrante.

Buon ABC Allenamento

Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati