Curcuma

Curcuma

I benefici nutrizionali della curcuma per la salute

Quali sono i benefici della curcuma per la salute?

Questa erba è in realtà un rizoma sotterraneo, che si compone di composti pigmentosi fitochimici unici che conferiscono un sapore intenso, il colore, ed il caratteristico profumo per le ricette alle quali viene aggiunta.

Questa erba popolare appartiene alla famiglia di erbe radici dello zenzero o Zingiberaseae , in genere, Curcuma. 

 

Nome scientifico: Curcuma longa, le sue radici e le foglie sono state a lungo utilizzate come medicinali tradizionali indiani e cinesi per la loro dimostrata proprietà antinfiammatoria (antidolorifico), antiossidante e anticancro.

La curcuma è nativa delle regioni subhimalayane e ora ampiamente coltivata in molte parti delle regioni tropicali e subtropicali come una importante coltura commerciale. La pianta cresce fino a un metro di altezza e dispone di foglie di banano in miniatura, aromatiche.


Pianta Curcuma.
Le caratteristiche della radice di curcuma sono la pelle marrone scuro, sul giallo-arancio la polpa dall'esterno all'interno. Le sue foglie così come il rizoma, hanno caratteristiche dal sapore unico e fragrante. Il suo sapore è descritto come lievemente piccante a caldo e amaro, mentre il suo profumo è dolce e gradevole, ricorda un po 'un mix di scorza d'arancio e lo zenzero a cui è legato. Una volta raccolta, la radice viene bollita, essiccata e macinata per preparare una distinta brillante spezia in polvere di colore giallo.

Le piante di curcuma non producono semi, si riproducono solo attraverso i suoi rizomi sotterranei.

Benefici per la salute della curcuma

 

La curcuma è stato in uso fin dall'antichità per le sue proprietà antinfiammatorie (antidolorifico), carminative, antiflatulenza e antimicrobiche.

Quest'erba contiene oli essenziali benefici per la salute come termerone, curlone, curumene, cineolo, e il p-cimene.

La curcumina, un composto polifenolico, è il pigmento principale che conferisce il profondo colore arancione alla curcuma. Studi in vitro e su animali di laboratorio hanno suggerito che la curcumina potrebbe avere proprietà antitumorali, antiossidanti, antiartritico, antiamiloide, antischemica, e proprietà antinfiammatorie.

 

Questa erba popolare non contiene colesterolo; tuttavia, è ricco di antiossidanti e fibra alimentare, che aiutano a controllare i livelli di colesterolo LDL nel sangue o "colesterolo cattivo".

 

Inoltre è una fonte molto ricca di numerose vitamine essenziali come la piridossina (vitamina B6), colina, niacina, riboflavina e, ecc 100 g di Curcuma fornisce 1,80 mg o 138% dei livelli quotidiani raccomandati di piridossina. La Piridossina è impiegata nel trattamento di omocistinuria, anemia sideroblastica e radiazioni. La niacina aiuta a prevenire la "pellagra" o dermatiti.

 

La radice fresca contiene livelli molto buoni di vitamina C, 100 gr di questo composto di radice, contiene 23,9 mg di questa vitamina. La vitamina C è una vitamina solubile in acqua e un potente antiossidante naturale, che aiuta il corpo a sviluppare l'immunità contro gli agenti infettivi e a rimuovere i dannosi radicali liberi dell'ossigeno.

 

La Curcuma contiene quantità molto buone di minerali come calcio, ferro, potassio, manganese, rame, zinco e magnesio. Il potassio è una componente importante di cellule e fluidi corporei che aiutano il controllo della frequenza cardiaca e la pressione sanguigna. Il manganese è usato dal corpo come un cofattore per l'enzima antiossidante, superossido dismutasi. Il ferro è un importante cofattore per gli enzimi del citocromo ossidasi del metabolismi di livello cellulare, e per la richiesta di produzione dei globuli rossi (RBC).

 

La curcuma è una delle erbe a buon mercato, prontamente disponibili che contengono un notevole profilo di fitonutrienti. Con circa 1,59,277 mmol TE / 100 g, è il valore totale-ORAC o la forza anti-ossidante tra uno dei più alti tra le erbe e le specie di spezie conosciute.

(Vedere la tabella in fondo all'articolo per un'analisi approfondita)

 

  • 100 g di curcuma prevede: il 53% di fibra alimentare, (% della dose giornaliera raccomandata, RDA per 100 g)
  • 138% di vitamina B-6 (piridossina),
  • 32% di niacina,
  • il 43% di vitamina C,
  • il 21% di vitamina E,
  • il 54% di potassio, 517% di ferro, 340% di manganese e il 40% di zinco, nonché il 0% di colesterolo.

 

Con pochi grammi di curcuma al giorno sotto forma di polvere, radice schiacciata o radice fresca , si è in grado di fornire abbastanza nutrienti al corpo per aiutarlo a tenerlo lontano da anemia, neurite, disturbi della memoria e offrire protezione contro i tumori, le malattie infettive, la pressione alta.

 

Come sceglierla e conservarla

La pianta Curcuma può essere facilmente coltivata anche nel vostro giardino di casa come un ortaggio, in modo da avere sempre disponibile e pronte all'uso, radici fresche e foglie quando necessitano.

 

Facilmente recuperabile nei negozi, mercati e supermercati, sia fresca che come radice secca può. In caso contrario, si può scegliere la curcuma in polvere confezionata da una buona fabbrica, visto che non è raro che possa essere passata al posto di un'altra spezia. Quando possibile, cercate di acquistarla biologica in quanto questo vi darà una sorta di garanzia che essa non sia irradiata e priva di residui da pesticidi.

 

Le radici freschi possono essere conservate in frigorifero per un massimo di un mese o giù di lì. La sua polvere, tuttavia, deve essere conservata all'interno del frigorifero in contenitori ermetici.

 

Usi culinari

La Polvere di curcuma è stata in uso come colorante alimentare, conservante alimentare naturale, e come base di sapore di base fin dai tempi antichi. E 'tradizionalmente riconosciuta come "zafferano indiano", dal momento che il suo colore giallo-arancio è molto simile a quello del pregiato zafferano.

 

Lavare le radici fresche in acqua corrente fredda o sciacquare per qualche minuto per rimuovere eventuali residui di sabbia, ghiaia, terreno o pesticidi. La polvere fresca può essere preparata in casa con i seguenti semplici passi: primo, la radice deve essere cotta in acqua, essiccata sotto il sole, e poi macinata per ottenere una saporita polvere di colore giallo.

 

Al fine di mantenere la fragranza e il sapore intatto, viene generalmente aggiunta alle ricette, nella parte finale della cottura, in quanto la cottura prolungata provocherebbe l'evaporazione dei suoi oli essenziali.

 

E' necessario fare attenzione durante la manipolazione dellacurcuma in quanto i suoi pigmenti possono facilmente macchiare vestiti e pareti della cucina. Per evitare una macchia durevole, lavare immediatamente qualsiasi zona con acqua e sapone.

 

Ecco alcuni suggerimenti che servono:

Si tratta di un conservante alimentare naturale. La polvere viene utilizzata per marinare pesce, pollo, carne e in particolare per ovviare l'odore particolare di pesce.

 

La polvere di curcuma integra bene con qualsiasi preparazione di ortaggi o di carne e si mescola bene con altre polveri e erbe aromatiche, migliorando il sapore e la fragranza dei piatti.

 

E' stata utilizzata nella preparazione di zuppe, condimenti per insalate, prodotti da forno, prodotti lattiero-caseari, gelati, yogurt, succo d'arancia, biscotti, dolci, glasse per torte , cereali, salse, ecc

 

Il tè di curcuma è una bevanda popolare tra la popolazione di Okinawa e in molti paesi asiatici.

Le foglie di Curcuma vengono aggiute per insaporire piatti dolci.

 

Usi medicinali

  • Gli studi di ricerca hanno suggerito che la curcumina, un composto polifenolico, che si trova in questa erba può inibire la moltiplicazione delle cellule tumorali, compreso il mieloma multiplo, il cancro al pancreas e il cancro del colon.

 

  • Contiene oli essenziali che beneficiano la salute come il termerone, curlone, curumene, cineolo, e p-cimene. Questi composti hanno applicazioni anche nel settore cosmetico.

 

  • La curcumina, insieme ad altri antiossidanti, hanno proprietà aninfiammatorie e antiamiloide. Quindi; è efficace nel prevenire o almeno ritardare l'insorgenza del morbo di Alzheimer.
  • La Curcuma non contiene colesterolo; tuttavia, è ricca di antiossidanti e fibre alimentari. Insieme, essi aiutano a controllare i livelli di colesterolo nel sangue, offrendo protezione da malattie coronariche e rischio di ictus.

 

  • I primi studi di laboratorio sono stati suggestivi rivelando che la curcuma è protettiva per il fegato, ha dimostrato di avere effetti antidepressivi e antiretrovirali.

 

  • E' stata per molto tempo in uso come un ingrediente importante di tradizionali medicinali cinesi e ayurvedici, per le sue proprietà antinfiammatorie, carminative, antiflatulenza e antimicrobiche.

 

INFORMAZIONI NUTRIZIONALI dei NUTRIENTI: Curcuma (Curcuma longa)

valore nutritivo per 100 g 

Principio

Valore Nutrienti

Percentuale di RDA

Energia

354 Kcal

17%

Carboidrati

64.9 g

50%

Proteina

7.83 g

14%

Grasso totale

9.88 g

33%

Colesterolo

0 mg

0%

Fibra dietetica

21 g

52,5%

Vitamine

  

Acido Folico

39 mcg

10%

Niacina

5,140 mg

32%

Piridossina

1.80 mg

138%

Riboflavina

0,233 mg

18%

Vitamina A

0 IU

0%

Vitamina C

25.9 mg

43%

Vitamina E

3.10 mg

21%

Vitamina K

13.4 mcg

11%

Elettroliti

  

Sodio

38 mg

2,5%

Potassio

2525 mg

54%

Minerali

  

Calcio

183 mg

18%

Rame

603 mcg

67%

Ferro

41.42 mg

517%

Magnesio

193 mg

48%

Manganese

7.83 mg

340%

Fosforo

268 mg

38%

Zinco

4.35 mg

39,5%

(Fonte dati nutrienti: Database dei nutrienti USDA)

Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati