Carenza di Ferro - Come Comportarsi a Tavola

Carenza di Ferro - Come Comportarsi a Tavola

Quali Prodotti Consumare a Tavola per una Corretta Assunzione ed Assorbimento del Ferro

COSA DOBBIAMO MANGIARE PER COMBATTERE LA CARENZA DI FERRO NEL SANGUE?

 

Non esiste un alimento nel quale il ferro sia presente in grande quantità. Tra gli alimenti più ricchi di ferro, tuttavia, il primo posto spetta al fegato di manzo, con 7,0 milligrammi di ferro per una porzione da un etto. Altri alimenti ad "elevato" consumo di ferro sono:

  • fagioli
  • hamburger di carne magra
  • bistecca
  • uova
  • pane di farina di grano integrale

Tra gli ortaggi a foglie verdi il primo posto per contenuto di ferro spetta al prezzemolo.

 

Altri ortaggi ad alto contenuto di ferro sono:

 

Gli Spinaci ed il Ferro

 

Gli spinaci, consumati crudi o cotti, anche in piccole quantità, sono una buona fonte di ferro. Ma ricordate che gli spinaci contengono l'acido ossalico. Se si consumano in eccesso, gli spinaci cotti possono privare l'organismo del calcio, e dar luogo alla formazione di calcoli renali.

 

MA QUANTO FERRO ASSORBIAMO DAGLI ALIMENTI?


Anche se seguiamo una dieta ricca di alimenti ricchi di ferro, ciò non ci garantisce ancora una dose di ferro pari al nostro fabbisogno minimo. Gli esperimenti condotti a questo proposito sull'uomo dimostrano che di tutto il ferro presente negli alimenti ingeriti, il nostro organismo ne assorbe solo una percentuale variabile dal 5 al 15%.


Gli studi condotti su varie sostanze alimentari dimostrano che del ferro presente negli ortaggi se ne assorbe dal 2 al 10% mentre di quello proveniente dalle proteine animali se ne assorbe dal 10 al 30%.


Assumendo una quantità sufficiente di vitamina C, tuttavia, è possibile aumentare in notevole misura la percentuale di ferro che assorbiamo dagli alimenti.

 

Si può accrescere la quantità di ferro nell'alimentazione col semplice espediente di includervi frattaglie quali fegato e rognoni, così come ortaggi quali fagioli e verdure a foglia verde scura. 

 

Le Donne dovrebbero includere nella loro dieta prodotti ricchi di ferro in quanto sia le mestruazioni, che la gravidanza tendono ad esaurire le riserve di ferro, ma anche una dieta dimagrante che limiti ulteriormente il consumo di questo minerale può rivelarsi disastrosa.

 

COME INTEGRARE LA TUA DIETA PER SOPPERIRE ALLA CARENZA DI FERRO


Il sistema più sicuro consiste nel rafforzare la dieta includendovi:

 

  • fegato di vitello
  • cuore e rognone di manzo
  • frutta
  • verdura a foglie verdi
  • riso integrale
  • uva passa
  • funghi
  • crusca e germe di grano
  • melassa

Ricordate, comunque, che come abbiamo già detto l'assorbimento e il pieno impiego del ferro dipendono dalla presente di una sufficiente quantità di vitamina C. Considerando i moderni metodi di distribuzione, che fanno affidamento sulla raccolta prematura della frutta e degli ortaggi così da poterli tenere in magazzino più a lungo, non è più possibile pensare che questi prodotti da soli possano rappresentare una fonte affidabile di vitamina C.

 

Non c'è dubbio che con qualche sforzo possiate arrivare ai 60 milligrammi che vi servono quotidianamente per prevenire lo scorbuto, ma quando si parla dei 500 milligrammi necessari per l'assorbimento del ferro, l'unico modo per ottenerli consiste nel consumare un supplemento naturale di vitamina C.


Allo stesso tempo fate in modo di mantenere elevata la vostra razione quotidiana di vitamine del complesso B, così da garantirvi una sufficiente secrezione di acido cloridrico.

 

A questo punto, la vostra dieta sta facendo tutto quello che è in suo potere per introdurre nell'organismo il ferro necessario a ricostituire l'emoglobina. Parlando di "sangue povero di ferro" si enuncia una realtà da cui sono colpite milioni di persone. Non siate una di loro.

Buon ABC Allenamento

ti potrebbe interessare:

Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati