Succo di Barbabietola Rossa e Pressione del Sangue Alta

Succo di Barbabietola Rossa e Pressione del Sangue Alta

I benefici per la pressione arteriosa apportati dal succo di barbabietola rossa

Uno studio rivela che bere succo di barbabietola rossa riduce la pressione alta del sangue

Un bicchiere di succo di barbabietole al giorno è sufficiente per ridurre significativamente la pressione sanguigna nei pazienti con ipertensione, concludono i ricercatori che hanno condotto uno studio controllato con placebo in decine di pazienti.

 

La Barbabietola contiene alti livelli di nitrato inorganico. Anche altri ortaggi a foglia - come lattuga e cavoli - contengono alti livelli del composto, che viene ottenuto attraverso le radici.


Il processo, condotto presso la Queen Mary University of London (QMUL) nel Regno Unito, è stato finanziato dalla British Heart Foundation, di cui il ricercatore Dr. Shannon Amoils osserva:

 

"Questo interessante studio, si basa su ricerche precedenti e trova che un bicchiere al giorno di succo di barbabietole può abbassare la pressione sanguigna nelle persone con ipertensione. Anche in quelli con pressione sanguigna alta non controllata da trattamento farmacologico "

 

I ricercatori hanno pubblicato i loro risultati sulla rivista Hypertension.

 

“La Barbabietola contiene alti livelli di nitrato inorganico. Altri ortaggi a foglia - come lattuga e cavoli - hanno anche alti livelli del composto, che prendono dal suolo attraverso le radici.”

 

Nel corpo umano, il nitrato inorganico si converte in ossido nitrico, che rilassa e dilata i vasi sanguigni.

 

Per il processo, Amrita Ahluwalia, professore di farmacologia vascolare a QMUL, e colleghi, hanno reclutato 64 pazienti di età compresa tra 18-85. La metà dei pazienti stava assumendo farmaci prescritti per la pressione alta , ma non riuscivano a raggiungere il loro obiettivo di abbassare la pressione sanguigna e altre persone a cui era stata diagnosticata l'alta pressione sanguigna, ma non erano state ancora sottoposte a cure farmacologiche per tale patologia.

 

I pazienti sono stati assegnati in modo casuale ad uno dei due gruppi. Un gruppo consumava un bicchiere al giorno (250 ml o circa 8,5 once) di succo di barbabietola e l'altro gruppo ha avuto lo stesso succo tranne che il loro succo di barbabietola era privo di nitrati (il placebo).

 

I pazienti hanno consumato il succo ogni giorno per 4 settimane. Essi sono stati monitorati anche 2 settimane prima e dopo lo studio, portando il periodo di prova totale a 8 settimane.

 

Lo studio era doppio cieco, il che significa che né i medici né i pazienti sapevano se il succo di barbabietola fosse il placebo o il supplemento attivo.

 

Primo studio a dimostrare una riduzione duratura della pressione arteriosa da nitrato alimentare

 

Nel corso delle quattro settimane di assunzione del succo, i pazienti del gruppo supplemento attivo (il cui succo di barbabietola conteneva nitrato inorganico) ha fatto registrare una riduzione della pressione arteriosa di 08/04 mmHg (millimetri di mercurio).

 

La prima cifra è la riduzione della pressione sistolica (quando il cuore spinge) e la seconda cifra è riduzione della pressione diastolica (quando il cuore è rilassato). Per molti pazienti, la riduzione di 8/4 mmHg, ha portato la loro pressione sanguigna nel range di normalità.

 

Nelle due settimane successive all'aver smesso di prendere il succo, la pressione sanguigna dei pazienti è tornata ai livelli elevati precedenti.

 

Il team sottolinea che questo è il primo studio a mostrare le prove di una riduzione duratura della pressione arteriosa grazie alla supplementazione di nitrato alimentare in un gruppo di pazienti con alta pressione sanguigna.

 

I pazienti nel gruppo “supplemento attivo” hanno anche ottenuto un miglioramento di circa il 20% della capacità di dilatazione dei vasi sanguigni e circa il 10% di riduzione della rigidità arteriosa.

 

Gli studi dimostrano che tali cambiamenti sono legati alla riduzione del rischio di malattie cardiache.

 

Mentre, nel gruppo “placebo” di partecipanti, non ci sono stati cambiamenti di pressione sanguigna, della funzione dei vasi sanguigni o rigidità delle arterie durante il periodo dello studio.

 

Gli autori fanno notare che la riduzione ottenuta nel gruppo “supplemento attivo” è paragonabile a quella ottenuta con il farmaco; la riduzione media della pressione sanguigna che un singolo farmaco antipertensione porta è 9/5 mmHg.

 

Lo studio conclude:

"Questi risultati suggeriscono un ruolo del nitrato alimentare come, prontamente disponibile, trattamento aggiuntivo acquistabile nella gestione dei pazienti con ipertensione."

 

Per mettere l'importanza di questi risultati in un contesto, gli autori notano che su larga scala, gli studi osservazionali dimostrano che per ogni aumento di 2 mmHg della pressione arteriosa, il rischio di morte per malattie cardiache aumenta del 7% e quello di ictus del 10%.

 

I Prodotti Naturali Per Abbassare La Pressione Sanguigna Attirano più delle Pillole

 

Un bicchiere di succo di barbabietole al giorno ha abbassato significativamente la pressione sanguigna nelle persone con pressione alta.

 

Commentando i risultati, il prof Ahluwalia dice:

 

"Questa ricerca ha dimostrato che una dose giornaliera di nitrato inorganico può essere efficace come intervento medico nel ridurre la pressione sanguigna e la cosa buona è che possiamo ottenerlo dalle barbabietole e da altre verdure a foglia verde."

 

"E' estremamente utile per le persone essere in grado di prendere misure per controllare la loro pressione sanguigna attraverso mezzi non-clinici come mangiare verdura," aggiunge il Prof. Ahluwalia.

 

"Sappiamo che a molte persone non piace prendere farmaci quando si sentono bene, per questo, sottomettersi ad un farmaco per tutta la vita è un grande problema."

 

"La possibilità di utilizzare un prodotto naturale, piuttosto che un'altra pillola, che possa contribuire a ridurre la pressione sanguigna, attira molto", aggiunge il dottor Amoils.

 

Il Prof. Ahluwalia consiglia a coloro che cercano di aumentare l'assunzione di nitrati giornaliera, di non a bollire le verdure perché il nitrato si scioglie in acqua. Invece, il vapore, la torrefazione o bere un succo, ha un effetto positivo.

 

Per quanto riguarda il futuro, dice che questo era un piccolo studio, quindi adesso quello che serve è uno studio più ampio studio che cerchi di replicare i risultati nel corso di un periodo più lungo con un gruppo molto più ampio di persone con pressione alta.

 

La pressione alta aumenta il rischio di condizioni di salute tra le più pericolose. Ad esempio, circa il 70% delle persone che hanno un primo attacco di cuore, circa l'80% di coloro che hanno un primo ictus e il 70% di quelli con insufficienza cardiaca cronica, hanno la pressione alta.

 

Anche le malattie renali sono un importante fattore di rischio per le persone con pressione alta.

 

Secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC), la pressione alta è sia la causa primaria o che contribuisce a 1.000 morti di americani ogni giorno.

 

Riferimenti:

Dietary nitrate provides sustained blood pressure lowering in hypertensive patients, Vikas Kapil, et al., Hypertension, doi:10.1161/HYPERTENSIONAHA.114.04675, published online 24 November 2014, abstract.

Queen Mary University of London news release, accessed 20 January 2015.

Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati