L'Importanza delle Proteine, Carboidrati e Grassi per la Crescita Muscolare nel Body Building

L'Importanza delle Proteine, Carboidrati e Grassi per la Crescita Muscolare nel Body Building

Con questo articolo cercheremo di fare un pò di chiarezza sul mondo dell'alimentazione nel body building

Il discorso riguardante la giusta assunzione di proteine al fine di acquistare massa muscolare è sicuramente uno degli argomenti più discussi per quanto riguarda il mondo del body building. Abbiamo due partiti in contrapposizione:

  1. Il mondo degli istruttori, personal trainer, campioni e venditori di integratori che sostengono che bisogna consumare molte proteine al giorno per acquisire nuova massa muscolare
  2. Il mondo dei nutrizionisti, dietologi anche famosi che sostengono che molte proteine facciano male ai reni ed altri organi del corpo umano.

La verità, come spesso accade, si trova proprio nel mezzo:

  • Se da una parte è vero che assumere troppe proteine nello stesso pasto è praticamente inutile oltre che deleterio per il fegato e i reni,
  • E' anche vero che, senza un aumento della quota proteica, difficilmente si potrà assistere alla tanto desiderata crescita muscolare.

In conclusione se la quota raccomandata per un adulto sedentario è di 1 – 1,2 g per Kg di peso corporeo, per un Bodybuilder si può arrivare tranquillamente a 1,8 – 2 g/Kg seguendo un’adeguata alimentazione eventualmente supportata da una leggera ed intelligente integrazione come diciamo da sempre noi di ABC Allenamento.

Passiamo ai carboidrati: vengono mal visti dai Bodybuilders ritenendoli i responsabili dell’accumulo di tessuto adiposo, soprattutto nella zona addominale.

Un quantitativo di carboidrati eccessivo, non supportato da un corrispondente consumo degli stessi, con attività fisica importante, porta al rilascio di una quantità elevata di insulina, con conversione di tali nutrienti in grassi e conseguente accumulo nel tessuto adiposo.

Questa è una regola di base che bisogna osservare, se ci si allena è possibile introdurre un certo quantitativo di carboidrati, se si sta fermi bisogna avere maggiore accortezza nel consumo.

Se introduciamo una quantità troppo modesta di carboidrati nella nostra dieta giornaliera, il nostro organismo trasformerà le tanto amate proteine in glucosio per soddisfare le proprie esigenze energetiche.

Sappiamo che:

  • Se non assumiamo la giusta quota di carboidrati il nostro organismo per sopravvivere smantella i nostri muscoli e converte le proteine che li costituiscono in zuccheri.
  • Questo processo catabolico è proprio ciò che dobbiamo evitare.

Si capisce quindi come sia importante indovinare la giusta % di carboidrati da inserire nella propria alimentazione in maniera mirata in base all’allenamento svolto per evitare di accumularli sotto forma di grasso. La % di carboidrati dipenderà anche dall'obiettivo, abitudini e altre variabili dell'atleta. Diciamo che diventa quasi una sorta di % personale.

Passiamo ai grassi: questa categoria di nutrienti è stata spesso erroneamente demonizzata dal mondo degli avventori delle palestre, pensando che consumare grassi faccia ingrassare. Niente di più falso. Parliamo di colesterolo. Molte persone potranno pensare che sia una molecola dannosa e da evitare.

Il colesterolo è il capostipite degli ormoni steroidei di cui fa parte il tanto amato Testosterone, il principale anabolizzante naturale del nostro organismo.

Inoltre tutti conosciamo gli acidi grassi Omega-3, grazie al bombardamento mediatico degli ultimi anni, ebbene queste molecole hanno numerose proprietà benefiche:

  1. proteggono il sistema cardiovascolare
  2. aumentano le difese immunitarie
  3. attenuano le reazioni infiammatorie e ciò che più interessa i bodybuilders ....
  4. favoriscono il recupero muscolare e articolare dopo l’allenamento.

Quindi se pensate che “i grassi fanno ingrassare” avete le idee molto confuse sull’importanza di questi macronutrienti. I grassi ricoprono diverse funzioni indispensabili al corretto funzionamento del nostro bel corpo: abbiamo in mente solo quella di deposito (il fastidioso eccesso di peso), ma non pensiamo mai che alcuni grassi ricoprono ruoli completamente differenti.

Funzione cellulare

Esistono grassi che formano la membrana delle nostre cellule, garantendole fluidità, permettendo scambi cellulari e di nutrienti, e formando una barriera contro i radicali liberi.

Assorbimento vitaminico

Le vitamine si dividono in due gruppi: quelle idrosolubili e quelle liposolubili. Quando la dieta è troppo povera di grassi si rischia di avere problemi a livello vitaminico, a causa del malassorbimento.

Impulsi nervosi e stato emotivo

Gli impulsi nervosi a livello cerebrale possono viaggiare solo grazie alla presenza di grassi insaturi, in particolare il DHA.

Protezione della pelle

Tutta la nostra pelle è ricoperta da un sottile strato lipidico, che permette di difendersi da attacchi esterni di batteri e agenti atmosferici, garantisce una pelle elastica e luminosa, dona morbidezza e idratazione.

Protezione degli organi interni

Gli organi vitali sono ricoperti da un sottile strato di grasso, che forma una sorta di guaina isolante verso traumi esterni: quando avvengono incidenti, cadute o botte, è anche grazie a questi grassi che gli organi vitali vengono preservati.

Funzione termica

Funzione energetica e di deposito

Chiaramente, i grassi hanno un contributo calorico: forniscono energie utili al nostro organismo, energie che vengono depositate sottoforma di trigliceridi nel tessuto adiposo.

Funzione ormonale

I grassi permettono un buon assetto ormonale, in particolare per gli ormoni sessuali. Infatti estrogeni, progesterone e testosterone vengono prodotti a partire dal colesterolo, che è un acido grasso: una dieta completamente priva di colesterolo potrebbe causare una diminuzione della libido e una difficoltà ovulatoria,

Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati