Dieta a Basso Contenuto di Grassi o Dieta Low Carb, Quale Per Perdere Più Grasso Corporeo?

Dieta a Basso Contenuto di Grassi o Dieta Low Carb, Quale Per Perdere Più Grasso Corporeo?

Quando si tratta di perdita di peso, le opinioni sono divise su quella che è la dieta migliore per ridurre il grasso corporeo. Per indagare, un team di ricercatori ha confrontato una dieta povera di grassi con una dieta a basso contenuto di carboidrati, scoprendo che la bassa assunzione di grassi ha determinato una maggiore perdita di grasso corporeo.


Nel corso di questo studio a breve termine, una dieta a basso contenuto di grassi ha portato ad una maggiore perdita di grasso corporeo.
Il piccolo ma preciso studio, pubblicato su Cell Metabolism, ha valutato la perdita di peso di 19 adulti obesi che sono stati confinati in un reparto metabolico per due periodi di 2 settimane.

 

Kevin Hall, un ricercatore sul metabolismo presso il National Institute of Diabetes and Digestive and Kidney Diseases (NIDDK), afferma che molte persone hanno forti convinzioni su ciò che conta per la perdita di peso, ma i dati su cui si basano queste opinioni spesso mancano.

 

"Ho voluto mettere con rigore alla prova la teoria che la restrizione di carboidrati è particolarmente efficace per perdere grasso corporeo in quanto questa idea influenza le decisioni di molte persone circa la loro dieta ", spiega.

 

Purtroppo, ci sono molte difficoltà che i ricercatori possono affrontare quando si tenta di monitorare l'efficacia di una particolare dieta. La garanzia che i partecipanti seguano il piano dietetico con precisione e la veridicità delle auto segnalazioni può essere un risultato spesso difficile da raggiungere.

 

Mantenendo i partecipanti allo studio in un reparto, tuttavia, i ricercatori sono stati in grado di controllare e registrare esattamente ciò che è stato mangiato.

 

I partecipanti sono stati ammessi al reparto metabolico per due periodi distinti di dieta. Durante la prima, il 30% delle calorie del valore basale dei partecipanti sono state tagliate solo limitando i carboidrati, mentre l'assunzione di grassi è rimasta invariata. Nel secondo periodo, il 30% delle calorie del valore basale sono state tagliate limitando il consumo di grassi, mentre l'assunzione di carboidrati è rimasta inalterata.

 

La perdita di grasso corporeo è stata calcolata misurando la differenza tra assunzione di grassi al giorno e l'ossidazione netta di grasso, mentre i partecipanti erano all'interno di una camera metabolica.

 

Con un modello matematico, Hall ha ipotizzato che la dieta low-carb porterebbe a cambiamenti nella quantità di grasso corporeo bruciato dal corpo e che la dieta povera di grassi comporterebbe una perdita di grasso corporeo complessiva maggiore.

 

'Non tutte le calorie sono uguali quando si tratta di perdita di grasso corporeo'

 

Alla fine dello studio, le ipotesi di Hall sono risultate essere precise. Anche se più grasso è stato bruciato quando i partecipanti seguivano la dieta low-carb, più grasso corporeo è stato perso durante il periodo di dieta a basso contenuto di grassi.

 

"C'è ancora un insieme di credenze che dice che tutte le calorie sono esattamente uguali quando si tratta di perdita di grasso corporeo e c'è ne sono altre che dicono che le calorie dei carboidrati ingrassano particolarmente, quindi tagliando quelle porterebbe ad una maggiore perdita di grasso", afferma Hall. "I nostri risultati hanno dimostrato che, in realtà, non tutte le calorie sono uguali quando si tratta di perdita di grasso corporeo, ma che nel lungo periodo, le differenze sono minime".

 

Il modello matematico suggerisce che per un periodo più lungo, il corpo agirà in modo di ridurre le differenze di grasso corporeo tra le diete che contengono la stessa quantità di calorie, indipendentemente dal loro rapporto di carboidrati / grassi.

 

Oltre al piccolo numero di partecipanti coinvolti nello studio e la sua breve durata, i ricercatori riconoscono anche che la loro ricerca è limitata dal fatto che il disegno sperimentale delle diete e lo stretto controllo dell'assunzione di cibo può essere irreale nella vita libera delle persone.

 

Come tale, i ricercatori sono stati in grado di affrontare se sarebbe più facile da seguire una dieta a basso contenuto di grassi o una dieta a basso contenuto di carboidrati in situazioni di vita reale. Hall ritiene che la dieta migliore è quella che una persona può rispettare. Tuttavia, egli conclude che c'è ancora molta ricerca che deve essere fatta:

 

"Stiamo cercando di fare studi molto accurati negli esseri umani per capirne meglio la fisiologia e che un giorno sarà in grado di contribuire a generare migliori consigli sulla dieta da seguire giorno per giorno. Ma vi è attualmente un divario tra la nostra comprensione della fisiologia e la nostra capacità di formulare raccomandazioni efficaci per una dieta che provochi una perdita di peso duratura."


Il suo team vuole ora analizzare l'impatto che queste diete sperimentali hanno sulle aree del cervello associate con la ricompensa, con l'obiettivo di rivelare perché le persone rispondono in modo diverso alle diverse diete.

 

Riferimenti:
Calorie for calorie, dietary fat restriction results in more body fat loss than carbohydrate restriction in people with obesity, Kevin D. Hall et al., Cell Metabolism, doi: http://dx.doi.org/10.1016/j.cmet.2015.07.021, published online 13 August 2015, abstract.

Cell Press news release, accessed 14 August 2015.

Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati