La Pasta si può Mangiare o fa Male?

La Pasta si può Mangiare o fa Male?

LA PASTA FA MALE?

Iniziamo dalla raffinazione.

Pane, pasta, merendine, snack, pizza, la torta della mamma. Tutto è prodotto con farina “00” ovvero estremamente raffinata: leggera, troppo. “Risulta talmente priva di nutrienti e ricca di zuccheri da incidere notevolmente sui livelli di glucosio nel sangue e questo può portare a una maggiore incidenza di diabete mellito e problemi cardio-circolatori”, ci spiegano numerosi esperti di alimentazione .

Il primo effetto di una dieta troppo ricca di carboidrati raffinati è l'aumento di peso e la difficoltà a dimagrire. “Questo accade – continua - perché gli alimenti raffinati sono assorbiti subito dall'organismo e causano un picco di glicemia nel sangue.

Di conseguenza, per controbilanciare, l'organismo rilascia insulina, che abbassa altrettanto bruscamente il livello di glicemia. In pratica a due ore dal pasto siamo in ipoglicemia, e quindi abbiamo di nuovo fame.

Un esempio classico è il latte con i biscotti per la colazione dei bambini:

  • il latte è uno zucchero, i biscotti sono zuccheri raffinati. A metà mattina il bimbo avrà già fame, e cosa gli diamo?
  • La merendina, e il processo inizia da capo”.

Quindi che fare? mangiare o non mangiare pasta?

Sicuramente ci sono alimenti migliori che possono apportare energia, ma che, contestualmente, apportano all’organismo anche tutta una serie di oligo-elementi importanti per la salute.

Frutta e verdura sono sempre dei carboidrati, anche se molte persone non lo sanno, che hanno però il vantaggio di apportare fibre alimentari, preziose vitamine e sali minerali.

La pasta ha un indice ed un carico glicemico piuttosto elevato rispetto agli altri carboidrati naturali e non creati dall’uomo. Questo significa che a parità di calorie ingerite la pasta fa innalzare maggiormente l’insulina e quindi tutti i problemi legati a questo.

Ci sono carboidrati molto più salutari come frutta e verdura, che aiutano l’organismo a stare meglio ed evitano risposte insuliniche che fanno molti danni e fanno ingrassare!

Quindi in generale se si sta seguendo un regime alimentare per dimagrire è bene non abbuffarsi di pasta asciutta e comunque di farsi seguire da uno specialista .

Detto questo un palestrato sa che durante il periodo di massa è necessario avere un'alimentazione ricca di proteine, vitamine e sali minerali ma anche di carboidrati .

L'apporto calorico deve essere di almeno 500 Kcal oltre la propria soglia giornaliera per mettere su muscoli . Si sa che in questo periodo aumenterà anche la percentuale di grasso corporeo, ma è del tutto normale.

Nutrirsi solo di proteine frutta e verdura è dura, soprattutto per un neofita che deve crescere in quanto è dura ottenere calorie sufficienti dalla sola carne, frutta e verdura e olio.

Bisognerebbe mangiare dei mezzi kg di carne a pranzo e a cena ogni giorno e quindi per un discorso economico, pratico e di gusto non è facile seguire un regime simile.

In massa un piatto di pasta condita da culturista senza eccessi è ammesso soprattutto ai neofiti, ovviamente se a pranzo è presente la pasta è bene forse levare il pane e magari alla sera fare il contrario ovvero non mangiare pasta e mettere qualche fetta di pane.

In fase di definizione dove le calorie devono essere minori, se togliete le calorie della pasta male non farete in quanto è bene tenere alte le calorie date dalle proteine, grassi e carboidrati di frutta e verdura.

Il lite motive di tutto è la Palestra, fate movimento, fate pesi e potrete gustarvi un piatto di pasta

Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati