Aumentare la Resistenza Atletica con la Dieta

Aumentare la Resistenza Atletica con la Dieta

Molte persone pensano che intraprendere una determinata dieta abbia il solo scopo di far perdere i chili in eccesso, ma in realtà non è affatto così. Ogni tipologia di dieta ha un fine molto preciso e specifico, si possono seguire diete adatte al dimagrimento, ma anche mirate, per citare un paio d’esempi, ad un aumento della massa muscolare o della resistenza atletica. Oggi parleremo proprio di quest’ultimo caso.

Aumentare la propria resistenza atletica con una dieta appropriata, risulta fondamentale per la pratica di qualunque sport. Infatti, per poter svolgere qualsiasi attività fisica, prima della tecnica e del talento, bisogna possedere un elevato grado di resistenza atletica e, come confermato anche dall’articolo de "IlNutrizionista", per raggiungere questo scopo, è necessario che l’allenamento sia sostenuto ed abbinato ad una dieta specifica, volta ad incrementare la propria resistenza atletica.

In relazione al tipo di sforzo (breve ed intenso o lungo e prolungato) che il nostro corpo compie, abbiamo bisogno di assumere, di assimilare e di bruciare sostanze e nutrienti diversi. Durante uno sforzo costante e prolungato, quindi nel caso che interessa noi, le sostanze indispensabili al nostro organismo sono rappresentate dagli zuccheri, dai minerali, dalle vitamine e dagli aminoacidi.

Tenendo in considerazione quest’ultima affermazione, appare chiaro che una dieta mirata all’aumentare la resistenza atletica deve essere lievemente sbilanciata sui carboidrati semplici. Oltre a ciò appare anche fondamentale l’assunzione di minerali e vitamine, ricavabili dalla frutta (da mangiare sempre lontani dai pasti) e dalle verdure crude.


Esempio di dieta per la resistenza atletica


Una dieta valida e specifica per aumentare la resistenza atletica da prendere ad esempio potrebbe essere questa:

  • Colazione: 500gr di frutta di stagione, in media equivale a due o tre frutti.
  • Pranzo: 150gr di pasta (o se si preferisce, riso) accompagnati da almeno 200gr di verdure crude e da tre o quattro noci. Sono concessi anche 50gr di pane, meglio se integrale.
  • Cena: tra i 150gr ed i 200gr a scelta tra pesce o uova. Anche a cena, è indispensabile assumere almeno 200gr di verdure crude e concludere il tutto, con tre o quattro noci.
  • Spuntino di metà mattinata e metà pomeriggio: è indicato un frutto fresco di stagione o una spremuta d’arancia.

 

Un altro esempio di dieta a beneficio della vostra resistenza atletica potrebbe essere la seguente:

 

  • Colazione: una premuta di arancia accompagnata da fette biscottate integrali e marmellata di frutta
  • Pranzo: 150gr di pasta e legumi accompagnata sempre da almeno 200gr di verdure crude, 50gr di pane integrale e 2-4 noci
  • Cena: 200gr di carne bianca, accompagnata da verdura.
  • Spuntino di metà mattinata e metà pomeriggio: Un pacchetto di crackers integrali o una premuta d’arancia.


Dalla lettura di queste due varianti, avrete notato come le verdure crude e le noci rappresentino un punto fondamentale per le diete, se volete aumentare la vostra resistenza atletica, è indispensabile assumere questi alimenti.

Per tutti coloro che praticano assiduamente e costantemente attività sportive, viene considerato più che utile, per aumentare la resistenza atletica con la dieta, assumere (sempre senza eccedere) integratori alimentari quali aminoacidi, sali minerali e zuccheri.

 

Articolo redatto dal sito "Il Nutrizionista" per ABC Allenamento.

Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati