Dieta del Dottor Lemme e la sua Filosofia Alimentare

Dieta del Dottor Lemme e la sua Filosofia Alimentare

La dieta Lemme vede l'azione biologica degli alimenti alla base della sua teoria: Secondo Lemme le calorie ricoprono un ruolo semplicistico che non tiene conto di numerosi fattori, è invece essenziale comprendere le reazioni prodotte dal cibo una volta ingerito. Bisogna pertanto attenersi a 5 fattori fondamentali, che sono:

  1. indice glicemico degli alimenti (IG)
  2. composizione chimica degli alimenti
  3. orario di assunzione
  4. associazione tra i vari alimenti
  5. pool enzimatico individuale

quest'ultimo rappresenta l'insieme degli enzimi che ciascuno di noi possiede, e che è modificabile tramite l'alimentazione.

 

Prestando attenzione ai fattori sopra elencati e mangiando di conseguenza, è possibile agire sulle vie metaboliche percorse dal cibo, perdendo peso in modo naturale.

 

La dieta proposta da Lemme in virtù di queste teorie è un regime alimentare che privilegia i grassi e le proteine, mentre esclude quasi completamente dal menù la frutta e la verdura, ammettendone soltanto le qualità biologicamente adatte in alcuni momenti della settimana.

 

I carboidrati vanno assunti sotto forma di pasta soltanto al mattino in quantità libere, poiché in questo modo vengono smaltiti meglio dando energia per il resto della giornata come un pieno di benzina, mentre a pranzo e a cena vanno riservate le proteine di carne e pesce.

 

Dato che glucidi e proteine non vanno consumati nello stesso pasto, il metodo Lemme può essere considerato a tutti gli effetti una dieta dissociata.

 

Vanno eliminati dal menù prodotti comuni della nostra alimentazione come :

  • zucchero
  • dolcificanti
  • sale
  • pane
  • latte
  • formaggi
  • aceto.

Sono permessi i grassi come

  • olio extravergine d'oliva,

le spezie come

  • caffè
  • tutti i tipi di cottura, compresa la frittura.

 

Menù tipo ?

 

  • Colazione: spaghetti aglio olio e peperoncino, braciole di maiale o carciofi e funghi
  • Spuntino: limone e tè verde senza zucchero
  • Pranzo: petti di pollo o frittata di cipolle o tacchino
  • Spuntino: limone e tè verde senza zucchero
  • Cena: sogliola o trota bianca oppure orata al forno

Questa a grandi Linee è la filosofia alimentare del Dottor Lemme farmacista, ovviamente è al centro di innumerevoli discussioni di esperti del settore, la quale la criticano con fermezza perché un pochino “eccentrica”.

 

In molte occasioni è stato ospite alla trasmissione televisiva a Porta a Porta dove la dieta del dottor Lemme veniva messa in contrapposizione con altre diete diametralmente opposte come ad esempio la dieta mediterranea.

 

Ne sono nate delle "risse mediatiche" con illustri luminari della alimentazione che dibattevano portando avanti le proprie idee. 

 

 

DOTTOR LEMME Vs DOTTOR CALABRESI 

Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati