Le Vere Motivazioni che spingono a Diventare VEGETARIANO

Le Vere Motivazioni che spingono a Diventare VEGETARIANO

Analisi etica sull'alimentazione mondiale odierna

 

Chiudendo il cerchio delle motivazioni sull'essere vegetariano e/o vegano , affronterò ora il tema dell'etica , che sicuramente è quello più complesso e assolutamente soggettivo .

 

Lo sapete che più di 100.000 bovini vengono macellati ogni giorno solamente negli Stati Uniti?

 

La maggior parte di questi sono allevati in modo intensivo; questo sistema è progettato per produrre il massimo numero di animali da macello con la minima spesa ed essi vengono:

 

  • ammassati,
  • snaturati
  • trattati come macchine fino all'abbattimento.

 

Essi si accorgono che stanno per essere uccisi e sono atterriti.

 

Swami ha detto: " Tutto ciò che ha vita cerca di rimanere vivo; nessun essere vivente immolerebbe se stesso per fornire cibo ad un altro. Anche gli animali, gli uccelli ed i pesci desiderano vivere proprio come gli esseri umani; anch'essi lottano, gridano e provano dolore nel venire feriti proprio come faremmo noi se fossimo catturati e minacciati di venir uccisi. La sola differenza è che gli animali non possono esprimere con le parole il supplizio che provano. È stato reso noto che i maiali che vengono macellati gridano in modo simile agli umani ".

(Summer Showers, maggio 1996 pagg. 131-133).

 

Con tutta probabilità, una sola visita ad un mattatoio farebbe di voi un vegetariano per tutta la vita.

 

Potreste dire che anche uccidere una pianta genera karma ma il livello di questo non è parimenti elevato; per esempio : se entrate in un giardino e cogliete una rosa, il proprietario si arrabbierà ma, se rubate la sua mucca egli si arrabbierà molto di più.

 

Swami dice: " È un fatto che anche le piante abbiano vita come gli animali ma questi sono dotati di mente e sistema nervoso mentre le piante non li posseggono. Le piante non provano dolore ".

(Sathya Sai the Avatar of Love, pag. 132).

 

Dal mio punto di vista é ancora più angosciante sapere come vengono maltrattati durante la loro misera e breve vita con

  • allevamenti lager
  • stipati all'inverosimile
  • mal curati
  • mal nutriti
  • punturati con ormoni .

 

 

Il famoso fois gras il più delle volte é  ottenuto inchiodando a terra le zampe dell'oca e ingozzandola con l'imbuto, tutta questa sofferenza per soddisfare il fabbisogno del 20% della popolazione, lascio a voi i commenti .

 

Quando mi dite " l'uomo è' carnivoro!"

 

Io vi rispondo così :

 

  1. Gli studi sull'evoluzione umana hanno mostrato che i nostri antenati erano vegetariani per natura; per di più, la struttura del corpo umano non è adatta al consumo di carne.
  2. I carnivori hanno l'intestino corto ed il loro intestino crasso è rettilineo e liscio; al contrario, gli animali vegetariani hanno l'intestino molto lungo, circa 28 piedi.
  3. A causa del basso contenuto di fibre e dell'elevato contenuto di proteine della carne, l'intestino degli animali carnivori non richiede molto tempo per assorbire i nutrienti e quindi la carne è più adatta per loro che hanno intestini più corti.
  4. Se l'uomo mangia la carne, essa permane a lungo nell'intestino per cui imputridisce e rilascia molte tossine potendo così causare il cancro del colon.
  5. Le tossine aumentano il carico del fegato che deve fare un pesante extra lavoro per eliminarle e va incontro a conseguenze.
  6. Se osservate i denti dei carnivori, vedrete che essi hanno zanne affilate adatte a lacerare la carne mentre gli erbivori non hanno denti appuntiti.
  7. denti umani sono simili a quelli degli erbivori e quindi non siamo destinati a mangiare carne altrimenti somiglieremmo tutti al Conte Dracula con le zanne sporgerti.
  8. I carnivori hanno artigli affilati per uccidere gli erbivori loro prede ,le nostre unghie non sono artigli.

 

Vi ho lasciato un po' di materiale sul quale meditare , naturalmente il libero arbitrio la fa da padrone , e ognuno di noi ha le proprie convinzioni, ma sentirmi dire " Mangio la carne perché è buona!"  non mi basta per tornare sui miei passi .

Scritto da: Si-Je Elena Landini

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati