Pregi e difetti della dieta Ultimate New york

Pregi e difetti della dieta Ultimate New york

La dieta creata dal guru delle star David Kirsche

La dieta "Ultimate New York" è un'invenzione del guru delle star David Kirsche; con questo tipo di dieta ha conquistato diverse star, come Heidi Klum, Kate Hudson, Linda Evangelista e Liv Tyler.

Questa dieta è basata su un basso contenuto di carboidrati, come pane, pasta e riso, e un alto contenuto di proteine, come carni, formaggi e pesce, per un totale di 800-1000 Calorie giornaliere.

Nelle prime due settimane vengono quasi del tutto eliminati il pane e la pasta, e cosa insolita anche la frutta, e il menù giornaliero è fissato in modo piuttosto rigido; comprende per lo più carni bianche, pesce, verdure e anche il bianco d'uovo, con minime concessioni ai carboidrati, come il pane integrale.


L'ALIMENTO PER ECCELLENZA, IL PESCE

Il buono di questa dieta è il suggerimento di preferire le carni bianche rispetto a quelle rosse, e il fatto che privilegia il pesce (ad alto contenuto di grassi polinsaturi, gli Omega 3, che hanno un effetto positivo sul sistema circolatorio).

Il pesce è lo spazzino delle arterie e il cibo per eccellenza per il cervello, ed è un validissimo alleato contro il sovrappeso. Studi in merito hanno dimostrato come il pesce, se inserito nel menù quotidiano è in grado di controllare la fame, diminuendo nel tempo anche la quantità di calorie ingerite e, di conseguenza, anche il peso.

È stato dimostrato inoltre che il consumo di pesce è in grado di influire sulle concentrazioni nel sangue di leptina e grelina, due degli ormoni coinvolti nei meccanismi che regolano l'appetito e la sazietà. Ma non è tutto, le proteine del pesce contengono dosi elevate di arginina, uno molecola importante che a sua volta produce il nitrossido, che contribuisce alla regolazione del deposito e della combustione dei grassi. Inoltre è importante sapere che il pesce fresco contiene pochissimo sodio, e proprio per questo è perfetto per ridurre la ritenzione idrica, anticamera della cellulite.

I LIMITI DI QUESTA DIETA

Va bene, la Ultimate New York privilegia il pesce, ma questo non è sufficiente per affermare che sia una dieta equilibrata, anzi, a nostro avviso questo regime alimentare non è affatto dei migliori...

> Le calorie giornaliere sono davvero troppo poche per un adulto sano e di costituzione media.

Nessun dietologo responsabile prescriverebbe un regime al di sotto delle 1200-1400 Calorie giornaliere, altrimenti si rischierebbe di danneggiare, in maniera anche pesante, l'organismo, alterando anche il metabolismo.

Aumentare in modo esagerato l'apporto proteico porta, alla lunga, ad un eccessivo affaticamento dei reni, che devono filtrare una maggiore quantità di scorie azotate derivanti dalla digestione delle proteine.

Non dobbiamo dimenticare che i carboidrati sono la fonte primaria di energia, ed è meglio non ridurli in maniera così drastica, altrimenti dopo la ciccia si perde anche il muscolo. Al principio con questa dieta il dimagrimento è fulmineo, ma a nostro avviso non è affatto un regime alimentare da seguire.

Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati