Carboidrati Buoni e Cattivi, quali per la Perdita di Peso?

Carboidrati Buoni e Cattivi, quali per la Perdita di Peso?

I migliori consigli per una scelta appropriata

Carboidrati

Carboidrati per la perdita di peso? Possono alcuni amidi aiutare davvero la perdita di peso?

Proprio come abbiamo spesso sentito parlare di grassi buoni e cattivi, si sente anche parlare altrettanto spesso di carboidrati buoni e cattivi. Questa parola, nel mondo dello sport, gira molto. 

Alcuni affermano di aver perso peso passando dai carboidrati cattivi a quelli buoni. Allo stesso modo, molti programmi di dieta, parlano di benefici per la salute con i carboidrati buoni.

 

Ma ci sono davvero i carboidrati buoni e cattivi?

Alcuni carboidrati sono meglio di altri, ma non è davvero una questione che uno è 'buono' e uno è 'cattivo'".

Se si sta mangiando per ottenere subito energia per l'attività fisica, i carboidrati semplici – alcuni tipi di pasta, pane bianco, cereali trasformati, e simili - funzionano bene, mentre se si sta cercando di perdere peso, è intelligente scegliere carboidrati ricchi di fibre.

 

Perché?

Poiché tutti i carboidrati vengono suddivisi in zucchero, o glucosio, che è il carburante del corpo. I carboidrati con poca fibra si scompongono rapidamente. Gli alimenti con carboidrati intrappolati in un guscio di fibra richiedono più tempo per essere scomposti.

 

La velocità con cui questo accade è rappresentato dall'indice glicemico.

 

  • Gli alimenti ad alto indice glicemico vengono trasformati in glucosio velocemente. Questa velocità può causare un picco nei livelli dell'ormone insulina, che il corpo ha bisogno per trasformare il glucosio in energia fisica.
  • Gli alimenti a basso indice come patate dolci, riso integrale, verdure a foglia verde, latte senza grassi, vengono trasformati lentamente e producono livelli di insulina bassi.

Alcuni studiosi ritengono che a meno che non si sia diabetici, l'indice glicemico potrebbe non essere così importante, in quanto la maggior parte delle persone mangia una varietà di alimenti in un pasto, e l'accuratezza dell'indice potrebbe essere discutibile.

 

 

 Il glucosio da alimenti ad alto indice Glicemico è probabile che venga immagazzinato come grasso?

La letteratura scientifica è molto chiara sul fatto che mangiare carboidrati che sono incorporati in cellulosa vegetale - carboidrati complessi - è sempre meglio. Ma i motivi per cui è meglio non sono, perché in qualche modo diminuisce o altera il deposito di grasso.

I carboidrati ricchi di fibre aumentano la massa del pasto, che produrrà un maggior senso di sazietà. Questo a sua volta, aiuta a moderare la quantità di cibo che si mangia.

 

Che cos'è la fibra alimentare?

Ci sono due tipi di fibre: solubili e insolubili.

  • La fibra solubile come una sostanza appiccicosa che si trova nella frutta, verdura, fagioli e piselli secchi, e prodotti come l'avena.
  • La fibra insolubile, che è grintoso nella struttura, rappresenta il 70% delle fibre nella nostra dieta, soprattutto da crusca di frumento.

 

I vantaggi di maggior fibra nei carboidrati

La fibra può legarsi con il colesterolo nel tratto digestivo, riducendo così il colesterolo nel sangue.

Un altro punto importante sui cibi ricchi di fibre è che tendono a contenere sostanze fitochimiche che sembrano avere funzioni antitumorali.

In merito al cancro, sono state trovate oltre 65 nutrienti e sostanze nutritive che hanno ricorso contro il cancro, come la soia, licopene, bicarbanol, per citarne solo alcuni di questi che hanno avuto un significativo riscontro contro vari tipi di cancro."

Insieme a questi benefici ed il ruolo nel mantenimento del peso, la fibra aiuta a prevenire anche:

  • Stitichezza
  • Emorroidi
  • Appendicite
  • Diverticolosi (una malattia intestinale)

 

La prossima volta che vi trovate a fare una scelta su cosa acquistare tra soffice pane bianco ed una scura pagnotta di grano intero, saprete cosa fare.

Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati