Miele

Miele

I benefici del miele per la salute

Quali sono i benefici del miele per la salute?

Il miele è un liquido dolce prodotta dalle api con il nettare dai fiori attraverso un processo di ingestione e di rigurgito.

I possibili benefici per la salute del consumo di miele sono stati documentati in anticipo dai greci, romani, vedici, egizi e testi islamici e le qualità curative del miele sono state denominate da filosofi e scienziati dai tempi antichi ad oggi, come Aristotele (384-322 aC ) e Aristosseno (320 aC).

 

Il miele ha alti livelli di zuccheri monosaccaridi, fruttosio e glucosio, circa il 70 al 80 per cento, che gli conferisce il suo sapore dolce - minerali e acqua fanno il resto della sua composizione.

 

Il miele possiede anche proprietà antisettiche e antibatteriche. Nella scienza moderna siamo riusciti a trovare utili applicazioni di miele nella gestione delle ferite croniche.

 

Tuttavia, va notato che molte delle indicazioni del miele per la salute richiedono ancora studi scientifici rigorosi e ulteriori conferme.

 

Storia del miele
Il miele è stato consumato per migliaia di anni per i suoi presunti benefici per la salute.
Più di quattromila anni fa, il miele è stato usato come una medicina tradizionale ayurvedica, dove è stato ritenuto che potesse essere efficace nel trattamento degli squilibri materiali nel corpo.

 

  • In tempi egiziani pre-antichi, il miele è stato utilizzato localmente per curare le ferite.
  • Composti medicinali egiziani più di cinque millenni fa utilizzavano il miele.
  • Gli antichi Greci credevano che il consumo di miele potesse aiutarli a farli vivere più a lungo.
  • Anche il profeta Maometto ha glorificato i poteri curativi del miele.
  • Il Corano loda anch'esso la capacità di guarigione del miele.

 

Le proprietà benefiche del miele sono state esplorate in tempi moderni, e ci sono prove che suggeriscono che queste affermazioni storiche possono contenere qualche verità.

 

Proprietà del miele
Il Miele è costituito da glucosio, fruttosio, e minerali come ferro, calcio , fosfato, cloruro di sodio, potassio, magnesio.

 

Qui sotto è riportato un tipico profilo del miele:

Fruttosio: 38,2%
Glucosio: 31,3%
Maltosio: 7,1%
Saccarosio: 1,3%
Acqua: 17,2%
Zuccheri più elevati: 1,5%
Ceneri: 0,2%
Altro / indeterminato: 3,2%

 

Il livello di pH leggermente acido del miele (tra 3.2 e 4.5) è ciò che aiuta a prevenire la crescita dei batteri, mentre i suoi componenti antiossidanti puliscono dai radicali liberi. Le proprietà fisiche del miele variano a seconda delle specifiche della flora che è stata utilizzata per produrlo, e anche il suo contenuto di acqua.

 

Aumentare le prestazioni atletiche.

Atleti Olimpici antichi avrebbero mangiato miele e fichi secchi per migliorare le loro prestazioni. Questo ora è stato verificato con studi moderni, che hanno dimostrato che il miele è superiore per mantenere i livelli di glicogeno e migliorare il tempo di recupero rispetto agli altri edulcoranti.

 

Benefici del miele per la salute

La scienza moderna sta riscontrando che molte delle affermazioni storiche che il miele potesse essere utilizzato in medicina corrispondono al vero. Nella Bibbia (Antico Testamento), il re Salomone disse: "Figlio mio, tu mangia il miele, perché è buono", e ci sono una serie di ragioni per cui può essere buono.

 

Bilanciare i 5 elementi:
Il miele è stato utilizzato nella medicina ayurvedica in India per almeno 4000 anni ed è considerato di influenzare tutti e tre gli squilibri materiali primitivi del corpo positivamente. Si pensa anche che possa essere utile utile nel miglioramento della vista, perdita di peso, curare l'impotenza e l'eiaculazione precoce, disturbi del tratto urinario, asma bronchiale, diarrea e nausea.

Il Miele viene denominato come "Yogavahi" in quanto ha una qualità di penetrare nei tessuti più profondi del corpo. Quando il miele viene utilizzato con altre preparazioni a base di erbe, esalta le qualità medicinali di tali preparati aiutandoli a raggiungere i tessuti più profondi.

 

Regolazione dello zucchero nel sangue.
Anche se il miele contiene zuccheri semplici, non sono gli stessi dello zucchero bianco o dei dolcificanti artificiali. La sua esatta combinazione di fruttosio e glucosio in realtà aiuta il corpo a regolare i livelli di zucchero nel sangue. Alcuni tipi di miele hanno un indice ipoglicemico basso, e questo fa in modo di non alzare il livello di zucchero nel sangue.

 

Reflusso acido
Il professor Mahantayya V, della MGM Medical College, di Kamothe, a Navi Mumbai, India, ha spiegato nel BMJ (British Medical Journal) che, essendo 125,9 volte più viscoso dell'acqua distillata a 37 gradi Celsius (temperatura corporea), il miele può essere utile nel prevenire il reflusso gastroesofageo (GERD).

 

Gastroenterite Infantile
E. Haffejee e A. Moosa hanno riportato nel BMJ uno studio clinico in cui hanno usato il miele come soluzione di reidratazione orale nei bambini e nei lattanti con gastroenterite.

Il loro scopo era duplice:

  • Determinare se il miele potrebbe influenzare la durata della diarrea acuta
  • Valutare il miele come sostituto del glucosio nella reidratazione orale

 

Essi hanno scoperto che il miele accorcia la durata della diarrea batterica nei neonati e nei bambini piccoli. Hanno aggiunto che il miele non prolunga la durata della diarrea non batterica, e "può essere tranquillamente utilizzato come sostituto del glucosio in soluzione di reidratazione orale contenente elettroliti."

 

Guarigione delle ferite e ustioni
Ci sono stati alcuni casi in cui le persone hanno riportato effetti positivi dal miele nel trattamento delle ferite.

Una revisione pubblicata su The Cochrane Library ha indicato che il miele può essere in grado di aiutare a guarire le ustioni, l'autore principale dello studio, ha detto che "il miele è più economico di altri interventi, in particolare antibiotici orali, che sono spesso utilizzati e possono avere altri effetti collaterali deleteri . "

 

Tuttavia, va sottolineato che vi è una mancanza di prove a sostenere pienamente questa affermazione. Infatti, uno studio pubblicato su The Lancet Infectious Diseases ha concluso che l'applicazione del miele di grado medico per le ferite dei pazienti non ha alcun vantaggio rispetto all'antibiotico normalmente usato per i pazienti sottoposti a dialisi .

 

Allergie e trattamento con Miele
Ci sono alcune ricerche che suggeriscono che il miele può essere utile nel ridurre al minimo le allergie stagionali. The Guardian ha riferito che il miele può alleviare la tosse e ridurre la frequenza dei colpi di tosse.

 

Uno studio controllato con placebo, che ha incluso 36 persone con allergie oculari, ha riscontrato che i partecipanti hanno risposto meglio al trattamento con il miele rispetto al placebo.

 

Combattere le infezioni

  • Nel 2010, gli scienziati del Centro Medico Accademico presso l'Università di Amsterdam, hanno presentato nel FASEB Journal che la capacità del miele di uccidere i batteri si trova in una proteina chiamata defensina-1.

 

  • Uno studio pubblicato sulla rivista Microbiology ha rivelato che il miele di Manuka è efficace nel trattamento delle infezioni croniche delle ferite e può anche impedire loro di svilupparsi.

 

  • Dr. Rowena Jenkins e colleghi, dalla University of Wales Institute, hanno riferito che il miele di Manuka uccide i batteri distruggendo le proteine ​​batteriche chiavi.

 

  • Alcuni studi hanno rivelato che un certo tipo di miele, chiamato "miele Manuka", può anche essere efficace per il trattamento di infezioni MRSA.

 

Il Dott. Jenkins ha concluso:

"Il Manuka e altri mieli sono stati riconosciuti per la guarigione delle ferite e per le proprietà anti-batteriche per qualche tempo. Ma il modo in cui agiscono non è ancora noto. Se riusciamo a scoprire esattamente come il miele di manuka inibisce l'MRSA potrebbe essere utilizzato più frequentemente come un trattamento di prima linea per le infezioni da batteri che sono resistenti a molti antibiotici attualmente disponibili ".

Il miele di Manuka può anche contribuire a invertire la resistenza batterica agli antibiotici, secondo la ricerca presentata alla Società per la Spring Conference General Microbiology a Harrogate, Regno Unito.

 

Altri possibili usi del miele in medicina
La nuova ricerca sta trovando nuovi possibili usi del miele nel trattamento di alcune condizioni e malattie.

Uno studio ha trovato che il miele di Manuka può impedire la dermatite indotta dalle radiazioni nei pazienti con cancro al seno.

 

Valori nutrizionali del Miele

Quantità per 100 grammi Calorie 304

Lipidi 0 g 

  • Acidi grassi saturi 0 g 
  • Acidi grassi polinsaturi 0 g 
  • Acidi grassi monoinsaturi 0 g 
  • Colesterolo 0 mg 

Sodio 4 mg 
Potassio 52 mg 

Glucidi 82 g 

  • Fibra alimentare 0,2 g 
  • Zucchero 82 g 

Proteine 0,3 g 

Retinolo 0 IU

Calcio 6 mg

Vitamina D 0 IU

Cobalamina 0 µg

Acido ascorbico 0,5 mg

Ferro 0,4 mg

Piridossina 0 mg

Magnesio 2 mg

Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati