Pizza e Dieta

Pizza e Dieta

La pizza nella Dieta a Zona e Dieta mediterranea

A tutti piace la pizza e a tutti piace ritrovarsi in pizzeria a gustare il piatto tipico degli italiani , ma si può restare a dieta e soprattutto a ZONA gustandosi una pizza con gli amici ? Sicuramente bisognerà adottare qualche accorgimento , ma non si può rinunciare ad uno dei piatti più buoni della cucina italiana e mondiale. Una pizza margherita con pomodoro e mozzarella equivale a circa 9 miniblocchi di carboidrati e a 3 miniblocchi di proteine e grassi. Mangiata in questo modo è squilibrata in macro-nutrienti oltre che eccessiva come numero di blocchi globali . Per iniziare l’opera di bilanciamento , si può tralasciare di mangiare il bordo che è molto ricco di carboidrati , così facendo si riduce a circa 6 mini blocchi di carboidrati . Però la quota proteica è ancora bassa e quindi sarà necessario aggiungere alla pizza del prosciutto cotto per aumentare la quota proteica. Per i Grassi basterà aggiungere un filino di olio ed il gioco è fatto .

 

Un'altra soluzione è quella di prendere una pizza con impasto baby (più piccolo) ma stesa e sottile sempre condita con pomodoro e mozzarella e prosciutto cotto , in questo caso non servirà togliere il bordo in quanto la pizza avrà meno impasto e ci sarà un equilibrio tra i vari macro-nutrienti. Oppure se non volete rinunciare a nulla prendete una pizza normale ben condita con varie fonti di proteine  e prendete inoltre anche un’insalata di mare o un piatto di formaggi o affettati come antipasto , in modo tale da Aver un pasto bilanciato a zona . In questo caso però i blocchi globali saranno eccessivi per un unico pasto e quindi l’insulina si alzerà ugualmente, per non ingrassare troppo cercate allora di fare dei pasti più piccoli durante quella giornata in modo tale da non sforare nel totale dei blocchi che avete a vostra disposizione . Comunque se fate l'operazione Pizza una volta alla settimana nel giorno di Ricarica non muore nessuno e tutti gli sportivi lo fanno , celebri sono le pizze che si spara Piero Nocerino , noto Body Builder Italiano che spesso posta sul web foto di pizze super proteiche. 

 

 

Nella Dieta a Zona abbiamo visto gli accorgimenti da adottare , mentre per la dieta mediterannea la pizza è un lite motive , infatti se la pasta è il re, la pizza è la regina , rappresenta un pasto completo inizialmente nato come cibo povero, realizzato con elementi essenziali ed economici.  Dal punto di vista nutrizionale, la pizza, come il pane, la pasta, la verdura, la frutta e l'olio, è uno dei cibi più apprezzati della dieta mediterranea .

La pizza finisce nel mirino dei dietisti per il suo contenuto di carboidrati, ma la dieta mediterranea è una dieta salutare in cui trovano spazio molti alimenti diversi dell'area mediterranea, come i cereali, i legumi, gli ortaggi, la frutta, l'olio extra vergine di oliva, la carne, il pesce, e il vino.

 

Esempio valori nutrizionali per ogni 100 g della pizza margherita:

- Carboidrati 52,9

- proteine 5,6

- Lipidi 5,6

- si calcola 271 kcal/100 g

 

Inoltre, per fare un discorso completo sui valori nutrizionali della pizza, bisogna tener conto di altri fattori, come il rapporto acqua-farina nell'impasto, il tipo di farina utilizzato e iltipo di mozzarella.

 

 

In caso di problema di intolleranza si deve evitare la pizza? Le intolleranze alimentari sono purtroppo sempre più diffuse, con il conseguente divieto di consumo di molti alimenti. È fondamentale definire a quali alimenti è riferita l'allergia e/o intolleranza per formulare di conseguenza, l’approccio dietetico più adeguato.

 

 

Il problema maggiore è quello dei celiaci perchè l'intolleranza alla farina di grano è sicura, ed è quindi vietato il consumo della pizza normale. Tuttavia in questo caso l’industria è venuta in soccorso ed ora esistono farine senza glutine e ristoranti specializzati nell’alimentazione senza glutine. Per quanto riguarda altre intolleranze è da tenere presente, per gli intolleranti al latte, l’uso della mozzarella e la presenza del pomodoro per chi ha allergie a quell’alimento.

 

In caso di sovrappeso niente pizza? Il sovrappeso non dipende mai soltanto da quello che si mangia ma deriva da un insieme di fattori costituzionali ed ambientali. Per questo non si può mai escludere un solo alimento, ma semmai, si dovrà semplicemente collocarlo nel momento giusto e nella quantità giusta. Una pizza margherita 1 volta alla settimana, rappresenta un buona cena da vivere in armonia con la famiglia o gli amici, senza nessun problema nel percorso di dimagrimento.

 

Se poi vi allenate con ABC Allenamento , vi potrete permettere anche la pizza. Buona Pizza a tutti !

Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati