Maccheroncini al cavolo nero

Maccheroncini al cavolo nero

Forse non tutti sanno che il cavolo è stato sempre utilizzato dalla medicina antica tramandata per via orale. Il cavolo nero è la qualità migliore per curare le distorsioni, contusioni, tumefazioni e infiammazioni osteoarticolari. 

 

In che modo si utilizzava? In un modalità molto semplice: bastava posizionare un paio di foglie preventivamente pestate sulla parte dolente, fissandole con un bendaggio e il dolore piano piano passava.

 

Se ha poteri anti-infiammatori  per via locale, probabilmente per via orale i benefici sicuramente saranno maggiori.

Oggi vi presento una ricetta gustosa con la pasta corta.

 

INGREDIENTI

200 gr. pasta corta integrale 

2 mazzi di cavolo nero

1 cipolla dorata i Tropea 

Paprica dolce

olio evo

Sale rosa 

Olive snocciolate

Peperoncino

Succo di 1/2 limone

Scorza di limone grattugiata

1 foglia d'alloro

1/2 bicchiere di birra

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Procedimento di preparazione:

  • Cominciamo cuocendo a vapore il cavolo nero senza togliere il gambo

 

  • Appena pronti li mettiamo nel minipimer con mezza cipolla cruda, olio evo, sale, paprika dolce e il succo limone e la scorza. Otterrete così una morbida crema spalmabile

 

  • Mentre cuocerete la pasta in acqua salata, farete soffriggere il resto della cipolla in una padella con una foglia d'alloro, appena la cipolla avrà preso un colore dorato aggiungerete la crema di cavolo nero, 1/2 bicchiere di birra e le olive snocciolate tagliate a metà 

 

  • Fate cuocere altri 2/3 minuti ed il sugo è pronto

 

 

 

Suggerimento:

Non usate tutta la crema per la pasta, perché spalmata su una fetta di pane integrale o piadina vegan ... è ottima!

 

 

 

 

Buon appetito da Sije Elena e da ABC

 

Scritto da: Si-Je Elena Landini

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati