Yogurt Islandese

Yogurt Islandese

Lo yogurt islandese è conosciuto con il nome Skyr, vero e proprio vanto nazionale per l’Islanda, lo Skyr è un latticino fresco ottenuto a partire da latte acido che ricorda molto il nostro yogurt. La tradizione di questo alimento risale ad oltre un millennio fa e fu portata in Islanda dalle popolazioni norvegesi. Curiosamente, mentre la produzione di questo yogurt andò via via scomparendo nella Scandinavia continentale, in Islanda non solo trovò terreno fertile fino a diventare un simbolo della gastronomia locale.

A livello nutritivo lo yogurt islandese e quello greco sono identici. Entrambi sono costituiti da latte e colture vive attive e vengono sottoposti a un lungo processo per rimuovere il siero del latte, che consiste di acqua, lattosio e minerali.

Quello che rimane è un mix denso che ha:

  • 5 grammi di proteine
  • solo 2 grammi di carboidrati
  • ogni 50 grammi di yogurt

Sono circa il doppio, se non triplo delle proteine di uno yogurt italiano tradizionale con la metà di zuccheri (carboidrati). La maggior parte delle marche di questo yogurt ha anche 5 batteri utili all'intestino.

A livello di gusto lo yogurt islandese è fermentato a un ph inferiore (ovvero è più acido) ed è più processato, quindi ha meno siero del latte, è più spesso e denso.

Alla fine, se lo trovate nei supermercati, la differenza tra islandese e greco è del tutto personale, l'importante è acquistare le versioni bianche al naturale senza aggiunta di frutta o aromi vari. Le versioni bianche sono sempre del tutto naturali e quindi prive di additivi e conservanti vari.

Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati