Nocs in Addestramento

Nocs in Addestramento

I Superpoliziotti invisibili impegnati in missioni delicatissime Top Secret

Nocs è l'acronimo di Nucleo operativo centrale di sicurezza e rappresenta il corpo speciale della Polizia di Stato Italiana. La loro divisa è ovviamente operativa di tipo combat vest, con gilet tattici di colore blu utilizzati in operazioni in ambito cittadino e di colori mimetici in ambito extraurbano.

Il motto dei Nocs è Sicut Nox Silentes alias silenziosi come la notte in quanto quando operano, per portare a termine una missione, devono essere silenziosissimi, cercando di compiere in sinergia, tutte le operazioni di squadra, senza farsi scoprire in modo da sfruttare l'effetto sorpresa.

La divisa è corredata da un mephisto (passamontagna) di ugual colore della divisa indossata in modo tale da non rivelare l'identità dell'operatore quando è impegnato in una missione, il mephisto è costituito da materiale ignifugo.

Hanno in dotazione tutto l'armamento e l'equipaggiamento di elite esistente al momento e quindi giubbotti antiproiettile comodi e performanti con un alto grado di protezione, armi corte (pistole) all'avanguardia ed una vasta scelta di armi lunghe e fucili d'assalto utilizzati a seconda del contesto dell'operazione da compiere.

Un ordigno molto utilizzato, soprattutto nelle missioni, dove l'irruzione risulta di fondamentale importanza, è la flashbang.

Si tratta di un dispositivo incapacitante basato sugli effetti di stordimento e saturazione sensoriale a breve termine, causati da un'intensissima stimolazione uditiva e visiva, senza solitamente la produzione di una quantità significativa di energia cinetica (danni da concussione), frammenti metallici (danni da perforazione) o termici (danni da calore); a parte l'aspetto esteriore, è quindi operativamente molto diversa, per scopi e principi di funzionamento, da una granata intesa nel senso classico del termine.

La comunicazione tra gli operatori è garantita da apparati radio sofisticatissimi leggeri dotati di auricolare in modo tale da permettere agli operatori nocs di avere le mani libere durante l'operazione.

Nei Nocs poi ci sono varie specialità, ogni operatore ha un addestramento di base ma poi è specializzatissimo in un settore in modo tale da essere una garanzia una volta chiamato nel suo campo di combattimento.

Gli operatori dei Nocs sono professionisti seri e quindi una volta terminati i vari corsi di addestramento, si allenano in maniera costante, quotidianamente, seguiti da istruttori che sono i migliori al mondo. Gli operatori Nocs possono avere anche 25 kg di equipaggiamento indossato, compreso il vestiario, e quindi devono avere una preparazione fisica eccezzionale.

L'ALLENAMENTO DEI NOCS

I Nocs sono sempre in forma e questo grazie ai numerosi allenamenti ed addestramenti quotidiani in quanto praticano :

  • Judo per la fase di lotta con atterramenti, proiezioni, immobilizzazioni. Le lezioni sono dirette da istruttori dei Nocs della Polizia di Stato (cinture nere con diversi dan)
  • Pugilato e kick boxing per affinare la fase di striking del combattimento
  • Karate per la disciplina marziale e affinare le tecniche dei colpi e calci
  • Lotta greco romana e libera per la lotta a corpo a corpo in piedi
  • Allenamento pesi e funzionale per aumentare la forza la resistenza
  • Corsa soprattutto al mattino prima della giornata ordinaria di addestramento come base per mantenere un fisico magro e soprattutto in forma a livello di fiato.

Finalità dell'Allenamento

Praticamente un operatore dei Nocs dopo uno scatto in salita, dopo un inseguimento a piedi, durante un operazione dura, pericolosa e complicata deve essere in grado di operare a 360°, pertanto dovrà avere una preparazione tale che gli permetta di combattere sia a mani nude, che utilizzare eventuali armi nonostante l'affaticamento fisico.

Come abbiamo accennato:

l'operatore Nocs dovrà anche avere un certo sangue freddo e autocontrollo e quindi dovrà sempre rimanere lucido ed impavido per salvaguardare la propria e l'altrui incolumità.

Nei Nocs il lavoro di squadra è fondamentale, lo sbaglio di un individuo può mettere in pericolo la vita degli altri componenti della squadra. Gli errori non sono ammessi, la scarsa concentrazione non è ammessa, la poca passione per il lavoro non è ammesso.

Per essere ammesso nei Nocs gli operatori di Polizia non dovrebbero avere più di 28 anni con uno stato di servizio impeccabile, con una condotta familiare senza macchie.

I candidati vengono sottoposti a test medici e psico attitudinali molto seri e approfonditi al termine dei quali se si è idonei si passa ai test tecnici e fisici.

I TEST DEI NOCS

Gli aspiranti Nocs devono essere in grado di superare i seguenti test :

CORSA 5000 METRI ENTRO 20 MINUTI
100 METRI PIANI ENTRO 14 SECONDI
100 METRI NUOTO RITMO SOSTENUTO
SALTO IN ALTO MINIMO 135 CM
SALTO IN LUNGO ALMENO 4 METRI
ARRAMPICATA FUNE CON LA SOLA FORZA DELLE BRACCIA
TEST DI TIRO 15 METRI
TEST DI TIRO 25 METRI

Dopo aver superato queste prove, l'aspirante deve essere sottoposto a test per verificare che sia idoneo a lavorare in un contesto di gruppo, alcuni possono essere dei fenomeni ma se sono individualisti saranno scartati per mancanza di spirito di gruppo e gioco di squadra.

Il corso base denominato BASICO dura 6 mesi, con lo studio e l'applicazione di diverse materie e discipline, il monitoraggio degli allievi è continuo ed è un corso durissimo sia a livello fisico ma soprattutto mentale.

Statisticamente parlando solo il 10% porterà a termine il corso, e coloro che termineranno il corso saranno poi affiancati per due anni a colleghi esperti per essere poi impiegati nelle squadre operative.

LE OPERAZIONI PIU' FAMOSE DEI NOCS

Il 17 dicembre 1981 le Brigate Rosse rapiscono a Verona il generale americano NATO James Lee Dozier. Quattro finti idraulici suonano alla porta dell'appartamento del militare, immobilizzano la moglie e lo caricano su un furgone dopo una colluttazione. Il generale non ha guardie del corpo e l'operazione si rivela sorprendentemente facile.

Rapire un generale americano è una cosa che non era riuscita a nessuno, neanche alla guerriglia sudamericana. Il generale viene liberato con la forza dai reparti speciali dei Nocs il 28 gennaio 1982, 40 giorni dopo il sequestro, in un appartamento in Via Pindimonte a Padova.

Una missione storica la quale ha dato lustro alla Polizia di Stato Italiana che ancora oggi è omaggiata dal Generale Americano e dall'Autorità Statunitensi per l'impresa eroica.

Possiamo dire ed affermare che i NOCS sono l'eccellenza dei Corpi speciali Italiani e del Mondo.

Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati