Tonfa

Tonfa

Arma professionale utile ai servizi di pubblica sicurezza

I servizi di sicurezza e le forze di polizia e di vigilanza nel mondo sono sempre più interessati ad entrare in contatto con i professionisti delle arti marziali e questi a loro volta si specializzano sempre di più nel trovare soluzioni ai bisogni specifici che questi corpi speciali hanno per compiere adeguatamente le loro funzioni.

Il Tonfa per le forze di polizia

Il tonfa, utilizzato nell'ambito di ragionevoli parametri restrittivi, è un'arma di alta efficacia difensiva ed in grado di neutralizzare possibili aggressori, e se usato correttamente intimorisce e riduce la possibilità di danno, nonché permette di affrontare uno o più avversari, proteggendo la vita e la sicurezza degli agenti delle forze dell'ordine.

Al contrario del manganello, meramente offensivo, il tonfa professionale possiede un carattere essenzialmente difensivo e assomiglia piuttosto ad un piccolo scudo portatile.

Cos'è il Tonfa

È in sostanza un bastone di difesa con impugnatura laterale, e costituisce l'intermezzo ideale tra la difesa personale a mani nude e il combattimento armato con bastone o arma da taglio di media lunghezza.

È come avere un "braccio di ferro", e grazie alla sua impugnatura, il Tonfa professionale moltiplica la forza dell'utilizzatore e permette di controllare un individuo grazie ad alcune chiavi articolari senza essere costretto a colpirlo.

D'altra parte, quest'arma è uno strumento relativamente discreto che permette di non dare un'immagine repressiva al pubblico, ma sufficientemente potente da permettere una dissuasione o una difesa efficace da un'agressione.

Il tonfa, arma di sesta categoria in Francia, ma largamente usato anche in America, è fatto con dei materiali composti moderni, e presenta delle forme rotondeggianti, permettendo una maggiore sicurezza d'impiego.

Come viene utilizzato

Il metodo utilizzato in genere, proibisce i colpi alla testa e contiene numerose tecniche di chiave e di controllo che possono essere utilizzate dai professionisti della sicurezza

  • durante le detenzioni,
  • le registrazoni,
  • le uscite dei veicoli,
  • gli spostamenti fino al commissariato ecc..

È un'arma superlativa, in grado di permettere un'ottima difesa contro un'agressore a mani nude, armato di coltello o armi bianche in genere, bastoni, mazze da baseball, e quindi delle lunghezze più svariate.

Per la sua funzione di scudo portatile, ci permette di bloccare efficacemente colpi molto potenti come calci o colpi dati anche con estrema potenza con bastone o sbarre di ferro, permettendoci di accorciare nell'immediato la distanza ed annullare in questo modo l'efficacia dell'arma del malintenzionato.

Differenti impugnature del tonfa

Come abbiamo appena detto la sua impugnatura classica permette di fungere da scudo portatile, invece se lo impugnamo dal lato più lungo, permette allo stesso tempo di mantenere a distanza un individuo in possesso di un'arma bianca.

Nel caso in cui la situazione ce lo richieda possiamo impugnare il tonfa con dall'altro lato, con il manico più lontano; questa impugnatura invece ci permette di trasformare l'attrezzo in un'arma più offensiva in quanto il manico può essere usato con una funzione più contundente.

Non solo autodifesa

Ma la sua efficacia non si limita a tecniche di blocco o di mantenimento della distanza, è usato facilmente anche come attrezzo di emergenza per rompere il parabrezza di un'automobile o facendo leva sulla portiera in caso di necessità, per salvare una persona che si trova bloccata dopo un incidente.

Come per tutte le armi necessita di uno scrupoloso studio delle tecniche e non è da usare se non la si conosce perchè questo risulterebbe controproducente.

Buon allenamento da ABC

Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati