Atteggiamento mentale nelle arti marziali e negli sport da combattimento

Atteggiamento mentale nelle arti marziali e negli sport da combattimento

Cos'è che ti spinge ad allenarti tutti i giorni?

Come rendere effettivo il tuo allenamento? Prima di tutto l'atteggiamento mentale giusto ...

Nella vita di tutti i giorni e in questo caso specifico, nelle Arti Marziali negli sport da combattimento l'atteggiamento mentale è importantissimo: perchè? Non avete mai fatto caso che in determinati situazioni della vita una cosa facile diventa difficile o viceversa il contrario? Oppure che un compito non riuscite a portarlo a termine solo per il semplice fatto che siete partiti già con l'idea che non ne siete all'altezza? Infatti con il semplice fatto che non ti senti portato oppure pronto a fare una cosa automaticamente metti meno covinzione e di conseguenza gesti impacciati e disordine prendono il sopravvento.

 

MOTIVAZIONE E ATTEGGIAMENTO MENTALE

 

Ma tu lo sai cosa ti spinge dopo una dura giornata di lavoro preparare la borsa della palestra, uscire di nuovo di casa e recarti al tuo consueto luogo di allenamento a sudare addosso al tuo sacco, ai colpitori con i guanti in sparring con il tuo compagno di allenamento nella tua Arte Marziale preferita? Sai quale carburante usi per dare tutto te stesso ed arrivare a casa la sera e non aver più la forza neanche per pigiare il pedale della frizione della tua auto? Te lo dico io: tu hai l'atteggiamento mentale giusto per impostare la tua filosofia di vita basata sulle Arti Marziali.

 

Secondo il Buddismo, una delle tre dottrine delle Arti Marziali cinesi l'allenamento è sofferenza e senza sofferenza (sudare, portare il proprio fisico oltre i limiti della fatica) non puoi aspettarti il risultato. Nessuno ti regala niente! Quindi un atteggiamento mentale conformato al Buddismo ti serve in questo senso a darti quella spinta iniziale di cui hai bisogno tutti i giorni a non farti tentare da divano TV e patatine a favore del tuo Kwoon (palestra). Solamente così raggiungi dei traguardi che neanche ti aspettavi!!!

 

SCOPO DELL'ALLENAMENTO E ATTEGGIAMENTO MENTALE

 

Qual è la motivazione che ti spinge ad allenarti?

 

Una salute migliore?

 

Modellare il tuo fisico?

 

Imparare a combattere?

 

Uno solo di questi oppure tutti! Mentre per i primi due basta fare un po' di movimento ed uno stile di vita sano il meno automatico è l'obiettivo della difesa personale o della preparazione ad un match. Te la sapresti cavare in una brutta situazione? Sapresti reagire bene in caso di aggressione? Ti senti pronto a salire sul ring o tatami? Sei sicuro di non farti bloccare dall'adrenalina?

 

Per raggiungere questo risultato ci vuole l'atteggiamento mentale giusto durante l'allenamento.

 

Durante lo sparring, il lat sao, chi-sao libero, sparring, guanti ma anche negli esercizi prestabiliti con compagno collaborativo devi dare sempre il massimo, pensare sempre ad ogni ripetizione o sequenza di movimenti di dover scaricare tutta l'energia al tuo compagno di allenamento; devi immaginare di essere sulla strada e che ogni tua tecnica deve essere definitiva e che il tuo simpatico compagno di allenamento è il tuo più acerrimo nemico. "Come nell'allenamento così nella strada" questo dev'essere il motto, la motivazione che ti spinge ogni istante del tuo allenamento a dare tutto te stesso.

  

Quindi ricorda: l'educazione a "soffrire" e dare sempre di più è importantissima, quindi mentre ti alleni devi fare sempre una ripetizione in più di quella che pensi sia il tuo limite, un minuto in più quando ti sembra di "essere arrivato", solo così puoi migliorare.

 

Poi, diciamo che la forma fisica ed una buona salute sono un ben accetto.....effetto collaterale!!!

Buon allenamento a tutti.  by Sifu Sandro

Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati