Krav Maga

Krav Maga

La storia, gli obiettivi, la tecnica e perche' praticarlo

Krav Maga per la difesa personale

Imi (Imrich) Lichtenfeld (Sde-Or), il fondatore del Krav Maga (noto come sistema di difesa delle forze israeliane), è nato nel 1910 a Budapest, che all'epoca era uno dei centri Austro-Ungarico. E' cresciuto a Bratislava, capitale slovacca, casa dove lo sport e l'educazione umanistica erano sullo stesso livello. Questi elementi di educazione hanno portato alla formazione del suo carattere.

 

"Un po di storia per capire come si origina"

 

Samuel Lichtenfeld, il padre di Imi era un uomo unico. A 13 anni entra a far parte del circo e viaggia per i successivi venti anni, impegnato nella lotta, il sollevamento pesi e una varietà di spettacoli legati alla dimostrazione della forza. Il circo era anche una scuola, dove ha incontrato persone che praticano una varietà di sport, anche le più insolite. Samuel conosceva molte cose, compresi diversi metodi e tecniche di combattimento e autodifesa.

 

Samuel Lichtenfeld, dopo aver lasciato il circo, si trasferisce a Bratislava (allora conosciuta come Presburas), dove fondò il primo club di sollevamento pesi, chiamato "Herkules", in onore dell'eroe mitologico greco. Più tardi, Samuel, entra nel dipartimento di polizia della città, arrivando ad occupare l'Ufficio come detective capo.

 

Nell'occasione, Samuel Lichtenfeld, ha insegnato ai suoi sudditi a difendersi dagli attacchi aggressivi. I suoi metodi erano molto eleganti, anche se non molto efficaci, ma in linea con le esigenze del tempo e in conformità con le restrizioni che regolavano le azioni della polizia in quel momento.

 

Imi, da bambino, sotto la supervisione del padre, viene addestrato, attraverso l'allenamento fisico, in diversi sport tra cui ginnastica, partecipando ad un corso di formazione organizzato da un gruppo di investigatori condotti regolarmente da Samuel Lichtenfeld. Imi ha partecipato attivamente a molti sport. In un primo momento, ha praticato nuoto e per la maggior parte ginnastica, lotta e pugilato.

 

Nel 1928, Imi vince il Junior Championship Wrestling in Slovacchia e anche nel 1929. Nello stesso anno vince il campionato nazionale di boxe e un torneo internazionale di ginnastica.

 

Nel decennio successivo, Imi Lichtenfeld si focalizza sul wrestling e sull'essere un atleta e un allenatore. Anno dopo anno, come membro della squadra nazionale, vince i campionati in Slovacchia nella sua classe di peso.
Imi partecipo a molti tornei internazionali, con decine di medaglie e premi. Imi era considerato uno dei migliori in Europa.

 

A seguito di cambiamenti che causano disordini sociali a Bratislava, ad opera di movimenti di gruppi fascisti e antisemiti, che procurano notevoli danni alla comunità ebraica, Imi divenne il leader di un gruppo di giovani ebrei, la maggior parte dei quali consisteva in lottatori, pugili, sollevatori di pesi.

Questo gruppo di atleti tentano di interferire con le bande antisemite che vogliono sollevare un pogrom ed entrare nel ghetto ebraico.

 

Così, tra il 1936 e il 1940, Imi prende parte a una serie di battaglie di strada con teppisti antisemiti, agendo sia come gruppo che individualmente. Questi eventi lo rendono un combattente esperto da strada, gettando le basi di start-up del sistema Krav Maga.

 

Nel 1940, Imi, lascia la sua casa, la famiglia e gli amici, sale sull'ultima nave di immigrati riuscendo a fuggire dalle grinfie dei nazisti che lo ricercavano.

 

Senza una destinazione, dopo quasi due anni di viaggio, Imi si unì alla Legione Ceca, che durante la Seconda Guerra Mondiale era sotto la responsabilità dell'esercito britannico. Ci resta per diciotto mesi, girando in diverse aree del Medio Oriente, tra cui la Libia, Egitto, Siria e Libano. Nel 1942, Imi riceve il permesso di entrare nel territorio palestinese.

 

Nel 1944, Imi cominciò ad addestrare i soldati israeliani nelle discipline a lui ben note: educazione fisica, nuoto, e su come utilizzare un coltello e difendersi contro di esso. Durante questo periodo, Imi allena diverse unità d'elite della Hagana e il Palmach, tra cui il gruppo Marine Palyam, così come i gruppi di agenti di polizia.

 

Nel 1948, fu stabilito lo stato di Israele e Imi divenne capo della scuola di arti marziali, occupandosi della formazione delle Forze di Difesa Israeliane, sia a livello fisico che istruendoli sul Krav Maga.

Serve l'IDF per 20 anni, durante i quali sviluppa e affina la difesa personale e il combattimento ravvicinato. Imi personalmente addestra le forze speciali israeliane, e addestra gli istruttori di Krav Maga, guadagnandosi il riconoscimento della leadership dell'esercito israeliano.

 

Il sistema di Imi del Krav Maga, doveva soddisfare una serie di requisiti per l'esercito israeliano. Doveva essere facile da imparare e da praticare, sia dal soldato che dall'impiegato d'ufficio, o da un soldato delle forze speciali che dovevano avere successo nel più breve tempo possibile. Inoltre, era necessario che i soldati, dovevano raggiungere le competenze con un minimo di formazione. Ma ancora più importante era il fatto che Imi aveva sviluppato la tecnica in modo da poter essere facilmente adattata anche in circostanze di massima sollecitazione.

 

Dopo il servizio militare, Imi introduce il sistema di auto difesa del Krav Maga anche alla gente comune. Questo metodo è stato adattato per soddisfare uomini e donne, ragazzi e ragazze, bambini e anziani, chiunque avrebbe potuto aver bisogno di proteggere la vita e la salute da un attacco, qualsiasi fosse la causa che abbia portato l'attacco: Crimine, terrorismo o altro.

 

Al fine di espandere il sistema, Imi istituisce due centri di formazione, uno a Tel Aviv e l'altro nella sua città natale - Ismaele. Così improvvisamente Netany, una bella città turistica sulla costa del Mediterraneo, da cui provengono la maggior parte della classe mondiale di istruttori di Krav Maga, presto divenne nota come un luogo di pellegrinaggio dei fan del sistema di combattimento israeliano originale.

 

Nel frattempo, Imi Sde-Or, continua col Krav Maga come consulente e istruttore per le forze di difesa israeliane e dei servizi segreti israeliani. Nel 1972, viene fatto il primo corso progettato per istruttori civili. Da allora il sistema è stato utilizzato per i vari scopi civili in Israele e all'estero.

 

Migliaia di persone sono state addestrate facilmente anche se prive di informazioni tecniche di autodifesa Krav Maga.

 

Nel 1978. Imi e molti dei suoi studenti fondarono l'associazione israeliana di Krav Maga A con l'intento di estendere il metodo in Israele e all'estero per trasferire il valore dell'auto-difesa. Imi Sde-Or fino alla sua morte fu presidente dell'associazione.

 

Le attività internazionali sono iniziate nel 1981, principalmente negli Stati Uniti, dove un noto imprenditore americano, Daniel Abrahomo decide di dare un suo alto supporto.

 

Nei primi anni 90, il Maestro Imi esprime il desiderio di istituire una federazione internazionale di Krav Maga con l'obiettivo di diffonderne la conoscenza tra la gente in tutto il mondo.

 

Fino agli ultimi giorni della sua vita, all'età di 87 anni, Imi ha continuato a sostenere e migliorare la tecnica e i concetti del Krav Maga.

Il Maestro Imi Sde-Or muore nel Gennaio del 1998, pienamente cosciente e consapevole che il suo insegnamento resterà vivo e vegeto. 

 

Il sistema Krav Maga

Krav Maga è un sistema moderno, pratico e collaudato nel tempo, specificamente progettato per l'utilizzo in circostanze quotidiane. Ha un approccio semplice e logico, che consente in un breve periodo di tempo di prepararsi con successo all'autodifesa e di operare in una minaccia aperta. Il Krav Maga è stato sviluppato in profondità e ha tre temi a cui si adatta, forze militari, di polizia e civili.

 

Questo sistema è stato valutato positivamente ed ha ricevuto elogi da esperti delle arti marziali e da combattenti professionisti, dall'esercito e dalle forze di polizia per la sua insolita semplice applicazione pratica. Tuttavia, allo stesso tempo, grazie alla sua semplicità, approccio logico e realistico per la sicurezza delle persone, è adatto anche ai principianti. Pertanto, il Krav Maga è un metodo di autodifesa che può essere praticato sia dalle donne che dagli uomini, dai bambini e dagli anziani, indipendentemente dalla loro preparazione fisica e capacità.

 

Il Krav Maga comprende una serie di movimenti tecnici, ma ha anche una sezione speciale psicologica, che aiuta a rafforzare lo spirito di chi lo pratica. Durante la formazione, vengono utilizzate tecniche speciali utilizzate per ripristinare uno stato di stress, che viene vissuto in una situazione reale in cui si deve combattere per la propria vita. Questi metodi sono stati testati dall'IDF (esercito israeliano) e hanno dimostrato la loro efficacia in combattimento negli incontri senza fine.

Il Krav Maga viene proposto come una tecnica di combattimento ideale per le situazioni in cui la vita è in pericolo, vivendo in un mondo dove la violenza è comune, e dove la proprietà privata e la sicurezza umana non dipende sempre dalle forze dell'ordine e dai loro sforzi. 
 

Principi di base del Krav Maga:

 

  1. • Non subire pregiudizi. Se vi sono feriti, si ha bisogno di sapere come soddisfare l'attacco e rendere l'azione appropriata in caso di un nuovo stato.
  2. • Siate umili - Non vantarsi delle proprie abilità, evitare conflitti inutili. Limitare il proprio ego, e controllare la mente, vi deluderà in un vero confronto. Essere disposti ad ascoltare critiche e consigli da altri.
  3. • Agire correttamente - fare la cosa giusta al momento giusto e nel posto giusto. Dal vostro stato fisico e mentale dipende la capacità di difendersi nel confronto. Approfittate di tutte le opzioni, oggetti, e le condizioni prevalenti della situazione in cui si è in un vantaggio, al fine di operare efficacemente in questa posizione.
  4. • Per diventare così dotato, in modo da non uccidere inutilmente – il combattente Krav Maga addestrato non deve causare inutili danni con attacchi, dal momento che è in grado di porre fine al conflitto in modo rapido ed efficiente.
  5. • Inoltre, è importante definire la propria capacità di determinare il livello di gravità di un attacco. Ciò è particolarmente importante per la formazione dei giovani per insegnare l'autocontrollo e la capacità di evitare la violenza, ma allo stesso tempo a sviluppare la loro capacità di difendere efficacemente se stessi. Tale approccio significa: In primo luogo, cercare di evitare il confronto, ma se sei stato attaccato con la forza rispondere adeguatamente sufficiente a neutralizzare la minaccia e permettere di evitare il pericolo.

 
Alcune espressioni preferite del Maestro Imi Sde Or:


• Una persona che non si può dire "No" e non si può dire "Sì!" 
• Un uomo forte ha un sacco di amici; 
• Non tutti che camminano su due gambe sono necessariamente una persona; 
• Prima di iniziare a conquistare il cuore di una donna è meglio scoprire ciò che è suo padre, che è suo fratello, e talvolta - qual'è il suo fidanzato ...; 
• Tutti vogliono essere qualcuno in qualche luogo: un giovane ginnasta muscoloso di un circo esegue acrobazie sul trapezio, mentre in fondo ad uno dei posti più costosi siede un ricco uomo d'affari con un sigaro in bocca e stringe la sua splendida fidanzata. L'uomo d'affari pensa di me, "Io do il meglio per essere come lui, giovane, atletico, spensierato, e acrobata che si blocca su un trapezio, mentre io penso:" Che peccato che non posso essere al suo posto - un uomo ricco con una bella donna, che può permettersi i posti più costosi nel circo per guardare un giovane, povero sfigato, come me, che sta rischiando la vita per alcune arachidi.

Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati