Guida alla scelta della tua arte marziale

Guida alla scelta della tua arte marziale

Ecco una guida per orientarti alla scelta della tua arte marziale

 

Consigli in base alle tue caratteristiche fisiche, età e attitudine.


Hai deciso di entrare nel mondo delle Arti Marziali o Sport Da Combattimento e non sai da dove cominciare? Sono sicuro che non vuoi buttarti a caso nel primo corso che incontri oltretutto per evitare inutili perdite di tempo e denaro. E' più che comprensibile, in quanto il panorama è molto vasto e vario e colpire il bersaglio la prima volta sarebbe un bel colpo di fortuna. Cercherò di orientarti alla tua scelta prendendo dei parametri basati sulle tue caratteristiche sulle tue aspettative e le tue attitudini.

Bisogna considerare tante cose, prima di tutto io partirei dall'età.
Non mi sento assolutamente di escludere la pratica di un arte marziale allo zio Armando che ormai ha superato i settant'anni, però gli consiglierei di evitare pratiche traumatiche come il Brazilian Ju jitsu, Grappling, sistemi di lotta in generale, e pratiche con colpi e che richiedono grandi prestazioni cardiovascolari come la Boxe, la Thai boxe e qualsiasi pratica di contatto, e lo orienteri verso una pratica dolce come il Tai-chi; mentre il bambino di sei anni lo orienterei più verso un sistema ludico-marziale come il judo che da buone basi per un futuro sportivo/marziale di qualsiasi genere.

In linea di massima solo per chi inizia considererei l'età di partenza:

dai 4 ai 13 anni JUDO KARATE KUNG-FU
dai 14 ai 17 anni JUDO KARATE KUNG-FU LOTTA GRAPPLING BRAZILIAN JJ
dai 17 ai 35 anni oltre a quelle sopra WING CHUN/BOXE/THAI-BOXE e affini/SAVATE ecc.. diciamo scelta libera
dai 35 ai 50 anni WING CHUN/ KUNG FU / KARATE
dai 50 anni in su TAI CHI

Bisogna orientarsi anche secondo l'attitudine:

 Se ti piace rotolarti per terra io ti consiglio Submission Grappling, Brazilian Ju Jitsu in quanto sono oggi gli stili di lotta più praticati quindi è anche più semplice trovare una palestra dalle tue parti, inoltre è estremamente divertente e funzionale a livello di Difesa Personale. Se invece sei attratto dall'uso delle gambe come calci alti puoi cimentarti nel Karate o nel Taekwondo, donano una buona forma fisica ed equilibrio, modellano il fisico e ti rendono due gambe d'acciaio. Se ti piace l'agonismo e non hai paura della fatica ti consiglierei un buon corso di Boxe, Thai Boxe oppure Savate, oltre all'ottima forma fisica forma il carattere e dona sicurezza autostima e ti da la possibilità di confrontarti in gare sportive di alto livello. Se ti piace unire l'utile al dilettevole cioè acquisire anche buone abilità utili per la difesa personale io ti consiglierei il Wing Chun un'antica arte marziale cinese con un ottimo controllo della corta distanza che allena riflessi tattili inconsci.


 Se desideri dirigerti invece verso una pratica un po' più tranquilla ma sempre con risvolti marziali il Tai chi potrebbe fare al caso tuo: movimenti lenti, equilibrio interiore e autocontrollo fanno da padroni senza ammazzarsi di fatica con pratiche dure e pesanti.

Oltre al fattore età, attitudine bisogna considerare anche lo scopo, il fine.

Bisogna anche valutare quello che cerchi: autodifesa? coordinazione e controllo del corpo? Tranquillità interiore? Più grinta e carattere più forte nella vita? Semplicemente tenerti in forma divertendoti?,
Il Wing chun è un ottimo sistema di difesa personale, istintivo ed efficace, sport di combattimento come la Boxe la Thai-boxe formano il carattere e donano grinta e determinazione, il Karate il Judo e Brazilian Ju Jitsu danno equilibrio interiore e un'ottima forma fisica. L'ideale sarebbe trovare un centro dove uniscano una o più di queste discipline (compatibili ovviamente) dove questi benefici vengano sommati.

Un altro aspetto da prendere in considerazione è la disponibilità di tempo e denaro.

Mentre il Wing Chun è tra le discipline più costose e al contrario un corso di Boxe dove ti cimenti come agonista ti può allenare anche gratutitamente, in genere un corso medio di due/tre volte a settimana si aggira attorno ai 50/60 euro mensili (2013), esclusa iscrizione alla palestra e spese annuali per il certificato medico. Non bisogna dimenticare che alcune discipline come il Kendo richiedono una costosa armatura e un'arma propria, sport come il Judo e il Brazilian Ju Jitsu richiedono il Gi (detto anche Kimono) che costa attorno ai 100 euro, e gli sport da ring richiedono fasce, guantoni, e divisa e qui i prezzi vanno dai 70 ai 150 euro circa.

Bisogna valutare anche il tempo: hai tempo da dedicare alla pratica?

Non pensare che una volta a settimana basti per progredire tecnicamente nella tua Arte Marziale: la settimana dopo hai già dimenticato la lezione della settimana precedente. Mentre due volte a settimana è il minimo sindacabile dalle tre alle quattro volte è sufficiente per raggiungere buoni risultati.

  Un buon corso deve durare quasi tutto l'anno:  se decidi di fermarti in estate infatti, per riprenderti dalla pausa estiva impieghi un mese: risultato? Tre mesi fermo e  più un mese per riprendere il ritmo: otto mesi l'anno di allenamento proficuo su dodici. In dieci anni chi si allena tutto l'anno si allena tre anni e mezzo più di te! Quindi non sottovalutate anche questo aspetto.

Sifu Sandro

Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati