Tecniche Efficaci per la Difesa personale da strada: Mata Leao

Tecniche Efficaci per la Difesa personale da strada: Mata Leao

Nel campo della difesa personale una tecnica valida, micidiale e soprattutto risolutiva è la presa al collo da dietro anche detta MATA LEAO.

Perché è così importante? Perché se riuscite a metterla in pratica, permette di controllare una persona agitata, forte e anche tecnica senza dover colpire con pugni e calci.

Perché è così letale?

E’ una tecnica micidiale temuta da tutti infatti nel jiu jitsu , brazilian jiu jitsu le tecniche di strangolamento sono di tipo prevalentemente vascolare, attraverso di esse, non si limita l'afflusso di aria attraverso una compressione della trachea, ma al contrario quello di sangue e quindi di ossigeno al cervello attraverso una compressione delle arterie, causando nel soggetto passivo uno stato detto di "ipossia".

Il nostro cervello reagisce a questo limitato afflusso di ossigeno razionando l'utilizzo del poco ossigeno a disposizione, e quindi "spegnendo" i sistemi corporei non vitali quali ad esempio la vista l'udito e mantenendo attivi solo quelli vitali, quali il sistema circolatorio e respiratorio. In termini pratici questo meccanismo di tutela si manifesta nella perdita dei sensi. Se prolungato le ripercussioni possono essere gravi, e vanno da danni cerebrali semi permanenti e permanenti dovuta all'ossidazione delle cellule cerebrali, al decesso.

Bisogna precisare che una persona che subisce un strangolamento percepisce un pericolo maggiore e di fatto cerca di difendersi con la consapevolezza anche solo istintiva che la posta in gioco è maggiore. In altre parole chi viene strangolato lotta per la propria vita. Rimane inteso che è sempre consigliabile laddove possibile evitare di arrivare a questi casi limite. Se vi capita in strada di dovervi per forza difendervi e applicate questa tecnica, immobilizzate il soggetto, mollate la presa e chiamate tramite una buona anima le forze dell'ordine.

Come si esegue?

  • Inginocchiati dietro al compagno che sta seduto sulle ginocchia davanti a te.
  • Fai scorrere il pollice a lato del collo del compagno davanti e porta il braccio intorno alla gola di questi finché il gomito non raggiunge il pomo d'adamo.
  • E' un dettaglio importante infatti avere l'incavo del gomito direttamente dinanzi al pomo d'adamo, questo significa assicurarsi che l'avversario non riceverà lesioni alla trachea.
  • L'afflusso sanguigno nelle arterie coroitidi diretto al cervello sarà interrotto, mentre non lo sarà l'afflusso di aria ai polmoni (quindi si avrà uno strangolamento invece di un soffocamento).
  • E' importante che il braccio si trovi sotto il mento della "vittima": infatti se essa ha la possibilità di abbassare il mento verso il braccio l'effetto strangolamento non avrà l'effetto desiderato.
  • appoggia poi la mano del braccio che sta effettuando lo strangolamento, con il palmo rivolto verso il basso, sul bicipite dell'altro braccio.
  • Il lavoro completo della mata leao consiste nel collocare la mano del braccio che non sta soffocando dietro la testa dell'avversario. Ora sei pronto ad effettuare lo strangolamento.
  • Per concludere una buona mata leao devi avvicinare i gomiti tra loro ed il gioco è fatto (la mano che si trova dietro alla testa del compagno che subisce la mata leao non deve stare troppo alta, poiché in tal caso lui potrebbe sollevare la testa e staccarsi dalla presa).
Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati