I Vantaggi Del Sollevamento Olimpico Per Il Lottatore

I Vantaggi Del Sollevamento Olimpico Per Il Lottatore

I sollevamenti olimpici sono uno di quegli esercizi che prediligono un'esecuzione tecnica - diciamo perfetta - più di altri esercizi.

Con un po’ di buona volontà e un po’ di abilità si può imparare la tecnica in modo efficiente semplicemente osservando altri atleti più navigati, ma la cosa migliore come sempre è quella di affidarsi ad un allenatore esperto di sollevamento pesi che vi guidi passo passo fino all'esecuzione perfetta di questo esercizio.

Nonostante tutto ci sono ancora molti pseudo-insegnanti evidentemente poco qualificati che credono di insegnare in modo corretto il sollevamento olimpico, ma che in realtà non curano particolari importanti e fondamentali della tecnica.

La cosa triste è che proprio a causa della complessità di questo esercizio molti preparatori lo sconsigliano, sostenendo che strappi e slanci e quindi il sollevamento del bilanciere sia "pericoloso" e quindi da sostituire con altri esercizi, mentre la realtà è che sanno benissimo di non saper insegnare la tecnica corretta.

I vantaggi dell'esecuzione corretta

Invece è un vero peccato non eseguire il sollevamento olimpico. Saperlo eseguire correttamente vi aiuterà a sollevare una quantità di carico maggiore e quindi a migliorare le vostre prestazioni come body builder, e comunque questo particolare esercizio si è sempre rivelato utilissimo ad atleti di discipline sportive da combattimento di ogni tipo, specie per quelli lottatori.

Il grappling e la lotta greco romana per esempio, sono fortemente condizionati dalla forza e dalla potenza esplosiva, fattori questi che gli atleti impegnati in queste discipline sportive possono migliorare e incrementare di gran lunga tramite l'esecuzione del sollevamento olimpico e delle sue varianti.


Una buona tecnica garantirà al lottatore di sollevare un carico maggiore e per maggior tempo, permettendo ai muscoli di ottenere i migliori vantaggi di leva, rendendoli più forti e meno soggetti ad infortuni.

Infortunarsi durante il sollevamento diventa più probabile dal momento in cui si esegue male questo esercizio, proprio perché la tecnica sbagliata porrà oneri eccessivi su alcuni gruppi muscolari facendo assumere a questi posizioni svantaggiose.

Inoltre imparare da subito ad effettuare la tecnica corretta insegna la contrazione isometrica appropriata dei muscoli del core, facendo risparmiare tempo prezioso all'atleta per allenare questo gruppo muscolare; chi è abitudinario del sollevamento infatti in genere ha una muscolatura del core molto rinforzata e ben sviluppata, una manna per l'agonista lottatore.

Il sollevamento in preparazione

Per chi pratica sport lottatori noi consigliamo di inserire il sollevamento olimpico durante la preparazione con un paio di sessioni settimanali con carichi piuttosto pesanti e periodi di riposo relativamente brevi.

Per ottenere risultati ottimali sarebbe bene eseguire dalle 4 alle 6 serie con un carico tale da effettuare 4 o al massimo 5 ripetizioni.

I sollevamenti olimpici da incorporare agli allenamenti in preparazione sono lo strappo e lo slancio classici, accompagnati da:

  • squat
  • stacchi da terra
  • trazioni
  • distensioni su panca
  • e squat frontali
  • Nel caso doveste invece puntare a fare massa dovete stimolare la crescita conducendo l'organismo in uno stato anabolico eseguendo un numero leggermente maggiore di ripetizioni per serie.

    Scritto da: ABC Staff

    Potrebbe interessarti anche

    Ultimi post pubblicati