Il Wing Chun è efficace in strada?

Il Wing Chun è efficace in strada?

Come ti alleni fa la differenza

Posso iniziare dicendo così: chiunque ha imparato, si è allenato, ed ha combattuto con il Wing Chun per un lungo periodo di tempo dovrebbe comprendere alcune verità dell'arte.

 

  1. Non voglio smontare le esperienze di nessuno, ma nemmeno dire qual è il “lineage” migliore.
  2. Nelle mie ricerche alla fine ho capito  che Yip Man insegnò a tutti i suoi allievi in modo diverso.
  3. Non intendo offendere nessuno, ma nemmeno decretare la migliore corrente di Wing Chun, anche perché alla fine siamo tutti nella stessa barca.

 

Oggi il Wing Chun per colpa di gente incompetente,  è denigrata da molti, è considerata come un arte marziale scadente e inefficace. Queste stesse persone di solito promuovono grappling, boxe, muay thai e altre arti che si vedono negli incontri di  MMA.

Come posso dargli torto! Il 90% dei praticanti di Wing Chun sono un imbarazzo per l'Arte. Basta iniziare a guardare alcuni video in rete per vedere sedicenti praticanti di Wing Chun prenderle di santa ragione! Cari lettori non venitemi a dire che  il vostro lignaggio è migliore, probabilmente fareste la loro stessa figura. 

Perché succede questo?

  1. Le persone non si allenano abbastanza duramente per combattere davvero un fighter addestrato o un lottatore infuriato, un esperto di strada. La maggior parte di loro si allenano a battere altre persone che praticano Wing Chun, compagni della stessa scuola, amici conosciuti in palestra, in pratica si allenano a battere altri non-combattenti.
  2. Il  vero Wing Chun è per la maggior parte annacquato, e un'arte perduta nel corso dei secoli, è un guscio vuoto. Come diceva Yip Man "Assomiglia a Wing Chun, ma non ha nessuna sostanza". Alcuni hanno magari anche inconsciamente capito ciò ed hanno cercato di colmare le lacune con altri strumenti, integrando con altre arti o sistemi di combattimento,  già questo forse è un po’ meglio.

Altri invece si ostinano, cercando di attenersi ad un Wing Chun "puro", ma questi puristi sono di solito quelli che ottengono i risultati peggiori  dando all'arte una cattiva fama.

 

Non è sempre colpa loro, in linea di principio l’arte del Wing Chun è considerata come un'arte completa, e come tale dovrebbe essere in grado di gestire qualsiasi tipo di combattimento, ma sappiamo bene che non è così.

Infatti se facciamo un passo indietro nella storia, Yip Man aveva tanti allievi ma il numero di quelli formali che accettava nella sua cerchia ristretta si poteva contare sulle dita di una mano. A questi pochi ha probabilmente ha insegnato l’arte nella sua vera essenza. Infatti si dice che egli trasmise la conoscenza completa a solo 5 persone, gli altri studenti hanno ottenuto solo il "guscio vuoto".

 

Yip Man era un tipo un po’ particolare; infatti egli non insegnava l'intera arte a chiunque si allenava pubblicamente, gli insegnava solo una parte, ometteva di riportagli il sistema completo. Quindi, ad onor del vero molti lineage di Wing chun esistenti, presenti oggi “sul mercato” probabilmente sono incompleti.

 

Ma come abbiamo già accennato, tradizionale e completo non vuol dire necessariamente efficace.

 

 

Oggi non è come ieri, la gente cerca l’efficacia, a molti non interessa se è tradizionale, ma se nella realtà di strada funziona!

 

Quindi a meno che il tuo Sifu discenda da uno dei 5 veri eredi del sistema (chi può saperlo?), a mio parere tutto quello che puoi fare è allenarti su quello che stai facendo, e combattere.

Fai sparring con più gente che puoi, sparring guidato, sparring libero. Non importa se a contatto pieno o leggero, l’importante che ti abitui al caos, perché il combattimento reale “è una confusione incontrollabile di gambe e braccia”.

Prendi il meglio dal tuo Wing Chun, correggi i tuoi errori, le tue lacune, e combatti ancora un po'.

Siate come Bruce Lee, prendete quello che conoscete e imparate a farlo funzionare per voi.

Ciò che funziona per me può non funzionare per te!

  • Abbiamo forse lo stesso peso?
  • La stessa altezza?
  • Le nostre braccia sono lunghe uguali?
  • Siamo ugualmente veloci e aggressivi?

 

Probabilmente no. Allora prova in combattimento, prendi un compagno e fai sparring.

 

Yip Man una volta chiese ad un suo studente: "Tu pensi che si può imparare qualcosa da un famoso Sifu?".

 

Solo perché è famoso non significa che si può imparare qualcosa di utile da lui.

 

Ad un altro chiese ancora: "Tu credi tutto quello che dico?"

Il discepolo rispose: "Certo."

Yip Man poi disse: «Se credi tutto quello che dico allora non potrai mai diventare un buon combattente".

Il discepolo: «Perché non dovrei credere? Tu sei il mio Sifu"

Yip Man: "Provate quello che vi insegno e guardate se funziona, e se qualcosa non torna, correggetelo".

 

In sostanza Yip Man diceva di non credere ciecamente a tutto quello che diceva. Voleva insegnare ad utilizzare il buon senso, ad utilizzare i suoi insegnamenti solamente come guida.

 

L'applicazione è l'unico modo per verificare la verità.  Naturalmente dovete rispettare il vostro Sifu, il vostro insegnante, però il vero insegnante ti insegna ad usare il tuo buon senso.

 

L’arte marziale non deve essere un atto di fede, soprattutto oggi: se non si può né vedere né sentire, allora come fai a sapere se sia corretto e pratico?

 

Provate a combattere con il Wing Chun, questo è l'unico modo per capire.

 

Buon allenamento da ABC

Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati