Wing Chun: il lap-sao tecnica vincente

Wing Chun: il lap-sao tecnica vincente

Lap-sao o "mano che afferra" è una delle tecniche che distingue il wing chun dagli altri sistemi di combattimento

Se ti capita di guardare una foto di una posa di combattimento dove uno dei due afferra con una mano un braccio e con l'altra colpisce capisci subito che molto probabilmente si tratta di Wing Chun...


Perché?

 

Ogni arte marziale ha le sue peculiarità tecniche, il lap-sao è una delle tecniche caratteristiche del sistema di combattimento dell' "eterna primavera".

 

Lap-sao, letteralmente "mano che afferra" è una tecnica -possiamo dire- che racchiude tante tecniche, infatti è molto importante farla bene (e inserirla in più contesti) perché risulta molto risolutiva in tante situazioni di combattimento nella seconda e terza distanza. Molti altri stili di Arti Marziali come Karate, Taekwondo ecc. ad esempio non prevedono afferramenti con la mano mentre il Wing Chun è ferrato bene in materia: molti intrappolamenti e tecniche di percussione fanno affidamento alla "mano che afferra" o "lap-sao".


Molti stili di combattimento di matrice sportiva (non tutti naturalmente) hanno nei loro regolamenti delle limitazioni proprio riguardo alle prese in generale, e in altri addirittura non è proprio possibile farle proprio perché indossano grossi guanti tipo quelli del pugilato.


Nella difesa personale la facoltà di  poter afferrare l'avversario è un vero e proprio punto di forza proprio perché ti permette di controllare a volte anche con l'ausilio della forza la situazione e l'avversario; ti permette anche di effettuare controlli morbidi come ad esempio le immobilizzazioni effettuate da tutori delle forze dell'ordine o addetti alla sicurezza e in più permette di valutare la possibilità di vincere il combattimento limitando al minimo le lesioni all'avversario (come ad esempio la necessità di dover sedare l'impulso violento di un amico in preda ai fumi dell'alcol!).

 

 

CARATTERISTICHE TECNICHE

Il lap-sao può essere eseguito singolo oppure doppio, e può essere abbinato ad altre tecniche di mano per portare avanti una tattica vincente di combattimento a media e corta distanza; un esempio lampante è il lap-sao abbinato al fak-sao: tecnica micidiale e spiazzante utilizzata dal praticante di Wing Chun per intrappolare le braccia del suo opponente e colpirlo.
(Video in fondo all'articolo)

 

 

LAP-SAO DOPPIO COME TECNICA DI EMERGENZA
Sapete bene che trovarsi a terra con l'avversario in piedi senza una buona conoscenza dell'anti-grappling è un grosso svantaggio nell'ottica della strategia difensiva: qui egli può utilizzare i piedi con i suoi duri anfibi per colpirvi, nel peggiore dei casi sulla vostra testa!

 

Il lap-sao doppio ad esempio può benissimo essere usato come tecnica di emergenza per rimanere incollato all'avversario nel momento in cui perdete l'equilibrio nella colluttazione. Nel momento in cui, nel caos dello scontro, perdete contatto con lui e le sue braccia (perdita di controllo) il doppio lap-sao entra in azione per afferrare qualcosa di lui (tutte e due le braccia, un braccio solo, la giacca, i capelli) e quindi diminuire il rischio di trovarvi a terra con l'aggressore in piedi. Nel caso riusciste a rimanere in piedi con la presa doppia dovete utilizzare le gambe per contrattaccare velocemente e con effetto sorpresa.

Nella sequenza qui sotto è illustrato uno dei modi per esercitarsi

                                     1.Attaccatevi all'avversario come nella prima foto

 

                                     2.L'opponente (a sinistra) effettua una spinta

                                                      3. Il praticante di wing chun ( a destra) si aggrappa alle mani dell'avversario mentre carica il peso nella                                                             gamba posteriore libera l'altra dal peso

 

                                                      4. Il praticante di wing chun sferra un calcio con la gamba avanzata

                                              5. Il wing chun man finisce l'azione con una ginocchiata

 

 

 

 

ESERCITARE LA FORZA PER IL LAP-SAO


Per ottenere un lap-sao d'acciaio bisogna allenare gli avambracci e gli estensori e i flessori della mano. Esistono tanti modi per esercitare la forza specifica del gesto tecnico ed uno di questi che mi piace particolarmente ed è di facile esecuzione è quello di rimanere appesi ad una corda e mantenere la posizione.


Esercizio semplice da fare in palestra

Fate passare una corda o il vostro asciugamano alla sbarra della vostra palestra e rimanete appesi con l'angolo delle vostre braccia e delle vostre gambe di 90°; mantenete la posizione per un minuto e dopo dieci secondi di pausa riprendete per un altro minuto e così via. Quando vedete che riuscite a completare i due minuti potete aggiungere un po' di peso con la cintura.

 

 

Se siete in gruppo potete divertirvi con una gara tra di voi tenendo il tempo e decretare il vincitore al più resistente!

Buon allenamento da ABC

https://www.youtube.com/watch?v=eNWZWyGLWxc


Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati