L'Ordine Giusto Per Allenare Gli Addominali

L'Ordine Giusto Per Allenare Gli Addominali

Come Rendere Efficace il Proprio Allenamento Addominale

Si fa presto ad allenare gli addominali, stendendosi a terra ovunque voi siate, cominciando a "macinare" ripetizioni su ripetizioni. Sappiate che oltre alla tecnica, che deve essere impeccabile e alla respirazione da curare, bisogna prestare molta attenzione anche all’ordine di esecuzione degli esercizi addominali, che compongono il vostro allenamento, questo per massimizzare gli effetti dell’esercizio e trarne il maggior vantaggio possibile, in quanto a nessuno piace perdere tempo.

Un allenamento addominale deve essere completo ed è necessario allenare l’intera fascia addominale curando:

  • Sia il retto che le fasce oblique e la zona inferiore
  • Rafforzare la parte posteriore della stessa area per sostenere al meglio la muscolatura dando equilibrio all'intero corpo.

ILEOPSOAS

L'ileopsoas è un muscolo adibito per la flessione delle anche e per la corsa. Di non grandi dimensioni, è il flessore più potente dell'anca, responsabile dell'innalzamento del ginocchio nella corsa e nel salto.

Gli sport eseguiti sul suolo richiedono un ileopsoas ben sviluppato. Gli esercizi di sollevamento delle gambe e delle ginocchia con sovraccarico sono fondamentali per quanto riguarda l'allenamento di questo importante muscolo.

Qual è l’ordine migliore per allenare gli addominali


  1. Cominciamo con i muscoli più difficili da allenare per la loro posizione, gli addominali trasversi.
  2. Seguirà l’addominale obliquo inferiore e superiore, e solo alla fine..
  3. il retto, con il classico crunch.
  4. Infine, allenerete la muscolatura lombare ed i glutei.
  5. Chiuderete la serie di esercizi con stretching mirato per tutti i muscoli coinvolti nell’allenamento.

Il muscolo traverso dell'addome è uno dei muscoli che formano la parete addominale. Tra tutti è il più interno e si situa in basso originandosi dal legamento inguinale. È un muscolo espiratore. Infatti la sua contrazione ha effetto sulla parete addominale e sulla gabbia toracica, contribuendo alla dinamica respiratoria ed abbassando le coste.

Concludendo per avere uno specchio riassuntivo

  1. Effettuate prima gli esercizi addominali che hanno un movimento delle gambe (crunch inverso, ginocchia al petto alla sbarra, leg raise ecc)
  2. Poi passate alle torsioni dove ruotate il busto per allenare gli obliqui
  3. Infine passate alle contrazioni dove le gambe sono ferme e contraete il busto per allenare gli addominali come ad esempio il popolare crunch.

Quando allenare gli addominali prima o dopo i pesi?

Alcuni le allenano prima come forma di riscaldamento per il Core, altri li allenano dopo la seduta con i pesi. Il discorso è questo: se dovete effettuare un massimale di Squat NON è consigliabile effettuare prima una seduta addominale allo sfinimento, in quanto poi vi serviranno anche nello squat. Capite bene che un addome stanco non potrà sorreggervi nelle accosciate e potete anche farvi male.

Alcuni li considerano, giustamente muscoli come gli altri, e quindi li allenano in una seduta a parte dedicata unitamente ad altri muscoli, in modo tale da dargli il giusto tempo (giorni) di recupero.

Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati