Nuova Superserie di Esercizi per le Braccia

Nuova Superserie di Esercizi per le Braccia

Come allargare le braccia con questa ABC Series

Moltissimi sportivi allenano le braccia sempre e comunque nel medesimo sistema utilizzando sempre gli stessi esercizi. Che sia questo uno dei motivi per il quale le braccia non crescono come dovrebbero in rapporto agli sforzi fatti?

 

Noi di ABC ALLENAMENTO consideriamo Esercizi BASE per le braccia :

 

  1. ESERCIZI DI DISTENSIONE PER I PETTORALI
  2. ESERCIZI DI TRAZIONE PER I DORSALI

Non c'è niente di meglio di una buona distensione su panca piana o sopra la testa per allenare come si deve i tricipiti e non c'è nulla di meglio di una buona trazione alla sbarra o rematore per allenare i muscoli bicipiti.

 

Diciamo questo perché,  nelle palestre italiane, c'è l'abitudine di abbondare con troppi esercizi di isolamento per allenare le braccia, utilizzando manubri, cavi, cavetti, macchine super tecnologiche per allenare muscoli che in fin dei conti sono oltrettutto piccoli, tralasciando magari esercizi di sostanza che non tradiranno mai.

 

Secondo noi dopo un buon lavoro di base per pettorali e dorsali bastano pochi esercizi di bodybuilding per terminare lo stimolo delle braccia.

 

Detto questo un buon metodo per stimolare e terminare il lavoro delle braccia è il sistema delle SUPERSERIE, in questo caso tra muscoli antagonisti.

 

Abbiamo notato che le tirate al mento sono un ottimo esercizio per allenare i bicipiti.

 

TIRATE AL MENTO

 

 

 

 

 

Notate la biomeccanica dell'esercizio! assomiglia molto all'esercizio a martello dei bicipiti. Però grazie alla sinergia dei muscoli trapezi, i quali sono molto forti, si possono utilizzare carichi maggiori a parità di ripetizioni fatte con un lavoro straordinario a carico dei bicipiti.

 

Questo lo rende a nostro giudizio un esercizio per i bicipiti di livello superiore.

 

Inoltre abbiamo constatato che i gomiti in questa posizione soffrono meno rispetto ai classici curl con bilanciere.

 

Anche i polsi hanno meno stress e cosa da non sottovalutare i bicipiti in questa posizione sono protetti e sarà alquanto difficile romperli o stirarli.

 

Dopo Trazioni e Rematori basteranno 2 o 3 serie di questo esercizio, con un numero di ripetizioni medio alto, per terminare il lavoro di costruzione muscolare.

 

Dopo aver effettuato le tirate al mento , un esercizio per i tricipiti che è il suo antagonista perfetto e speculare sono le SPINTE AL CAVO ALTO CON SBARRA (PUSH DOWN).

 

L'Esercizio in questione va eseguito con una variante : tenere i gomiti larghi ed in avanti. In questa posizione dei gomiti larghi ed in avanti si riescono ad utilizzare pesi maggiori con meno stress ai gomiti stessi.

 

L'importante è che mettiate il peso del vostro petto sopra alla sbarra per dominare il carico. Con questa particolare posizione, utilizzata poi dal grande Jay Cutler, vedrete dei miglioramenti di carico dal giorno alla notte, sempre a parità di ripetizioni. Questo significa nuova crescita muscolare .

 

In conclusione potete eseguire i due esercizi separatamente, oppure in Superserie :

 

  1. TIRATE AL MENTO
  2. PUSH DOWN BRACCIA LARGHE

noi consigliamo di eseguire 3 superserie da 10/12 ripetizioni per esercizio, riposando 1'30" tra le superserie .

 

Buon ABC Allenamento

Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati