Bodybuilding - Speciale Cavi

Bodybuilding - Speciale Cavi

I Cavi sono un must in ogni programma, specie se sapete come usarli

Arnold Schwarzenegger ha sviluppato il grosso del suo fisico negli anni 60 e 70 allenandosi alla vecchia maniera, con bilanciere e manubri usando il massimo peso possibile. Per diventare campioni però non basta solo pensare alla massa muscolare, ma anche alla simmetria, armonia e dettagli soprattutto in alcuni distretti muscolari.

Ecco che entra in gioco l'attrezzo universale in tutto il mondo, idoneo per la cura dei dettagli muscolari: i cavi. Fatta questa doverosa premessa, c'è gente che abusa dei cavi ed altri invece che li snobbano completamente, in questo articolo vi diremo quando e come usarli.


USATE I CAVI PER:

ISOLARE I GRANDI GRUPPI MUSCOLARI

Come pettorali, dorsali, spalle. Come probabilmente sapete, la maggior parte degli esercizi con i pesi liberi dedicati a queste parti del corpo dipende anche dall'azione di muscoli ausiliari, il che riduce in una certa misura l'isolamento dei muscoli target.

I cavi permettono invece di eseguire molti movimenti mono-articolari, dedicati ai singoli gruppi muscolari. Le croci ai cavi, ad esempio, sono uno dei migliori esercizi di isolamento per il petto, mentre le alzate laterali al cavo sono ottime per i deltoidi e i pull-over agiscono egregiamente sui dorsali.

RIFINITURA MUSCOLARE

Non è necessario utilizzare i cavi solo come ultimo attrezzo in ordine di tempo, ma è anche vero che utilizzarli per terminare l'affaticamento dei singoli gruppi muscolari é una soluzione estremamente efficace.

Nel caso dei bicipiti, ad esempio, iniziate con dei curl in piedi con il bilanciere, pesanti (6-8) ripetizioni, continuando con dei curl da seduti con i manubri (8-12) ripetizioni ed infine fate dei curl al cavo, arrivando addirittura a 15-20 ripetizioni, per lavorare sui dettagli (fibre muscolari minori).

Usate lo stesso principio anche per le altre parti del corpo, sfruttando così la tensione continua per cui sono noti i cavi.

VARIARE LA ROUTINE SPESSO

Ci sono innumerevoli esercizi che possono essere eseguiti ai cavi, se siete disposti ad essere un pò creativi, e questo può essere un ottimo metodo per uscire dalle fasi di ristagno dei progressi.

NON USATE I CAVI PER:

INCREMENTARE LA MASSA MUSCOLARE

Le fasi iniziali di qualsiasi programma di allenamento dovrebbero riguardare lo sviluppo della massa e della forza. Non è questo il momento per fare uso regolare dei cavi, attenetevi ai vostri squat, stacchi, press, distensioni su panca senza essere distratti da cavi, cavetti e cavini.

Molte persone pensano che i cavi siano ideali per sviluppare la massa muscolare in quanto in questi esercizi "si sentono i muscoli nel dettaglio lavorare"; siete sulla cattiva strada se pensate questo. Facendo un parallelismo con un pasto, i cavi sono come l'insalata, sono un contorno.

USARE CARICHI PESANTI AI CAVI?

Cavi e carichi pesanti sono come il blu con il nero, il limone con il latte. I cavi si prestano a movimenti lenti e controllati con carichi medio bassi. Le uniche due macchine che sono esonerate da tale affermazione sono:

  • lat machine
  • pulley

Due macchine ideali per sviluppare ampiezza e spessore dorsale nelle quali è consigliabile utilizzare carichi anche alti con protocolli di forza e massa.

ALLENARE GLI OBLIQUI

Arnold pensava che allenare gli obliqui con i cavi non era consigliabile. La vita deve essere stretta e magra e per far ciò bisogna lavorare sulla dieta e sul lavoro aerobico. Gli obliqui è meglio allenarli a corpo libero senza carico aggiuntivo come i cavi.

Questo era il pensiero di Arnold ma è anche vero che in quegli anni la massa muscolare cresceva anche grazie a qualche addittivo; con pane, acqua e cavi gli obliqui non cresceranno mai a dismisura e quindi non abbiate paura ad allenarli ai cavi.

Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati