Panca Piana con Bilanciere VS Parallele

Panca Piana con Bilanciere VS Parallele

Quale di questi due Tipi di Distensione è il Migliore per sviluppare la massa muscolare dei pettorali?

Senza dubbio i pettorali sono uno dei muscoli più ambiti e che attirano di più l’attenzione delle donne, anche se non l’ammettono. Un petto forte dà un’idea di potenza ed è insieme rassicurante, per questo spesso i ragazzi principianti in palestra si cimentano soprattutto nelle distensioni su panca dando così dimostrazione di forza.

Ma per sviluppare dei buoni pettorali la distensione su panca non è sufficiente, è fondamentale inserire altri esercizi. Attenzione inoltre alla propria struttura, se un individuo è tendenzialmente cifotico, cioè tende a tenere le spalle in avanti, eseguendo prevalentemente delle distensioni su panca con bilanciere, stimolerà maggiormente i deltoidi anteriori invece dei pettorali. Per tale motivo non sempre la panca piana è il migliore esercizio per incrementare la massa muscolare dei pettorali.

Sia le distensioni su panca piana con bilanciere che le distensioni alle parallele conosciute come dip sono 2 esercizi che aumentano forza e massa muscolare del busto. La panca è un movimento composto fondamentale che stimola petto, spalle e tricipiti come lo sono anche le distensioni alle parallele.

Chi è il migliore dei 2 esercizi per sviluppare la massa dei pettorali?


Da una prima analisi possiamo asserire che le distensioni alle parallele sono un esercizio funzionale, mentre le distensioni su panca piana no. Nella panca il corpo è stabile, in quanto l’utente è sdraiato sopra ad una panca, mentre nelle distensioni alle parallele no, questo comporta l’utilizzo di maggiori distretti muscolari per effettuare il movimento. In pratica nelle parallele lavorano maggiormente i muscoli stabilizzatori. In termini di funzione le distensioni alle parallele sono decisamente migliori rispetto alle distensioni su panca piana.

E’ altrettanto vero che la panca è un esercizio popolarissimo, effettuato in tutto il mondo, come test di forza, per la parte superiore del corpo, questo non significa però che sia anche il miglior esercizio per tutti, per sviluppare i pettorali in termini di aumento di massa muscolare.

Per effettuare una buona distensione su panca piana i tasselli muscolari devono essere tutti al loro posto e quindi oltre ad un petto forte bisognerà avere anche spalle e tricipiti altrettanto forti. La panca piana è una delle principali cause di infortunio alla spalla, in particolare dei rotatori della cuffia.

Ciò rende migliori le distensioni alle parallele?

Le parallele prevedono un movimento verso il basso dove le spalle non sono così impegnate ed i pettorali sono isolati in un modo che nessun altro esercizio composto può offrire.

Un'altra considerazione è che le parallele svilupperanno sia spessore e larghezza dove la panca invece svilupperà solo spessore. Nelle distensioni alle parallele con i gomiti aderenti al corpo verrà migliorato lo spessore pettorale, mentre con i gomiti larghi la larghezza in quanto si andrà a stimolare le aree esterne del petto.

Il discorso però non è così semplice, in quanto quante persone riescono ad eseguire un numero accettabile di distensioni alle parallele degne per incrementare la massa muscolare del petto? Inoltre quante persone eseguono le distensioni alle parallele in modo FULL, scendendo molto in basso?

A nostro avviso questi due esercizi viaggiano a braccetto e uno non è il migliore dell’altro, ma si compensano e vi spiego subito il perché:

  • Alcune persone con pettorali grossi e braccia, in proporzione, più piccole ottengono vantaggio dalle parallele per incrementare la massa muscolare del petto e dalla panca piana con il bilanciere per incrementare la massa muscolare dei tricipiti. Un Markus Ruhl per intenderci
  • Invece persone, con pettorali tendenti al piatto, hanno migliori vantaggi per il petto con le distensioni alla panca piana e incrementi nella massa muscolare dei tricipiti con le distensioni alle parallele.
  • In pratica per essere sicuri di colpire adeguatamente sia pettorali che tricipiti è bene farli tutti e due questi esercizi, sia che siate di una categoria o l'altra.

In conclusione se praticate bodybuilding non escludete le distensioni alle parallele, relegandole al termine del workout con solo un paio di serie, dategli il giusto spazio e considerazione.

Altrettanto vero che i puristi dell’allenamento funzionale non debbono trascurare la panca piana in modo assoluto perché la potenza di spinta si effettua alla panca e non alle parallele, in quanto la velocità di esecuzione è maggiore nella panca. Anche in questo caso quindi essere aperti ha i suoi giovamenti e questo è il nostro pensiero. Buon ABC Allenamento

Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati