Che cosa significa ANABOLISMO?

Che cosa significa ANABOLISMO?

Anabolismo è il processo mediante il quale il corpo utilizza l'energia rilasciata dal catabolismo per sintetizzare molecole complesse. Queste molecole complesse vengono poi utilizzate per formare strutture cellulari che sono formate da piccoli e semplici precursori che agiscono come blocchi di costruzione. Definizione: "L'anabolismo o biosintesi è una delle due parti del metabolismo e comprende l'insieme dei processi di sintesi o bioformazione delle molecole organiche (biomolecole) più complesse da quelle più semplici o dalle sostanze nutritive. Questi processi richiedono energia, al contrario del catabolismo."

 

Le Fasi di anabolismo

  • Fase 1: prevede la produzione di precursori quali aminoacidi, monosaccaridi, isoprenoidi e nucleotidi
  • Fase 2: prevede l'attivazione di questi precursori in forme reattive che utilizzano energia dall' ATP
  • Fase 3: prevede il montaggio di questi precursori in molecole complesse quali le proteine, polisaccaridi, lipidi e acidi nucleici.


Fonti di energia per i processi anabolici

Diverse specie di organismi dipendono da diverse fonti di energia. Le piante possono costruire molecole organiche complesse in cellule quali polisaccaridi e proteine ​​da molecole semplici come l'anidride carbonica e acqua usando la luce solare come energia. Gli Eterotrofi, d'altra parte, richiedono una fonte più complessa di sostanze, come monosaccaridi e aminoacidi, per la produzione di queste molecole complesse.


Qualche nozione

In questi passaggi gli acidi organici semplici possono essere convertiti in monosaccaridi come il glucosio e quindi vengono utilizzati per assemblare i polisaccaridi come l'amido. Il glucosio è costituito da piruvato, lattato, glicerolo, glicerato 3-fosfato e aminoacidi ed il processo viene chiamato gluconeogenesi. La Gluconeogenesi converte il piruvato in glucosio-6-fosfato attraverso una serie di processi intermedi, molti dei quali sono condivisi con la glicolisi.

Di solito gli ACIDI GRASSI memorizzati nel tessuto adiposo non possono essere convertiti in glucosio attraverso la gluconeogenesi come questi organismi non possono essere convertiti in piruvato. Questo è il motivo per cui quando c'è un lungo periodo di carestia (fame), gli esseri umani e altri animali hanno bisogno, di acidi grassi per produrre corpi chetonici per sostituire il glucosio in tessuti, come il cervello che non può metabolizzare acidi grassi.

 

Le proteine ​​invece sono formate da aminoacidi. La maggior parte degli organismi è in grado di sintetizzare alcuni dei 20 amminoacidi più comuni. La maggior parte dei batteri e le piante possono sintetizzare tutti e venti, ma i mammiferi sono in grado di sintetizzare solo i dieci aminoacidi non essenziali.

Gli amminoacidi sono uniti insieme in una catena da legami definiti peptidici per formare catene denominate polipeptidiche. Ogni differente proteina ha una sequenza unica di aminoacidi. I nucleotidi sono costituiti da amminoacidi, anidride carbonica e acido formico in percorsi che richiedono grandi quantità di energia metabolica.

 

In parole Semplici?

 

L'anabolismo è quindi quella fetta del metabolismo che riguarda tutti i processi di accrescimento. Nel nostro corpo ci sono alcune parti e tessuti che crescono di continuo per tutta la vita, mentre altre in condizioni normali, cessano il loro accrescimento al termine del periodo di sviluppo, 18-20 anno di età.

L'accrescimento corporeo è dovuto essenzialmente alla secrezione dell'ormone GH, ovvero l'ormone della crescita, il quale abbonda durante il suddetto periodo dello sviluppo adolescenziale. Quando la secrezione naturale di questa ormone si ferma, è possibile comunque indurne la produzione endogena, dove endogeno sta per "che ha origine interne" . Sostanzialmente ciò avviene solamente quando vengono innescati dei meccanismi di supercompensazione, e solamente in condizioni di alimentazione abbondante e specifica.

E quindi?

 

L'anabolismo indotto è possibile attuarlo solamente se l'organismo ha:

  • a disposizione risorse energetiche e nutrizionali molto superiori a quelle che gli sarebbero strettamente indispensabili per svolgere le normali attività fisiologiche.
  • In poche parole coloro che si allenano con i pesi e poi mangiano come un canarino, senza oltrettutto nutrire i muscoli con le sostanze indispensabili, perdono solo tempo o quasi: L'allenamento deve viaggiare a braccetto con alimentazione e riposo.


Nel body building questo significa:

  1. Allenamenti in grado di suscitare reazioni di adattamento molto accentuate
  2. Regimi alimentari iperproteici ed ipercalorici, che pongono l'organismo in una condizione ottimale per l'anabolismo cellulare.


Avete presente il TAO Cinese con la parte bianca (anabolismo) e la parte nera (Catabolismo)? Il catabolismo invece è quella parte del metabolismo che riguarda i processi di degradazione e scissione cellulare. Esso si verifica normalmente in tutti i tessuti le cui cellule sono sottoposte ad un continuo ricambio.

Esso però compare anche quando si verificano condizioni in cui all'organismo occorre energia e non ci sono risorse energetiche immediatamente disponibili. In poche parole quando l'atleta deve mangiare ed invece non mangia nulla!

 

Cosa fa in questi casi l'organismo? In tali condizioni l'organismo si procura le risorse energetiche che gli occorrono andando a intaccare il tessuto adiposo ma anche quello muscolare, il quale viene dunque trasformato in energia.

Infatti sia il grasso corporeo che le proteine muscolari costituiscono una fonte energetica di ottima qualità, in quanto contenenti una energia chimica specifica (per unità di massa) superiore a quella dei carboidrati.

E' buona sta cosa? dipende!

  1. mentre l'utilizzo dei grassi è positivo perché provoca la riduzione del grasso corporeo
  2. l'utilizzo delle proteine muscolari come fonte energetica viceversa è un processo negativo, e va assolutamente evitato soprattutto nell'ambito dell'allenamento per l'incremento della massa muscolare

Soluzione?

  1. Per evitare che l'organismo si procuri energia consumando massa muscolare, è indispensabile mantenere sempre positivo il bilancio azotato nel sangue.
  2. Ciò significa che nell'arco della giornata bisogna assumere con gli alimenti proteine in quantità e con frequenza tali da impedire l'abbassamento drastico dell'azotemia nel sangue.
  3. In generale, il bilancio azotato si può mantenere sufficientemente alto se si fanno dei pasti con una frequenza di massimo tre ore, ed includendo in ogni pasto almeno 20 o 30 grammi di proteine.

Buon ABC Allenamento

Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati