Come Incrementare gli Ormoni Anabolizzanti e Limitare gli Ormoni Catabolici

Come Incrementare gli Ormoni Anabolizzanti e Limitare gli Ormoni Catabolici

Nozioni teoriche e consigli su come incrementare in modo naturale gli ormoni anabolizzanti

Come incrementare gli ormoni anabolizzanti e limitare gli ormoni catabolici

 

Come probabilmente sapete, il primo passo per la crescita muscolare è l’aumento della sintesi proteica e una diminuzione del catabolismo proteico. Il sistema ormonale supporta la funzione normale del corpo e aiuta a rispondere a stimoli esterni come l’allenamento con i pesi piuttosto pesante. Gli ormoni sono messaggeri chimici che sono fatti, memorizzati e poi rilasciati nel sangue dalle diverse ghiandole endocrine, quali ipofisi, tiroide, surrene ecc

 

L'obiettivo di ogni allenamento pesi serio sarà quello di promuovere la crescita dei tessuti, aumentando la quantità di ormoni anabolici rilasciati nel corpo.

 

Questi includono:

E anche gli ormoni catabolici che d'altra parte esistono e  sono il nemico dell’allenamento pesi.

 

Questi tipi di ormoni sono:

  • cortisolo
  • progesterone

che contribuiscono alla degradazione delle proteine ​​muscolari, da utilizzare per il glucosio (energia) di sintesi.

 

Gli ormoni sono secreti durante e dopo l'allenamento Pesi. Il Rimodellamento muscolare avviene a causa di queste secrezioni ormonali, ed è il nostro obiettivo prioritario promuovere gli ormoni anabolizzanti  e non i catabolici. Lo studio dei principali ormoni coinvolti nell’allenamento ed il modo in cui aumentano la loro produzione, ma anche di limitare il ruolo degli ormoni catabolici, aiuterà nella determinazione del programma di allenamento idoneo per voi ed adeguato alle vostre esigenze.

 

 

TESTOSTERONE (anabolizzante)

 

Il testosterone è l'ormone principale che interagisce con il tessuto muscolare scheletrico. Il ruolo del testosterone è fondamentale per lo sviluppo muscolare.

Maggior parte della ricerca è stata condotta su soggetti di sesso maschile in quanto le donne hanno concentrazioni di testosterone 15-20 volte inferiore rispetto agli uomini.

I Livelli  del Testosterone sono in genere più alti al mattino e decadono con il tempo durante il giorno.

Questo rende i guadagni muscolari in mattinata più facili, ma se ci si allena nel pomeriggio i livelli di testosterone totale saranno più alti per tutto il giorno, dal momento che l’allenamento pesi può effettivamente aumentare la produzione di testosterone. In pratica al mattino sarà alto grazie al ciclo naturale del corpo e al pomeriggio lo alziamo noi artificialmente grazie all’allenamento.

 

Eseguire esercizi base che utilizzano diversi distretti muscolari :

  • squat
  • stacco da terra
  • clean and press
  • panca piana
  • trazioni

Eseguire gli esercizi ad alta intensità, come ? o usare serie pesanti (85% -95% di 1RM) o usare tecniche di alta intensità culturistica che si basano sui tempi di recupero brevi e alta densità di allenamento

 

ORMONE DELLA CRESCITA (anabolizzante)

 

L’ormone della crescita (GH), anche conosciuto come somatotropina è naturalmente secreto dalla ghiandola pituitaria. Il GH è fondamentale nel normale sviluppo dei bambini, ma è anche un collegamento importante nell'adattamento dei muscoli per l'allenamento pesi.

I principali fattori dell’ormone della crescita sono:

  • l'uso del glucosio e uso maggiore del grasso (lipolisi)
  • Aumento della sintesi proteica

 

Per quanto riguarda il tipo di allenamento , si è visto che i maggiori aumenti dei livelli di GH sono con :

  • 10 ripetizioni con carichi massimali per 10 ripetizioni ( circa 70% carico massimale)
  • 3 serie per ogni esercizio
  • intervalli di riposo da 1 minuto
  • Consumare carboidrati e proteine, prima e dopo gli allenamenti.
  • Eseguire esercizi cardiovascolari ad alta intensità ed intervallo

 

FATTORI crescita insulino-simile , IGF (anabolizzante)

 

Molti degli effetti del GH vengono trasportati attraverso l’IGF . L’IGF ha un ruolo importante nella sintesi proteica. Le Risposte dell’ IGF-1 per l'allenamento pesi pesante, tuttavia, rimangono ancora poco chiari e sono attualmente oggetto di indagine da parte dei ricercatori di tutto il mondo.

 

EPINEFRINA (anabolizzante)

 

Epinefrina è un catecolamine che viene secreta dalla midollare del surrene ed è importante nelle attività di resistenza e di potenza. Di solito è una delle prime funzioni endocrine a verificarsi in risposta all’esercizio di resistenza. Questo ormone agisce come stimolatore del motore centrale, dilatatore vascolare periferica, e migliora il sistema enzimatico nei muscoli.

 

Alcune delle funzioni fisiologiche di epinefrina includono:

  • Aumento del tasso di contrazione muscolare
  • Aumento pressione sanguigna
  • Aumento della disponibilità di energia
  • Aumento del flusso di sangue
  • aumenta i tassi di secrezione di altri ormoni, come il testosterone.

Nell’allenamento pesi ha dimostrato di aumentare i livelli di epinefrina durante la serie massimale.

 

CORTISOLO (Catabolico)

 

Il Cortisolo può essere considerato come il nemico numero uno dell’ allenamento ad alta intensità, e deve quindi essere evitato.

 

Il cortisolo gioca anche un ruolo nella soppressione del sistema immunitario, che ha un effetto negativo sul recupero e rimodellamento del muscolo.

 

La ragione è che il cortisolo è un ormone estremamente catabolico che aiuta a convertire gli aminoacidi invece dei carboidrati quando i livelli di glicogeno nel muscolo sono bassi.

 

E 'di vitale importanza per le circostanze di sopravvivenza, ma per l'allenamento pesi limita la sintesi proteica muscolare e quindi la crescita muscolare.

 

Il problema principale della limitazione del cortisolo è che gli stessi protocolli di allenamento, con brevi periodi di riposo e di elevato volume di allenamento, promuovono sia il rilascio di GH, ma aumentano anche il cortisolo. Un cane che si morde la coda.

 

Conclusioni e consigli 

 

Questo paradosso può essere alleviato sostanzialmente con:

  1. Una dieta ricca di proteine ​
  2. Ma anche di carboidrati e grassi
  3. Adottare un sufficiente riposo tra le sessioni di allenamento.
  4. Se siete "cotti" guardate la TV e fate stretching piuttosto che allenarvi male con poca voglia 
  5. Includere almeno otto ore di sonno ristoratore ed ininterrotto durante la notte
  6. Non abbandonare mai e poi mai gli esercizi base, imparando bene le tecniche di esecuzione 
  7. Non eseguire sessioni di allenamento con soli esercizi di isolamento 
  8. Non abusare delle tecniche ad alta intensità
  9. Non fare troppi allenamenti con i pesi durante la settimana, massimo 3
  10. Assumere qualche integratore utile al recupero come creatina e glutammina

 

Come potete vedere non è facile ottenere uno stato anabolico limitando il cortisolo.

 

Per ridurre il rilascio di cortisolo una dieta di qualità con carboidrati e proteine ​​prima e dopo ogni allenamento è di fondamentale importanza per contribuire a promuovere il testosterone, livelli di GH, IGF e adrenalina.

 

Ricordate sempre di variare il vostro allenamento di routine al fine di evitare le risposte cataboliche croniche che possono verificarsi quando troppo cortisolo viene rilasciato, spesso in uno stato di sovrallenamento.

 

Badate bene che moltissime persone che si allenano da anni con lo stesso tipo di allenamento hanno subito infortuni soprattutto in zone delicate del corpo come spalle e schiena.

 

Cambiare spesso come diceva il Grande Arnold offre al corpo stimoli nuovi e altresì danno una tregua al vostro corpo bersagliato da anni dalle stesse angolazioni .

 

Buon ABC Allenamento

Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati