L'Allenamento in FULL BODY Funziona?

L'Allenamento in FULL BODY Funziona?

Le full-body, anche se attualmente sono un po’ sottovalutate, erano molto diffuse alcuni decenni fa ed una loro scelta può essere giustificata da parecchi motivi.

Eccone alcuni:

  • Gli organi interni (cuore, reni, fegato, polmoni, ecc.) lavorano indipendentemente dal singolo gruppo muscolare allenato. Quindi ogni allenamento può essere considerato come un superlavoro per tali organi.
  • Le full-body consentono di eseguire meno allenamenti settimanali e quindi sottoporre a meno lavoro tali organi.
  • Un altro buon motivo di allenare tutto il corpo ad ogni sessione è che, anche se si salta (con gli impegni della vita moderna può sempre accadere…) una sessione d'allenamento, per quella settimana i tutti muscoli sono stati comunque allenati.
  • Gli esercizi per gruppi muscolari "limitrofi", spesso si "sovrappongono" e gravano su determinate articolazioni. Ad esempio, se un dato giorno alleniamo i pettorali e in un altro giorno alleniamo i deltoidi; in entrambi i giorni abbiamo sollecitato il cingolo scapolare. Se utilizziamo una full-body, sollecitiamo le varie articolazioni in una volta e poi visto che eseguiremo meno allenamenti settimanali le lasciamo riposare adeguatamente
  • Il corpo lavora all’unisono e durante la giornata non vengono utilizzate solo le gambe o solo il tronco.

Una soluzione di allenamento valida da prendere sicuramente in considerazione.

PROTOCOLLO DI ALLENAMENTO IN FULL BODY

Vediamo un esempio di scheda di full body, per una sessione di allenamento.

  1. Squat
  2. Bench press
  3. Stacco da terra
  4. Rematore con bilanciere
  5. Distensioni sopra la testa
  6. Estensione dei tricipiti
  7. Curl dei bicipiti
Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati