Allenamento palestra a casa

Allenamento palestra a casa

E’ DAVVERO POSSIBILE ESEGUIRE L’ALLENAMENTO DA PALESTRA TRA LE MURA DI CASA?


C’è chi dice che è tutto possibile, a condizione di volerlo fortemente. Noi vogliamo essere più realisti e dire che un allenamento da palestra a casa è assolutamente fattibile, qualora ci sia la volontà di fare una scelta ben precisa, ovvero dedicarsi all’attività sportiva senza varcare la porta della palestra.
Allenarsi a casa non è così difficile e nemmeno impensabile, ma dev’essere una scelta consapevole guidata da una buona intraprendenza individuale.
C’è infatti un’importante differenza relazionale tra un allenamento eseguito in palestra, assieme agli istruttori e alla gente, rispetto all’allenamento da palestra a casa, dove spesso dobbiamo contare solo sulla nostra spinta motivazionale.
Molta gente va in palestra prima per socializzare e poi per allenarsi, e non possiamo che non condividere questa filosofia, ma è certamente vero che due chiacchiere tra una serie e l’altra o, ancora meglio, un amico che aiuta nelle ripetizioni possono essere uno stimolo piacevole e importante.
Quindi, il primo consiglio che diamo a tutti coloro che vogliono intraprendere l’allenamento tra le mura domestiche è di essere convinti della scelta.
Male che vada in palestra si può non pagare un mese, ma se vi stancaste dopo aver riempito la casa di attrezzi, cosa fareste?
Attenzione quindi a non sperperare inutilmente denaro nel tentativo di risparmiarlo.
Ora vediamo come organizzare un buon allenamento a casa, (quasi) come se foste in palestra.


L’abc dell’allenamento a casa


Prima di fare una lista degli attrezzi da comprare e dei piccoli stratagemmi da seguire, è bene capire a che livello siamo e quali sono i nostri obiettivi reali.
Per praticità faremo una macro divisione tra utente base e utente avanzato, per rendere meglio il senso di questo approfondimento.
Partiamo con le esigenze dell’utente base, specificando però che tutto ciò che è riferito a lui è comunque la base dell’utente avanzato, che però aggiungerà determinati attrezzi a completamento dell’opera.
L’allenamento da palestra a casa dell’utente base:

  • Un piccolo spazio da dedicare all’attività fisica, possibilmente ben aerato, perché produrrete molto calore. Potrebbe essere una porzione della camera da letto, spostando il letto, o il salotto. Nel caso disponiate di un garage da dedicare alla causa, sarà ancora meglio.
  • Un tappetino di gomma piuma o materiale plastico, facilmente reperibile nei discount sportivi, a prezzi irrisori. Grazie a questo elemento sarà possibile eseguire quasi tutti gli esercizi per addominali, come il crunch, ma anche le distensioni laterali della gambe e gli esercizi per i glutei.
  • Una palla medica, o palla svizzera (facoltativa): a supporto del tappetino, ma non indispensabile permette alcuni esercizi addominali con un buon supporto sulla schiena.
  • Cavi elastici, davvero fondamentali, per tutta una serie di esercizi e per la resistenza progressiva che offrono. Acquistabili per pochi euro, questi cavi permettono di far lavorare le spalle, i dorsali, i bicipiti, i tricipiti e i pettorali. A seconda del grado di resistenza desiderato basterà allungare e accorciare la lunghezza dell’elastico.
  • Manubri leggeri, altro must, che possono far lavorare tutte le braccia e le spalle, possono servire ad intensificare altri esercizi a corpo libero.
  • Esercizi a corpo libero, che potete eseguire fin da subito, visto che non necessitano di optional aggiuntivi. Mettendo vicine due sedie potete eseguire i tricipiti, col petto a terra potete fare un bel po’ di flessioni, col le mani sui fianchi potere eseguire degli affondi per quadricipiti, glutei e bicipiti femorali. E consigliamo sempre una bella sessione di stretching a fine allenamemento.


L’allenamento da palestra a casa dell’utente avanzato, in aggiunta a quanto sopra anticipato:

  • Una panca piana con bilanciere e pesi, in modo da poter fare la panca, uno dei fondamentali del bodybuilding. Inoltre, a presa stretta, favorisce lo sviluppo dei tricipiti. Con le dovute cautele (un’impalcatura per sorreggerla) il bilanciere può essere utilizzato per lo squat.
  • Manubri “componibili” in modo da variare il peso per i diversi esercizi (bicipiti, tricipiti, alzate laterali). Con l’ausilio della panca poi possono essere utilizzati per il pull over, croci ecc. Ottimi anche per fare gli affondi sul posto.
  • Un pavimento crossfit in gomma per aumentare il grip, evitare microfratture e preservare da urti la pavimentazione sottostante. Potete acquistarlo qui.
  • Barra per le trazioni, che può essere incorporata in una struttura portante, o più semplicemente regolabile e installabile tra due muri stretti. In questo modo potrete eseguire trazioni e lento dietro.


Non ci resta che augurarvi buon allenamento!

Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati