Walking

Walking

Consigli Tecnici per Migliorare le Proprie Prestazioni durante le Camminate

È nei primi anni di vita che si apprende il gesto della camminata, ma è solo Dopo un pò di tempo che questo gesto viene affinato, diventando sicuro ed automatico, infatti perchè il movimento completo sia economico ed efficace devono svilupparsi i muscoli che mantengono l'equilibrio e non meno importante quelli devoluti alla deambulazione.

 

È intorno all'età di 6 anni che l'individuo prende una relativa sicurezza del gesto della camminata, anche se poi verrà ulteriormente specializzato nel tempo, acquisendo un maggior senso dell'equilibrio e della spazialità ed un miglior coordinamento degli arti superiori in sincronia all'appoggio del piede.


Quando diventiamo adulti camminare diventa un gesto automatico, qualcosa che facciamo senza doverci pensare. Diciamo che ognuno di noi ha imparato a camminare a suo modo, ognuno ha la sua camminata personalizzata, portandosi dietro i difetti che si effettuvano nell'infanzia. 

 

CONSIGLI TECNICI PER UN WALKING CORRETTO

 

  • Per avere una buona e redditizia falcata di base, è importante adottare una buona postura. 
  • Dovreste essere in grado di tracciare una linea retta dall'orecchio fino alla spalla, passando per l'anca, ginocchio e caviglia.
  • Un problema comune è oscillare vistosamente il busto in avanti, quando si cammina, questo fattore in distanze lunghe può provocare problemi e dolori alla bassa schiena, per eliminare questo problema, dovete avere i glutei contratti durante la camminata, i quali devono rimanere in una linea immaginaria retta tra Testa-schiena e gambe. Se portate i glutei indietro in maniera eclatante, gli addominali non lavoreranno come dovrebbero e quindi la zona lombare avrà  un sovraccarico di lavoro. Quando si cammina bisogna far lavorare i muscoli forti e quindi glutei in avanti ed addominali contratti.
  • La testa deve essere posizionata orizzontalmente, gli occhi guardano in avanti, ed il mento è parallelo al suolo. Un errore comune è guardare per terra provocando poi dolori cervicali.
  • Le spalle di un camminatore devono essere rilassate
  • Le Braccia devono essere attive e devono accompagnare la camminata in maniera alternata
  • Sappiate che Piegando le braccia, si bruciano anche il 5-10% in più di calorie. Un grande motivo in più per tenere le braccia piegate come i marciatori olimpici.
  • Le braccia piegate dovrebbero oscillare confortevolmente e naturalmente all'altezza della vita.
  • Le mani devono essere rilassate
  • Nella parte bassa del corpo, la tecnica di camminata inizia utilizzando i muscoli addominali e flessori dell'anca per ruotare l'anca in avanti e portare la gamba nel suo movimento in avanti.
  • Come la gamba oscilla in avanti e raddrizza, il corpo atterrerà sul tallone.
  • La caviglia deve essere piegata verso l'alto a circa 45 gradi.
  • Il posizionamento del piede deve essere di fronte al corpo, come se quasi camminaste lungo una linea retta.
  • Ricordate: La distanza più breve tra due punti è una linea retta.
  • Poiché il peso del corpo passa sopra la gamba principale, il piede dovrebbe rotolare in avanti e spingere fuori dalle dita per iniziare la fase successiva.
  • Una forte spinta vi darà più slancio e forza. 

Questa è la tecnica di base.

 

Rispetto ad altre forme di attività fisica, il Walking ha il vantaggio di poter essere praticato ovunque, di non comportare praticamente alcuna spesa, di essere adatto a tutte le età e privo (con le opportune precauzioni) di effetti collaterali. 

 

Inoltre camminare bene aiuta la funzionalità dell'apparato cardiovascolare, rinforza le ossa e permette di mantenere il peso sotto controllo. Questi benefici variano naturalmente in relazione all'età, al percorso (salita, piano, discesa), alla temperatura esterna e a tanti altri fattori.

 

Quindi in sostanza camminare migliora le potenzialità fisiologiche:

  • dell'apparato articolare
  • del sistema muscolare
  • dell'apparato cardiocircolatorio
  • dell'apparato respiratorio

E migliora le qualità motorie:

  • la forza
  • la resistenza
  • la mobilità
  • l'equilibrio
  • la coordinazione

CALORIE SPESE IN UN'ORA DA 3 TIPOLOGIE DI PERSONE DIVERSE

 

  54 kg 72 kg 90 kg
3,3 km/h 160 kcal 210 kcal 265 kcal
4,3 km/h 215 kcal 285 kcal 360 kcal
6,4 km/h 280 kcal 375 kcal 470 kcal

corsa 7'30"

al km

454 kcal 605 kcal 756 kcal

 

Buon ABC Allenamento

Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati