L'Allenamento con le Macchine Vibranti Funziona?

L'Allenamento con le Macchine Vibranti Funziona?

Avrete di certo sentito parlare delle "vibrazioni" e dei grandi effetti che riescono a suscitare in diversi sistemi ed apparati dell'organismo umano e a tutte le capacità fisiche e meccanismi fisiologici correlati ad essi.

Questo tipo di allenamento, che possiamo effettuare nelle palestre di fitness e a casa propria, in realtà non è ancora ben conosciuto a gran parte degli esperti del settore.

A dire il vero esiste ancora molta perplessità circa i risultati che effettivamente possono essere raggiunti con l'allenamento con le macchine vibranti!

Per prima cosa è necessario sapere che sottoporsi a trattamenti vibratori non significa dover staccare definitivamente dall'allenamento tradizionale, per intenderci quello basato sul movimento puro, di cui nessuno ovviamente si permette di discuterne il valore, infatti, in ambito di fitness, si parla nella maggior parte dei casi di integrazione dell'allenamento con applicazioni vibratorie.

LE VIBRAZIONI, COSA SONO?

Le vibrazioni sono in pratica delle sollecitazioni meccaniche di tipo oscillatorio che riescono a produrre degli stimoli riflessi e che vengono prodotte da specifiche pedane, manubri e bilancieri.

Si differenziano in modo sostanziale dalle elettrostimolazioni in cui non vi è alcuna sollecitazione del sistema nervoso centrale (SNC) e periferico, non si realizza cioè alcun percorso neurofisiologico, senza stimolare alcuna particolare cascata ormonale.

La vibrazione è in sostanza un fenomeno assolutamente naturale; stimoli vibratori, per intenderci, ci possono essere trasmessi per esempio guidando un motore, o la macchina oppure utilizzando un elettrodomestico.

BENEFICI ALLENAMENTO "VIBRATORIO"

Le vibrazioni meccaniche riproducono le variazioni delle forze gravitazionali con conseguente determinazione di risposte a livello neuromuscolare, oste-articolare ed ormonale, e tale trattamento riesce a migliorare la flessibilità muscolare in modo davvero sorprendente.

Diversi studi, tra cui anche quello condotto diversi anni fa dallo scienziato russo Issurin e pubblicato in seguito sulla rivista scientifica internazionale "Journal of sport Science", hanno descritto la sperimentazione eseguita dimostrando come in seguito ad applicazioni vibratorie si era giunti ad un significativo miglioramento della flessibilità.

Sono davvero numerosi poi gli studi sperimentali che hanno evidenziato un incremento della forza che lascerebbero inturie un conseguente aumento del tono muscolare.

Se guardiamo a questa tipologia di allenamento e ai suoi benefici sotto il punto di vista estetico, possiamo dire che anche in questo campo, attraverso i risultati di studi effettuati a riguardo, i vantaggi sono rilevanti.

Infatti, in campo estetico, sono stati rilevati risultati riferiti ad un aumento del circolo sanguigno e della temperatura corporea, il che comporterebbe una riduzione dei ristagni di cellulite e di ritenzione idrica.

ALLENAMENTO MACCHINE VIBRANTI

Per ottenere risultati apprezzabili, questo genere di allenamento dovrebbe essere composto da 3 sedute settimanali, e dovrebbe comprendere 10 minuti di vibrazione, con serie da 1 minuto, ciascuna seguita da 1 minuto di recupero.

Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati