​L'Allenamento di Ryan Reynolds per il Supereroe Deadpool

​L'Allenamento di Ryan Reynolds per il Supereroe Deadpool

L'allenamento di Ryan Reynolds per Deadpool, è stato improntato particolarmente sulla forza e il movimento del gesto atletico. Ryan Reynolds ammette che la prima volta che ha visto finito il costume di Deadpool, non è riuscito a nascondere le lacrime. Questo perché è stato il culmine di 11 anni di duro lavoro. Dal momento che lo sviluppo è iniziato nel febbraio del 2004, il progetto ha visto un carosello infinito di registi, scrittori e trattative. Ma proprio come in palestra, il duro lavoro ha pagato e il risultato è stato il coronamento del suo sogno, dove ha potuto ritrarre il personaggio Deadpool spiritoso e cruento in tutta la sua gloria.

Nella storia, creata da Rob Liefeld e Fabian Nicieza, Wade Winston Wilson è un ex ufficiale militare a cui è stato diagnosticato un cancro terminale e che poi gli è stato offerta un'operazione sperimentale che gli darà poteri rigenerativi avanzati e lo terrà in vita. Poi in seguito, nel film, si viene a sapere che questa è stata la stessa struttura segreta che ha creato il famigerato X-Men Wolverine, e di conseguenza Wilson si trasforma in un antieroe altrettanto mortale di nome Deadpool.

Reynolds ha lavorato con il suo allenatore di lunga data Don Saladino per ottenere la giusta forma fisica per il ruolo da interpretare, mettendo su sette chili di massa muscolare magra. Saladino rende noto che, mentre essi, ovviamente, volevano costruire un aspetto esteticamente gradevole, si sono focalizzati sulla forza effettiva oltre il livello superficiale. Per realizzare questo hanno trascorso una buona quantità di tempo con l'allenamento dei movimenti ogni giorno mediante l'uso dei pesi per assicurarsi che il corpo di Reynolds fosse preparato per la varietà delle azioni che avrebbe avuto luogo prima e durante le riprese.

Saladino raccomanda inoltre lo sviluppo di una passione per gli esercizi duri, come stacchi e squat. "Ryan ama gli stacchi e ama gli squat perché sa che solo grazie ad essi potrà ottenere guadagni reali." Questo è l'atteggiamento che ci vuole per ottenere un fisico come Ryan Reynolds.

Allenamento di Deadpool - Ryan Reynolds -

Riscaldamento

Eseguire Questa Routine Prima Di Ogni Sessione Di Allenamento Per La Forza.

Foam Rolling: Tempo 5 minuti. "Mi piace distendere alcuni dei punti del corpo e mi piace irrorare il muscolo di ossigeno fresco sciogliendo qualunque cosa sia contratta," dice Saladino.

Movimento Preparatorio: Due circuiti di 10 ripetizioni di glute bridge, 30 secondi cat and dog , 10 rep reach back , 10 toe touch , 10 bear crawl. "Dopo questo, il suo corpo si attiva", continua Saladino. "Questo è importante perché dovrà muoversi in tutti i modi nel suo allenamento. Ogni singolo muscolo ha esigenza di riscaldarsi."


Attivazione muscolare: Tre circuiti da 10 ripetizioni di Salti in Avanti, overhead shovel throw e Turkish get up. "Questo serve a preparare il corpo ad un certo numero di movimenti", dice Saladino. "Questi hanno un range maggiore dei tipici movimenti di sollevamento."


L'Allenamento Settimanale per Deadpool

Ecco il programma di allenamento settimanale di Reynolds che appare come tipico e che, come sottolineato da Saladino, esso può essere regolato in base alle proprie esigenze. "Il più grande errore che le persone fanno quando si effettua un piano di allenamento, è quello di non ascoltare il proprio corpo ogni giorno", dice Saladino. "Ryan è stato recentemente padre e viaggia molto, quindi se fosse stato sveglio tutta la notte con il bambino, o semplicemente sarebbe tornato con un aereo da Singapore, è giusto che egli cambiasse delle cose nell'allenamento del giorno.


Giorno 1: Gambe
  • Squat: 4 serie di 7 ripetizioni (fate il riposo necessario)
  • Affondi sul Posto: 4 serie da 10 ripetizioni (un minuto di riposo)
  • One Legged RDL: 4 serie da 10 ripetizioni (un minuto di riposo)
  • One Legged Leg Press: 4 set di 8 ripetizioni (un minuto di riposo)

2 ° giorno: Spalle
  • Dumbbell Press: 4 serie da 10 ripetizioni (90 secondi di riposo)
  • Side Raise: 4 serie da 10 ripetizioni (un minuto di riposo)
  • Rear Delt Raise: 4 serie da 10 ripetizioni (un minuto di riposo)
  • Front Raise: 4 serie da 10 ripetizioni (un minuto di riposo)


3 ° giorno: Riposo


4 ° giorno: Schiena
  • Sumo Deadlift: 7 serie da 4 ripetizioni (Fate il riposo necessario)
  • Pull Up: 4 serie da 6 ripetizioni (Fate il riposo necessario)
  • Rematore ad un Braccio: 5 set di 10 (un minuto di riposo)
  • Row Machine: 4 serie da 10 ripetizioni (un minuto di riposo)


5 ° giorno: Petto
  • Bench Press: 7 serie da 4 ripetizioni ( Fate il riposo necessario)
  • Panca Inclinata: 4 serie di 6 ripetizioni ( Fate il riposo necessario)
  • Croci su Panca: 4 serie da 10 ripetizioni (un minuto di riposo)
  • Pullover con Manubri: 4 serie da 15 ripetizioni (un minuto di riposo)


6 ° giorno: Braccia
  • Nosebreaker: 4 serie da 8 ripetizioni (un minuto di riposo)
  • Tricep Dip: 4 serie da 10 ripetizioni (un minuto di riposo)
  • Pushdown al cavo: 4 serie da 12 ripetizioni (un minuto di riposo)
  • Sissy Bar Preacher Curl: 6 serie da 6 ripetizioni (un minuto di riposo)
  • Dumbbell Curl a 45 °: 3 serie da 10 ripetizioni (un minuto di riposo)
  • Hammer Curl: 3 serie da 10 ripetizioni (un minuto di riposo)

Per sostenere un allenamento come questo, un ottima integrazione può dare il suo contributo, ecco alcune nostre proposte:

7 ° giorno: Riposo

Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati