5 Consigli Per Diventare Più Flessibile

5 Consigli Per Diventare Più Flessibile

Lavorare sulla flessibilità? Come e perché

Nella nostra vita quotidiana, tutti i movimenti che compiamo implicano l'uso delle nostre articolazioni e dei nostri muscoli. È qui che la nostra flessibilità entra in gioco, essa ci aiuta a fare le cose più semplici, come dare l’aspirapolvere sul tappeto o cucinare una torta.

Meno siamo flessibili più siamo a rischio di infortuni e più soggetti a difetti posturali.

Per gli sport più atletici, una mancanza di flessibilità ostacolerà le prestazioni e l'incapacità di utilizzare l'intera gamma dei movimenti che il corpo è in grado di compiere. Questo può portare a diverse lesioni come stiramenti e lesioni da sforzo.

Fare stretching per pochi minuti al giorno ci aiuterà a mantenere il corpo flessibile ed a garantire una gamma più completa di movimenti anche per contribuire a rinforzare i nostri muscoli.

Ci sono diversi modi per mantenere o riconquistare la flessibilità.

>Stretching statico. Comporta un allungamento tra i 5 e i 30 secondi che è l'ideale per lo yoga, come defaticamento o semplicemente per migliorare la flessibilità.

>Stretching dinamico. Si tratta di eseguire una gamma più ampia di movimenti muovendo le braccia e le gambe, al fine di prepararsi per un allenamento.

Che vantaggi ti da nello sport una maggiore flessibilità?

Molti atleti allungano i muscoli prima di allenarsi nel loro sport. Lo stretching migliora le prestazioni perché allenta la tensione nei muscoli permettendo di allungarli ulteriormente durante l’attività. Ciò riduce anche le probabilità di un infortunio come per esempio uno stiramento dovuto all’uso eccessivo di un determinato muscolo.

(Nella foto: Myweather si stende per colpire l’avversario)

Ogni sport richiede diversi usi dei nostri muscoli, e quindi ogni sport ha il suo programma specifico di allungamento. Nel pugilato, bisogna ad esempio concentrarsi sui muscoli delle spalle, delle braccia, negli addominali, delle gambe e nell’area delle anche: ciò consentirà una mobilità migliore nei movimenti della parte superiore del corpo consentendogli di schivare e tirare pugni più facilmente. Una minore rigidità nei muscoli e delle articolazioni aiuterà il pugile nel gioco di gambe per essere più efficace sul ring.

In uno sport come il tennis e lo squash, la flessibilità garantirà al giocatore di correre su e giù per il campo per raggiungere la palla e tirare indietro con forza la palla, senza rischiare inutilmente lesioni come ad esempio quelle al polso.

Le aree tipiche in cui un giocatore di tennis dovrebbe concentrarsi per la flessibilità è indubbiamente l’area della spina dorsale, della spalla e dell’anca. La flessibilità in queste zone aumenterà e con essa la portata dei colpi e l’agilità degli spostamenti.

Negli sport che utilizzano per la maggiore la parte inferiore del corpo come il calcio e il rugby invece , i giocatori dovrebbero concentrare i loro stiramenti nelle aree dell’anca e delle gambe per garantire che i loro fianchi, ed i muscoli posteriori della coscia, i glutei e ed i polpacci siano allungati correttamente.

La flessibilità in queste aree aumenterà l’agilità per garantire la corsa a scatti e cambi repentini di direzione. Ciò comporta l'intera gamma di movimenti come piegare le ginocchia e la torsione fianchi.

5 buoni consigli su come diventare più flessibile

1. Seguire un programma

In nostro consiglio è quello di seguire un programma di stretching sia statico che dinamico per garantire il pieno range di movimenti durante il gioco o il match. Questo programma dovrebbe includere esercizi per allungare i muscoli del vostro corpo sia nella parte superiore che inferiore, così come nella zona lombare. Il lavoro della flessibilità deve fare parte del vostro programma di allenamento come la corsa e gli esercizi specifici. Non fatelo solamente a tempo perso!

2. Fare stretching tutti i giorni

Dovete fare gli allungamenti su base giornaliera o al massimo a giorni alterni per almeno 15 minuti preferibilmente al mattino. Saltare o rinunciare agli esercizi di stretching causerà una dannosa perdita di flessibilità, che ridurrà drasticamente la gamma di movimenti, l’equilibrio e rende meno agili. Il tuo corpo non 'ricorda' queste cose, ecco perché è importante farlo tutti i giorni.

3. Fare Yoga

Ogni posa dello Yoga promuove l’allungamento e il rinforzo di tutti i muscoli del corpo. Mantenendo le posizioni per alcuni minuti si estende la tenuta nei muscoli. Un sacco di posizioni comprendono più gruppi muscolari, e più spesso ti alleni più diventerai flessibile. Inizia con le posizioni di base per principianti prima di passare a quelle più complicate.

4. Pratica Pilates

Gli esercizi di Pilates propongono di allentare la tensione nei muscoli, la tensione infatti potrebbe essere la causa dei alcuni dolori nei movimenti. Praticando regolarmente Pilates riduci un’ulteriore contrazione dei tuoi muscoli.

I muscoli lombari se sono deboli, tendono ad essere rigidi, ed è proprio questa l’origine delle lesioni più comuni della bassa schiena; con il Pilates puoi costruire dei muscoli lombari forti che ti aiutano a sostenere meglio il corpo.

5. Torna in sala da ballo

Riprendete i corsi di danza e sarete sicuri di allenare una più vasta gamma di movimenti, divertendovi. Ma non è solo questo il motivo per cui dovreste andare a ballare.

Questo divertente esercizio ti farà muovere in modo diverso, muoverai i muscoli che normalmente non usi sempre nelle tue attività quotidiane, e questo aumenterà la tua flessibilità complessiva.

Quando si deve lavorare sulla flessibilità?

La flessibilità è utile e necessaria per tutti i tipi di persone e di tutte le età. Non è mai troppo tardi per iniziare a lavorare sulla flessibilità. Essere inflessibili può causare lesioni quando si tenta di portare una delle articolazioni oltre un certo range di movimento, come ad esempio fare due scalini alla volta.

Un sacco di persone tende a farsi male alla schiena, soprattutto nella zona lombare, magari quando tenta di sollevare un oggetto. Se fai periodicamente esercizi di allungamento per la parte bassa della schiena ed esegui la procedura corretta durante il sollevamento eviterai pericolosi ed invalidanti infortuni.

Dovresti investire sulla tua flessibilità ogni mattina o tutte le sere. Se non hai un programma di allenamento fai pochi esercizi di stretching statico. Questo è particolarmente importante per gli impiegati che tendono a stare sempre seduti e curvi sul PC per tutto il giorno.

Solo pochi stiramenti al giorno contribuiranno ad alleviare quelle articolazioni rigide e crampi muscolari che tendono a verificarsi quando ti alzi improvvisamente oppure corri per raggiungere l’autobus.

A molte persone piace fare un po’ di yoga appena alzati al mattino in quanto aiuta ad alleviare la rigidità dei muscoli causate durante il sonno. È rilassante ed è meglio di un buon caffè! Per gli sportivi, nei giorni in cui vi allenate o prima di giocare una partita, dovreste mirare a scaldare il corpo con allungamenti dinamici e fare stretching anche come defaticamento dopo l'allenamento.

ATTENZIONE: è importante però anche non esagerare tirando eccessivamente: potreste causare il laceramento del tessuto intorno alle articolazioni causando lesioni, quindi se non siete dei professionisti dello sport o non siete pratici è meglio che cominciate a lavorare sulla flessibilità con calma, con moderazione senza accanirsi, magari per circa 15 minuti al giorno oppure a giorni alterni. Nel sito esiste una sezione intera dedicata allo stretching, consultatela e prendete nota dei vari esercizi e … buon inizio.

Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati