I Parametri che Determinano i Livelli del Metabolismo

I Parametri che Determinano i Livelli del Metabolismo

Parliamo spesso di metabolismo, in tanti "abusano" di questo termine, perché forse non ne comprendono realmente il significato; è uno dei termini più utilizzati quando si parla di allenamento e diete, quando si discute di programmi di dimagrimento e di attività sportiva svolta ai fini della perdita di grasso e dell'ottenimento della linea perfetta.

Per metabolismo si vuole intendere: la quantità di calorie che l'individuo deve introdurre quotidianamente per far fronte a numerosi bisogni:

  • al metabolismo basale
  • alla termoregolazione
  • alle normali attività della vita quotidiana
  • alle attività lavorative e sportive

IL METABOLISMO BASALE

Abbiamo già spiegato in diversi articoli cos'è il metabolismo basale, è in sostanza la quantità di energia necessaria per il mantenimento della vita in condizioni di assoluto riposo, per consentire quindi alle cellule di sopravvivere, per le attività respiratorie, per quelle del cuore, per il tono muscolare ecc, e varia in base a numerosi fattori.

In condizioni di benessere generale, un favorevole quanto elevato livello di questo meccanismo è da addurre alla quantità ed alla qualità del moto che si compie; in pratica più saremo sedentari, minore sarà il suo livello metabolico e maggiori saranno le probabilità di ingrassare.

Proprio per questo in primo luogo quando si vuole perdere peso bisogna praticare una qualche attività sportiva, meglio se aerobica, e non affidarsi solo ed esclusivamente ad una dieta.

METABOLISMO... VARIABILE

Il tessuto muscolare richiede maggiori quantità di energia per sopravvivere rispetto al tessuto adiposo.

Per capirci meglio, se una donna, inizialmente sedentaria, continua ad assumere la stessa quantità e qualità di cibo, ma comincia a praticare un'attività sportiva, ripetiamo meglio se aerobica, è sicuro che, anche se per valori molto variabili, la sua massa magra andrà incrementandosi e, viceversa, la sua massa grassa subirà un decremento.

E qui si spiega anche il fatto per cui non è così determinante se durante un allenamento di 1 ora abbiamo consumato 400 oppure 450 Calorie;

  • l'aspetto sostanziale è dato infatti dall'innalzamento del metabolismo, dovuto all'aumento della massa muscolare, che ci permetterà un maggiore consumo di calorie nelle rimanenti ore della giornata, quindi anche durante il sonno e quindi di notte.

Ma il metabolismo può variare anche per altre motivazioni, che non dipendono dall'attività sportiva o motoria in genere. Quindi, il metabolismo basale, oltre ad essere inferiore nei soggetti sedentari e alto in chi è molto allenato, può variare a seconda:

  1. dell'età (l'avanzamento dell'età è un altro motivo di abbassamento dei livelli del metabolismo basale, sia per motivi legati alla perdita fisiologica di massa magra, sia per la riduzione generale dell'attività fisica)
  2. del peso
  3. del sesso, infatti nelle donne i livelli di metabolismo sono inferiori rispetto agli uomini, soprattutto per una percentuale minore di massa magra ed una superiore di massa grassa
  4. ma anche all'altezza (alcuni studi evidenziano che risulta più elevato nei soggetti longilinei rispetto ai brevilinei)

Inoltre si è notato come il metabolismo basale aumenti quando la temperatura ambientale è al di sotto dei 15° e al di sopra dei 30°, e aumenta del 15% circa in condizioni febbrili.

Altro fattore che può portare ad un forte aumento del metabolismo (dal 5 al 20%), sono i casi di forti emozioni psicologiche, come una crisi amorosa o la perdita di qualcuno a cui siamo molto affezionati.

Ti potrebbe interessare anche questo articolo

Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati