Pilates che cos'è e perchè praticarlo

Pilates che cos'è e perchè praticarlo

Carpire l'essenza del Pilates migliora i risultati anche in altri sport

Questa disciplina sempre più diffusa ha origini da Joseph Humbertus Pilates, nato a Dusseldorf alla fine del 1880. Affetto da asma, rachitismo, febbre reumatica e sofferente per le conseguenze psicologiche che lo tenevano lontano dall'attività fisica, decise da giovanissimo di impiegare tutte le sue energie e i suoi sforzi per trovare una soluzione costruttiva che lo aiutasse a migliorare il fisico non proprio atletico.


Sperimentando proprio su se stesso, Pilates riuscì nell'intento di trasformare il suo corpo non dotato. I risultati ottenuti non erano dovuti unicamente allo spirito intraprendente, volto a sperimentare esercizi fisici efficaci, ma erano inseriti in una ricerca personale ben più ampia.


Questa affiancava agli interessi per le filosofie orientali e occidentali, per lo Yoga e per le tecniche di respirazione, l'esercizio fisico proprio delle più disparate discipline sportive.

 

Esistono otto principi  guida, derivanti dalla diretta esperienza di Joseph Pilates stesso, che rappresentano i punti chiave di questo metodo.

 

E' importante aver presente questi principi durante lo svolgimento degli esercizi:

  • Concentrazione. E' fondamentale per l'esecuzione degli esercizi rimanere attivi con la mente: dobbiamo infatti pensare che ogni movimento è frutto del pensiero.

 

  • Respirazione. Proprio perché una corretta respirazione ossigena il sangue, favorisce la circolazione ed espelle le tossine, sarebbe importante imparare a respirare bene quando affrontiamo una qualsiasi attività. Il metodo Pilates ci insegna a non smettere mai di respirare durante qualsiasi movimento, per quanto impegnativo,  stiamo facendo.

 

  • Ricerca del Centro. Tutte le nostre forze devono essere rafforzate a cominciare dal centro per poi partire da lì con energia e determinazione. Per centro si intende la zona che si trova tra la parte bassa della schiena e il torace, la zona che comprende tutti gli addominali, interni ed esterni, visibili ed invisibili. Se riusciamo a rafforzare il nostro centro, a renderlo stabile, i movimenti che affronteremo saranno corretti così come la nostra postura.

 

  • Controllo. E' fondamentale avere sotto controllo tutta la progressione dell'esercizio per cercare di compierlo nella maniera corretta. Se non teniamo sotto controllo il nostro corpo durante l'esecuzione degli esercizi, verrà naturale usare sempre i soliti muscoli, quelli che la nostra mente riconosce in maniera immediata e che può richiamare senza sforzo, non aiutando a sviluppare altri che ne avrebbero più bisogno.

 

  • Precisione. Si tratta di riservare la massima attenzione a ogni particolare, a ogni passaggio ed elemento che costituiscono un esercizio, per quanto semplice questo possa sembrare a un primo approccio. Maggiore è la precisione con cui eseguiamo un esercizio, maggiore è il beneficio che trarremo.

 

  • Fluidità. Con il  passar del tempo e la maggior confidenza con i vari esercizi, senza mai perdere le caratteristiche accennate sopra, si tenderà ad eseguire gli esercizi in maniera fluida e naturale.

 

  • Isolamento. Concentrazione e discernimento possono aiutarci ad isolare i vari muscoli e le varie articolazioni chiamate in causa da ciascun esercizio. Con il Pilates arriveremo a riconoscere e quindi utilizzare solo i muscoli coinvolti in un determinato movimento con un profitto maggiore e un minore dispendio di energie.

 

Obiettivi e Benefici del Pilates


Avvicinarsi al metodo Pilates vuol dire abbracciare uno stile di vita rivolto al benessere della nostra persona nella sua globalità. Se l'esecuzione regolare e metodica degli esercizi è il fulcro intorno a cui ruota il metodo, è anche vero che ciò va di pari passo con l'adozione di uno stile di vita più sano (rispetto del riposo, del relax, diete equilibrate per età e sesso).

 

Recuperare posizioni di postura corrette, rafforzare la muscolatura, tonificare il nostro corpo sono gli obiettivi primari e più evidenti che probabilmente ci faranno avvicinare a questa disciplina, ma presto, se compresa la sua essenza, saprà ripagarci con molteplici e collaterali effetti benefici.


Per avere un approccio costruttivo e positivo a questo metodo è necessario iniziare  a pensare che tutto il nostro corpo è coinvolto nell'esecuzione degli esercizi, non ultima la nostra mente. Se è vero che vengono attivati muscoli e parti del corpo che prima non conoscevamo, è altrettanto vero che anche la nostra mente deve essere attivata.
Spesso in altre attività fisiche risulta automatico durante l'esecuzione assentare la mente, staccare la spina.


Nel caso del Pilates invece il nostro sforzo sarà proprio quello contrario: rendere partecipe la mente delle attività compiute, essere vigili nell'esecuzione. Sarà anche il nostro primo beneficio: essere coscienti di quello che facciamo con il nostro corpo è un obiettivo invidiabile.


Eccoci dunque giunti al momento di metterci di fronte ad uno specchio ed iniziare a lavorare con il nostro corpo.
Il lavoro fisico deve essere un connubbio tra la nostra mente attiva in sintonnia con il nostro corpo, che eseguirà le nostre indicazioni.

 

Compiere alcuni movimenti, lo ripetiamo, potrebbe sembrare e risultare facilissimo, ma non lasciatevi ingannare, più un esercizio proposto vi sembrerà semplice, più dovrete farvi domande sulla giusta esecuzione e sulla finalità di tale esercizio. Dobbiamo prendere consapevolezza di alcune cose prima di iniziare il nostro lavoro, piccoli passi indispensabili su cui fornire tutte le informazioni che ci servono per lavorare meglio intorno al metodo Pilates.
Dobbiamo imparare a conoscere il nostro corpo in tutte le sue parti, imparare a respirare, a valutare la nostra postura e a recuperarne una giusta.

Come avete visto, il Pilates, oltre ad essere un'ottima disciplina fine a se stessa, ha un'altra peculiarità: se si carpisce l'essenza del pilates, la si può impiegare anche in altri tanti sport ottenendo significativi miglioramenti i termini fisici e di prestazioni, la mente controlla i muscoli e se miglioriamo ad usarla e controllarla, potremmo ottenere solo benefici!

Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati