I 7 miti sul Six-Pack

I 7 miti sul Six-Pack

Ti sveliamo la differenza tra miti e realtà quando si tratta di raggiungere un ambito Six-pack

Tutti noi, almeno una volta nella vita, abbiamo incontrato persone che nonostante mangino per tre e non alzino un peso neanche a pagarle, abbiano un six-pack da body builder professionista.

Queste persone, oltre a offrire alla maggior parte di noi un motivo per maledire le ingiustizie della genetica, evidenziano anche il perché sia così difficile stabilire delle regole fisse ed efficaci per tutti per riuscire ad avere un six-pack da spiaggia.

Fattori come

  • genetica,
  • sesso,
  • e lo stress

possono tutti giocare un ruolo nella perdita di peso (o nell’aumento di peso), e può essere difficile quindi stabilire delle regole per un tronco ben sezionato.

Qui di seguito elenchiamo sette luoghi comuni e le loro verità.

Mito n° 1

Costruisci i tuoi addominali eliminando i cibi spazzatura

Banchettate costantemente con cibi spazzatura ed il vostro stomaco (ma anche le braccia, i denti, le gambe, le arterie e la pelle, ecc.) diventeranno come la spazzatura. La costruzione degli addominali, sappiamo che inizia in cucina con una dieta pulita e sana.

Questo è vero ma anche quando le scelte alimentari sono mirate alla riduzione delle quantità di sodio per ridurre il gonfiore e la ritenzione idrica, le dimensioni delle porzioni sono di vitale importanza dal momento che è ancora possibile eccedere anche in cibi sani.

Questa è una verità universale: non consumare più calorie di quelle che si bruciano, anche se di buona qualità.

Mito n° 2

I carboidrati sono i nemici gli addominali

I carboidrati sono un nutriente essenziale che il corpo utilizza come carburante, quindi non è vero che i carboidrati distruggono gli addominali. Tuttavia, i carboidrati a rapido assorbimento come il pane bianco, le bevande sportive, e le patate ad esempio, possono provocare un deleterio picco di insulina che ostacola la perdita di grasso.

Consumare questo tipo di carboidrati dopo l’allenamento aiutano nel recupero

Pertanto è buona norma consumare carboidrati da fonti più sane come frutta, verdura, legumi, riso integrale, pasta integrale, fagioli e farina d'avena e per quanto possibile, bandire gli alimenti trasformati, fatti con ingredienti che avreste bisogno di un interprete per pronunciarli.

Mito n° 3

Devi fare tanti Crunch e Sit-Up

Sono i due esercizi addominali più popolari, ma sono lungi dall'essere le uniche opzioni. Se non si vuoi metterti orizzontale, prova questi:

Russian Twist

Scorpion Tails

dip bar knee raises (alzare le gambe al petto alla dip bar)

toes to bar

crunch al cavo in piedi (vedi foto)

crunch laterali, sempre al cavo.

Varia gli esercizi e le ripetizioni, e aggiungi la resistenza con dei pesi per creare un tronco forte e degli addominali più definiti.

Mito n° 4

Gli integratori colmeranno le carenze nello sviluppo degli addominali

Gli integratori come la caffeina ed il tè verde hanno ottime proprietà brucia grassi (proprietà termogeniche), ma purtroppo non agiranno tutti sul grasso della vostra pancia. Sì, purtroppo, per la maggior parte di noi, non esistono scorciatoie per acquisire degli addominali belli torniti.

Abbiamo bisogno di seguire un regime di rigoroso allenamento, dei bassi livelli di grasso corporeo, ed un riposo adeguato.

Mito n° 5

Più sono lente le ripetizioni, meglio è per gli addominali

Secondo uno studio fatto in Spagna, le ripetizioni veloci hanno permesso un incremento dell'attività muscolare del muscolo retto addominale, degli obliqui esterni, di quelli interni, e degli erettori spinali.

Tuttavia, mescolare la velocità delle ripetizioni è un approccio ancora più efficace.

Mito n° 6

Gli addominali li puoi allenare tutti i giorni

Allenare i muscoli addominali tutti i giorni è certamente possibile, ma ciò sarebbe un superlavoro. Gli addominali sono un muscolo così come i bicipiti, i deltoidi oppure il quadricipite, e andrebbero trattati con lo stesso rispetto.

Allenare gli addominali due volte la settimana è più che sufficiente.

Mito n° 7

Il dimagrimento localizzato funziona per gli addominali

Puoi eseguire crunch fino allo sfinimento, ma questo lavoro non garantirà degli addominali in bella mostra se c'è uno strato di grasso che li copre. Come accennato, una dieta rigorosa in tandem con un costante allenamento è un ottimo modo per ridurre il grasso corporeo. Ma tieni presente che entrano in gioco fattori esterni. Quando sei stressato, per esempio, i livelli di cortisolo aumentano, e questo può impedire la capacità al tuo fisico di perdere peso.

Inoltre, un recente studio ha scoperto che le persone che stanno in piedi fino a tarda ora, si ritrovano a mangiare cibi poco sani durante quelle ore notturne. Questo, non a caso, ha portato ad un aumento di peso e di conseguenza un appannamento generale dei muscoli che si vogliono mettere in bella mostra in spiaggia.

Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati