Il Miglior Integratore Per Lo Sport Che Si Dovrebbe Prendere

Il Miglior Integratore Per Lo Sport Che Si Dovrebbe Prendere

Sia che siamo atleti, guerrieri del fine settimana, o che si sta cercando di perdere un paio di chili, vogliamo il percorso più veloce possibile per i nostri obiettivi. Questa unità di soluzione rapida ha dato origine al mercato degli integratori nutrizionali. Questa industria ha fatto oltre 30 miliardi di euro nel 2013 e questo numero è destinato a raddoppiare a 60 miliardi entro il 2021.


Questo include tutti gli integratori per la perdita di peso e proteine che noi e tanti nostri amici abbiamo provato nel corso del tempo. Ma nessuna di queste pillole magiche ha mai mantenuto al 100% le sue promesse, lasciando che i nostri soldi finiscano in “liquidi” nel gabinetto. Cerchiamo di essere reali per un minuto. Se uno di questi integratori veramente mantenesse le sue promesse, non pensate che tutti stessero acquistandolo per la loro soluzione alla perdita di peso?

 

Ma qualcosa di valido forse c'è... una soluzione per le prestazioni sportive e per la salute che tutti dovrebbero tenere in considerazione. Questa soluzione è la vitamina D. Essa può aiutarci a perdere quei fastidiosi chili di troppo, così come la costruzione di nuova massa muscolare magra. Ecco la scienza dietro il più grande integratore sportivo che dovrebbe essere preso.


La Vitamina D Per Aumentare Le Prestazioni Sportive

 

Ormai siamo entrati nei mesi con la minor quantità di luce solare. Questo è un problema per i nostri livelli di vitamina D, siccome il sole è la nostra più grande fonte di questa vitamina essenziale. Ma anche quando abbiamo abbondante sole, potremmo non ottenerne abbastanza per vari motivi.

Abbiamo tutti sentito parlare dei benefici per la salute di vitamina D, come l'aumento di immunità, la salute cardiovascolare e la protezione contro i tumori, tra cui il cancro della pelle. Quello che molti non capiscono è che la vitamina D svolge un ruolo critico nella perdita di peso e nel miglioramento delle prestazioni.

"Alcuni studi suggeriscono quasi il 75% della popolazione americana è carente di vitamina D... forse è la causa di tanta obesità?"

Una meta-analisi condotta nel 2011 ha esaminato i livelli di vitamina D e dei loro effetti sui guadagni di forza e di equilibrio. Questi studi sono stati condotti su adulti con età maggiore di 60 anni. Ai soggetti è stata data una integrazione di vitamina D, senza alcun intervento di esercizio fisico. Gli autori hanno concluso il loro studio affermando che un supplemento giornaliero da 800 / 1,000IU ha avuto un effetto positivo sulla forza e l'equilibrio.

Il motivo potrebbe essere dovuti al ruolo della vitamina D sulla produzione di testosterone. Il testosterone è uno dei nostri principali ormoni anabolizzanti e i suoi livelli sono direttamente correlati con i livelli di vitamina D. Ci sono in realtà siti dei recettori della vitamina D nel tratto riproduttivo maschile.


la vitamina D, la perdita di peso, perdita di grasso, le prestazioni, il testosterone, la luce del sole, l'insulina...


Un altro studio ha esaminato 200 persone sane (non-diabetici con altri problemi di salute diagnosticati), maschi in sovrappeso e i loro livelli di testosterone riguardo ai loro livelli di vitamina D. I ricercatori hanno concluso che una dose giornaliera di 3,332IU di vitamina D ha portato ad un aumento del testosterone di circa il 20% per un periodo di dodici mesi. I ricercatori ritengono che questo è il perché la vitamina D può bloccare la conversione del testosterone in estrogeni e può anche aumentare la sensibilità dei recettori della vitamina D.


La vitamina D per la perdita di peso

 

La vitamina D svolge un ruolo critico nella perdita di peso. La ricerca suggerisce che i livelli di vitamina D inferiori a 50 nmol / L aumentano il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2. Ciò è dovuto al ruolo che la vitamina D svolge nel metabolismo del glucosio. In realtà, la vitamina D può giocare un ruolo critico nella sensibilità all'insulina e anche avere un impatto diretto sulle cellule beta del pancreas.


La ricerca è un po 'contraddittoria in questo punto, ma la maggior parte degli studi mostrano un aumento della sensibilità all'insulina con l'aumento dei livelli sierici di vitamina D. Alcuni fattori che possono portare a dati contraddittori potrebbero essere la lunghezza del processo, tipo di integratore utilizzato e gruppi di controllo e di ricerca.

"La vitamina D svolge un ruolo critico nella perdita di peso. La ricerca suggerisce che i livelli di vitamina D inferiori a 50 nmol / L aumentano il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2".

 

Un meccanismo proposto per la vitamina D aumentando la sensibilità all'insulina è il suo ruolo nel sopprimere l'ormone paratiroideo. In realtà, gli studi che hanno studiato la vitamina D da sola senza valutare l'ormone paratiroideo possono spiegare i risultati contraddittori fra la ricerca esistente. Le persone che dimostrano un aumento dell'ormone paratiroideo sono quelli con il metabolismo del glucosio alterato e sono coloro che possono beneficiare dell'integrazione di vitamina D.

 

Una guida per i livelli di vitamina D

 

Quando si avvia il vostro viaggio per perdere peso o aumentare le prestazioni, non spendete i vostri sudati risparmi in materia di integratori che non offrono nulla. Un buon integratore con il quale potrebbe essere necessario prendere per allenamenti intelligente e un aiuto al piano nutrizionale è la vitamina D.

Si dovrebbe tenere i livelli di vitamina D controllati due volte l'anno e poi integrare di conseguenza. I livelli dovrebbero essere tra 100 e 150nmol / L, o se il vostro laboratorio utilizza ng / ml dovrebbe essere tra 40 a 60ng / ml. Ciò ci assicurerà di avere ormoni adeguati per costruire il muscolo e il corretto metabolismo del glucosio per perdere peso. La parte migliore è che non c'è bisogno di mandare in rosso il conto in banca per ottenere i benefici per la salute dati dalla vitamina D!

 

Riferimenti:

1. Lite, J. “Vitamin D deficiency soars in the US, study says.” Scientific American 2009. Retrieved on January 4, 2015.
2. Muir, SW. et al., “Effect of vitamin D supplementation on muscle strength, gait and balance in older adults: a systematic review and meta-analysis.” Journal of the American Geriatrics Society (2011). Retrieved on January 4, 2015.
3. Pilz, S, et.al., “Effect of vitamin D supplementation on testosterone levels in men.” Hormone and Metabolic Research 2011. Retrieved on January 4, 2015.
4. Teegarden, D. et al. “Vitamin D: emerging new roles in insulin sensitivity.” Nutrition Research and Reviews 2009. Retrieved on January 4, 2015.
5. Kramer, C., et.al., “Prospective Associations of Vitamin D Status With β-Cell Function, Insulin Sensitivity, and Glycemia: The Impact of Parathyroid Hormone Status” Diabetes 2014. Retrieved on January 4, 2015.

 

Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati