Condurre uno Stile di Vita Sano - Lo Sapevi Che?

Condurre uno Stile di Vita Sano - Lo Sapevi Che?

Il termine wellness è un'estensione ed evoluzione del concetto di fitness: si riferisce ad una filosofia di vita che mette il benessere della persona al centro dell'attenzione proponendo attività sportive, pratiche di rigenerazione oltre che di mental training combinate con un'alimentazione corretta favoriscono uno stato di benessere ed equilibrio psicofisico.

Questo concetto diventa quindi uno stile di vita e coloro che hanno come lite motive della propria vita il wellness (bodybuilder, artisti marziali, crossfitter, pugili, lottatori, ginnasti ecc ecc..) stanno attenti a tutto ciò che riguarda la propria salute. In questo articolo vi daremo qualche notizia che potrebbe interessarvi.

1) MENO TV = MENO GRASSO

Se tieni alla linea ti conviene non guardare le pubblicità in TV, in quanto i cibi reclamizzati sul piccolo schermo contengono 25 volte più zuccheri e 20 volte più grassi di quelli normalmente raccomandati dai nutrizionisti per raggiungere il fabbisogno giornaliero medio di 2000-2200 Kcal.

A parità di cibo, quindi, i cibi reclamizzati fanno ingrassare di più. Il bombardamento mediatico porta poi l'utente ad acquistare tali cibi e quindi i carrelli della spesa si riempiono di biscotti, patatine, bevande gassate, pasta al forno preconfezionata, pizze, formaggi grassi, wurstel e altri prodotti industriali.

2) MELE CONTRO YOGURT

Non ti piace lo yogurt ma non vuoi rinunciare ai benefici dei probiotici? Ok, prova a consumare una mela, infatti secondo uno studio danese la pectina, una particolare fibra contenuta nella buccia delle mele, aumenta il numero dei batteri buoni, presenti nell'intestino, proprio come un probiotico.

3) SALE NASCOSTO

Per la salute del cuore dovremmo stare sotto i 5 grammi di sale al giorno (2,4 grammi di sodio), invece siamo sui 10-15. La colpa non è solo del sale che aggiungiamo, ma anche di quello nascosto nel cibo come:

  • condimenti
  • salse
  • bevande dolcificate
  • cereali da forno (pane, pasta, biscotti, torte, pizz, spianate, grissini)
  • Carni lavorate (insaccati, carni in scatola)
  • vegetali lavorati (zuppe, minestroni)
  • Formaggi e derivati del latte
  • Pesce affumicato
  • tonno e sgombro in scatola

4) STRESS DA FUMO

Chi fuma pensa di rilassarsi molto dando un tiro, ma non è così: per tagliare lo stress abolire le sigarette è meglio che continuare a fumare.

Uno studio britannico ha confrontato fumatori incalliti con persone che hanno smesso: in questi ultimi i livelli di stress sono calati del 18% dopo un anno in confronto a coloro che fumavano ancora.

Lo stress infatti, è legato al fumo e deriva dai periodi di astinenza tra una sigarette e l'altra. Ecco spiegato il motivo per cui moltissimi fumano come turchi una sigaretta dopo l'altra, hanno lo stress a fior di pelle.

Puoi smettere, non conta leggere libri, andare in gruppi per confidarsi, masticare gomme o fumare sigari, conta tirare fuori gli attributi e dire BASTA SENZA TROPPI FRONZOLI.

Un trucco è quello di dirlo a tutti, sbandierarlo ai 4 venti, in modo tale da avere quella motivazione ulteriore, per non fare figuracce in caso si ricominciasse!

Sappiate che un fumatore che ha smesso è sempre a rischio, quindi non date nemmeno un tiro, in nessun contesto e situazione perché ricominciare a fumare è un attimo.

Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati