Estratto di Patate Irlandesi, Ricco di Polifenoli, Riduce l'Aumento di peso in Misura Sorprendente

Estratto di Patate Irlandesi, Ricco di Polifenoli, Riduce l'Aumento di peso in Misura Sorprendente

Date un'occhiata nella vostra dispensa: l'ingrediente miracoloso per combattere l'obesità potrebbe essere già lì. Un semplice estratto di patata può limitare l'aumento di peso in una dieta ad alto contenuto di grassi e carboidrati raffinati, secondo gli scienziati della McGill University.

 

I risultati, del loro studio recente, erano così sorprendenti che i ricercatori hanno ripetuto l'esperimento solo per essere sicuri.

 

I ricercatori, hanno alimentato i topi con una dieta che provocasse obesità, per 10 settimane.

I risultati emersi sono stati: il gruppo di topi ai quali non è stato somministrato l'estratto di patata, che pesavano in media 25 grammi, sono aumentati di circa 16 grammi. I topi che hanno consumato la stessa dieta, ma con l'aggiunta di un estratto di patata, hanno guadagnato molto meno peso: solo 7 grammi in più. I benefici dell'estratto sono dovuti alla sua elevata concentrazione di polifenoli, un componente chimico benefico presente nella frutta e verdura che mangiamo.

 

"Siamo stati sorpresi dai risultati", ha detto il Prof. Luis Agellon, uno degli autori dello studio. "Abbiamo pensato che ci fosse stato qualcosa di sbagliato - infatti, abbiamo eseguito l'esperimento di nuovo con un diverso lotto di estratto da patate, coltivato e preparato in un'altra stagione, solo per essere sicuri."

 

Il tasso di obesità a causa di eccesso di cibo continua a salire in molti paesi nel mondo. L'obesità aumenta il rischio di malattie cardiovascolari e di cancro. Secondo questo studio, l'estratto di patate potrebbe essere una soluzione per impedire sia l'obesità che il diabete di tipo 2.

 

Estratto derivato da 30 patate

"La dose giornaliera di estratto, proviene da 30 patate, ma naturalmente noi non consigliamo a nessuno di mangiare 30 patate al giorno", dice il Prof. Stan Kubow, autore principale dello studio, "perché sarebbe un enorme numero di calorie. " Ciò che i ricercatori prevedono invece è che l'estratto sia disponibile come integratore alimentare o semplicemente come un ingrediente di cottura da aggiungere in cucina.

 

Popolarmente conosciuta per il suo contenuto di carboidrati, la patata è anche una fonte di polifenoli. "Nella famosa dieta francese, considerata molto sana, le patate - non il vino rosso - sono la fonte primaria di polifenoli", afferma Kubow. "In Nord America, le patate sono al terzo posto come fonte di polifenoli - prima dei popolari mirtilli."

 

Una soluzione a basso costo

"Le patate hanno il vantaggio di essere a basso costo per la produzione, fanno già parte della dieta di base in molti paesi", spiega Kubow. "Abbiamo scelto una varietà coltivata che si consuma in Canada che è soprattutto ricca di polifenoli."

 

L'idea di realizzare questo studio, è venuta quando un giorno, sulla strada per l'aeroporto, nel prendere lo stesso volo, il Professor Stan Kubow, esperto sui polifenoli, della School of Dietetics and Human Nutrition e il Professor Danielle Donnelly, esperto sulle patate del Department of Plant Science, hanno avuto la brillante idea di confrontarsi sui i loro interessi di ricerca, e, insieme con il Prof. Agellon, hanno realizzato questo studio.

 

Anche se gli esseri umani e i topi metabolizzano gli alimenti in modo simile, studi clinici sono ancora assolutamente necessari per validare gli effetti benefici sull'uomo. La dose ottimale per gli uomini e le donne deve essere ancora determinata, dal momento che il loro metabolismi differiscono.

 

Il team spera di brevettare a breve l'estratto di patata, ed è attualmente alla ricerca di partner, soprattutto dal settore alimentare, che possano contribuire al finanziamento degli studi clinici.

 

Riferimenti:

This study was funded by the Natural Sciences and Engineering Research Council of Canada, the Canadian Institutes of Health Research and the Canada Foundation for Innovation.

Extract of Irish potatoes (Solanum tuberosum L.) decreases body weight gain and adiposity and improves glucose control in the mouse model of diet-induced obesity
Molecular Nutrition & Food Research, November 2014
Stan Kubow, Luc Hobson, Michèle M. Iskandar, Kebba Sabally, Danielle J. Donnelly and Luis B. Agellon

McGill University

Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati