Meditazione per principianti

Meditazione per principianti

Speciale guida per iniziare a farlo da soli

Meditare: sai farlo seduto da solo in una stanza tranquilla mentre cerchi di evitare pensieri negativi?

Niente panico. La meditazione è più facile di quanto si pensi, ed i benefici sono molti.

Meditare ti regalerà più relax e meno stress, meno dolori cronici contrastando la anche depressione. Tramite l’esperienza di gente esperta vi spieghiamo come meditare da principiante, in modo da poter cominciare ad usufruirne dei vantaggi che ne conseguono.

 

 

Scegli il luogo per la meditazione

Non c'è un posto sbagliato per meditare, ma la scelta di un luogo tranquillo potrebbe renderti l’esperienza più agevole soprattutto all’inizio. La tua mente infatti sarà abbastanza distratta da sola, quindi scegli di adagiarti in un posto non troppo carico di stimoli.

Evita luoghi rumorosi

Se sei incline a sonnolenza, (classico problema in un principiante), prova meditando in un luogo con una luce naturale sufficiente in modo da stare ben svegli. Devi meditare, non dormire.

Una volta che sei migliorato nella concentrazione puoi procedere al graduale oscuramento delle luci, aggiungere così luci soffuse, come candele anche alimentate a batteria. L’ambiente diventa così invitante e propositivo per la tua mente agevolandola nel “lasciarsi andare”.

 

La posizione

È possibile posizionare il  corpo in diverse posizioni per la meditazione:

  • sdraiati
  • in ginocchio

ma alla fine, l’importante è che tu sia a tuo agio.

Trova una posizione nella quale sei tranquillo, fai attenzione a non stringere i pugni o la mascella, e sciogli le gambe e le braccia.

Sentiti libero di aggiustare il corpo in libertà, come meglio credi, non esiste una posa migliore di altre.

Quando meditare

Di solito, si medita la mattina appena alzati oppure la sera prima di coricarsi.

Questo permette di impostare le basi per la tua giornata o per permetterti di rilassarti dagli impegni quotidiani.

Sii coerente: quando hai trovato il momento che meglio ti si adatta fallo sempre alla stessa ora e mantieni l’impegno regolarmente; ricorda che la meditazione è come lo sviluppo di un muscolo, i risultati richiedono tempo, ma arrivano, quindi sii paziente e non ti perdere d’animo.

Accetta i tuoi pensieri, non cercare di combatterli

Evitare pensieri stressanti di solito è la preoccupazione primaria di un principiante.

Devi capire che “pensare” è un compito della tua mente, quindi devi accettare che essa girovaghi, non si può quindi smettere di pensare, ma è possibile reindirizzare solo l’attenzione. Osserva i tuoi pensieri e sentimenti senza giudicarli, solo così potrai riuscirci.

 

Focalizza la tua attenzione sulla respirazione

Concentrati su un punto del corpo, come ad esempio il tuo torace controllando la respirazione; inspira dal naso ed espira dalla bocca con l’aiuto del diaframma.

Quando espiri immagina che i pensieri stressanti escono fuori come rifiuti.

Rimani esterno alle tue preoccupazioni, ri-focalizza la tua attenzione di nuovo sul tuo respiro, non ti stancare, insisti senza sosta.

Abbraccia la meditazione come un modo per familiarizzare con la tua mente: nonostante tutti noi siamo con noi stessi per tutto il giorno, dedichiamo troppo poco tempo per conoscere i nostri pensieri e sentimenti.

Durante la meditazione è il momento di farlo.

Inizia per gradi

All’inizio bastano anche cinque, dieci minuti al giorno.

Meditate la stessa ora ogni giorno e piano piano quando vi sentite pronti aumentatene la durata: 15, 20, 25 minuti arrivando anche oltre la mezz’ora.

 

 

Buon allenamento da ABC

Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati