Rimettiti in moto con la primavera

Rimettiti in moto con la primavera

Si riparte: la primavera invoglia ad uscire all'aria aperta. Che si chiami camminata o walking, ecco i passi per rimettersi in forma al ritmo del respiro

Fa bene davvero a tutti, senza alcuna controindicazione: camminare è l'attività più facile, benefica e salutare che ci sia, ad ogni età.

 

Basta cominiciare, poi non si smette più!

Complici le belle giornate, si può impostare un programma di camminata che consente un allenamento completo per corpo e mente, con in più il piacere di godersi aria e luce, senza stancarsi e a costo zero. "Basta ricominciare a camminare, con passo rapido e costante, meglio se nella natura, per permettere l'ossigenazione dei tessuti e un benefico drenaggio linfatico soprattutto delle gambe. E per migliorare l'umore e snebbiare la mente", confermano gli specialisti dello sport.

 

Chi ha abitudini di vita sedentaria può porsi un obiettivo abbastanza semplice e alla sua portata: diecimila passi al giorno (da calcolare con il contapassi), meglio se nel verde, ma anche in giro per la città, magari modificando e allungando i propri percorsi abituali. Ma non è sufficientre camminare per stare bene: è indispensabile farlo con una giusta postura e con la necessaria regolarità.

 

COME DOVE E QUANDO
Qualche anno fa, l'organizzazione mondiale della sanità ha lanciato lo slogan dei "10.000 passi al giorno" per stare bene. Tradotto in distanza, fanno circa 7 km. Sembra moltissimo, ma se si pensa che una persona attiva, in una giornata qualunque, guardando le vetrine, buttando la spazzatura, passando l'aspirapolvere compie 5.000 passi (circa 3 km e mezzo), l'obiettivo è alla portata di tutti.

Un po' più di impegno nell'incrementare l'attività tocca ai sedentari, che mediamente compiono solo 2.000-2.500 passi: ma beneficiano di più anche di minimi progressi, come 400 metri in più al giorno.

IL PROGRAMMA DI ALLENAMENTO
Se si vuole calcolare il programma di allenamento in termini di tempo, possono essere sufficienti 150 minuti alla settimana di passeggiata, ovvero meno di mezz'ora al giorno.

Che si può ulteriormente suddividere in tre passeggiate da 10 minuti.

 

Tradotto in pratica: fare una fermata di metro a piedi, non prendere l'ascensore, andare a comprare il latte, portare il bambino a scuola senz'auto (o meglio ancora organizzare un "pedibus" con i figli e i loro compagni), fare una passeggiata al parco durante la pausa pranzo. L'importante è essere regolari e farlo ogni giorno. Un segreto: se la passeggiata si fa dopo un pasto, aiuta a digerire e a tenere basso il livello di trigliceridi nel sangue.

 


LA POSIZIONE
Fondamentale è infine assume la giusta posizione: busto eretto, spalle e collo rilassati, braccia con i gomiti piegati a 90°, mani chiuse a pugno. È importante, poi, camminare ruotando il bacino a ogni passo, appoggiando a terra prima il tallone e poi la piabnta e cercando di mantenere il respiro regolare.

 

IL RESPIRO
Prima di iniziare a camminare, è molto utile fare un piccolo esercizio di respirazione.

Basta appoggiare la mano sull'addome, proprio sotto il punto vita. Respirando tranquillamente, si avverte l'abbassarsi della mano quando si inspirare il sollevarsi quando si espira.

 

In questo modo ci si abitua a respirare profondamente, fino all'addome, immettendo più aria nei polmoni. Mentre si cammina, inizialmente è bene insipirare solo con il naso ed espirare dalla bocca: il vantaggio è che in questo modo il naso agisce da filtro per le sostanze inquinanti presenti nell'aria, che così non arrivano ai polmoni. Man mano che si cammina più velocemente, però, ci sarà bisogno di più aria, quindi l'inspirazione avverrà anche atraverso la bocca: basta aprire leggermente le labbra, cosa che avverrà in modo spontaneo. non c'è bisogno di alcuna forzatura nel respiro, è sufficiente rilassarsi e ricordarsi di non trattenerlo (a volte si è così tesi che si rischia l'apnea).

 

...e se vi informate bene, nella vostra città è probabile che organizzino dei gruppi di cammnino... ultimamente va di moda: è economico e divertente.
Buon allenamento da ABC

Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati