​Una Dieta Ricca Di Fibra Solubile Per Prevenire L'aumento Di Peso?

​Una Dieta Ricca Di Fibra Solubile Per Prevenire L'aumento Di Peso?

Mentre le diete ad alto contenuto di grassi sono considerate una causa primaria di aumento di peso, un nuovo studio condotto dai ricercatori della Georgia State University suggerisce che una dieta povera di fibre solubili può anch'essa essere la chiave di questo effetto indesiderato.

I ricercatori suggeriscono che l'aggiunta di fibra solubile alla propria dieta può promuovere una buona salute intestinale e prevenire l'aumento di peso.

Pubblicato sull'American Journal of Physiology-Gastrointestinal and Liver Physiology, lo studio ha trovato nei topi nutriti con una dieta priva di fibre solubili hanno riscontrato aumento di peso e intestino pigro.

La fibra solubile assorbe l'acqua nell'intestino, formando una sostanza gelatinosa che può legarsi al colesterolo e agli acidi biliari, contribuendo ad eliminarli dal corpo. Come tale, la fibra solubile aiuta ad abbassare il colesterolo. La sostanza gelatinosa che si forma, aiuta anche a rallentare la digestione e regolare la glicemia.

Gli alimenti ricchi di fibra solubile includono crusca di avena, orzo, noci, semi, fagioli, lenticchie, piselli e alcuni tipi di frutta e verdura, come mele, mirtilli e carote.

Secondo gli autori dello studio, tra cui il Profesor Benoit Chassaing dell'Institute for Biomedical Sciences presso lo stato della Georgia, una ricerca del passato ha indicato che una dieta povera di fibre solubili può alterare il microbioma intestinale - la comunità di microrganismi che vivono nell'intestino – può innescare l'infiammazione e portare a guadagnare peso. Hanno deciso quindi di indagare ulteriormente.

Il gruppo di topi nutriti con una serie di diete con vari livelli di fibre solubili e insolubili, proteine e grassi. Hanno valutato come ogni dieta influenzasse la struttura dell'intestino dei topi, il loro microbioma, l'accumulo di grasso e l'aumento di peso.

Rispetto ai topi alimentati con una dieta ricca di fibre solubili, quelli alimentati con una dieta che mancava di fibra solubile ha avuto un maggiore aumento di peso e un maggiore accumulo di grasso. Hanno anche mostrato significative differenze nella struttura dell'intestino appena due giorni dopo l'inizio della dieta carente di fibra solubile; le loro pareti intestinali erano più sottili e più brevi.

Tuttavia, i ricercatori hanno scoperto che il passaggio dalla fibra insolubile fibra solubile, tra i topi nutriti con una dieta ricca di grassi, ha impedito l'accumulo di grasso e l'aumento di peso.

La fibra solubile aumenta la produzione di SCFA (acidi grassi a catena corta) noti per migliorare la salute dell'intestino

Per di più, introducendo fibra solubile alle diete dei topi, il team ha scoperto cambiamenti nella struttura intestinale che sono stati invertiti, anche se lo stesso non si può dire sull'introduzione di fibra insolubile alle loro diete.

Il team ha trovato che il miglioramento nella struttura dell'intestino aveva portato a cambiamenti nei batteri intestinali innescati dalla fibra solubile, portando così ad una maggiore produzione di acidi grassi a catena corta (SCFA); i topi nutriti con una dieta priva di fibre solubili avevano bassi livelli di SCFA, ma sono aumentati con l'introduzione di fibre solubili.

Nei topi alimentati con una dieta carente in fibra solubile con SCFA, essi hanno trovato che ha prodotto effetti simili all'integrazione con inulina - una fibra solubile presente nelle radici di cicoria e topinambur (detta anche rapa tedesca o carciofo di Gerusalemme). Tuttavia, hanno trovato solo il miglioramento della struttura dell'intestino per topi normali, non quelli senza batteri intestinali.

Nel complesso, i ricercatori dicono che i loro risultati indicano che l'aggiunta di fibra solubile ad una dieta può promuovere una buona salute dell'intestino e un regolare peso corporeo, oltre che innescare la produzione di SCFA.

Il team aggiunge:

"Se le nostre osservazioni dovessero dimostrarsi applicabili agli esseri umani, che suggerirebbe di incoraggiare il consumo di alimenti con alto contenuto di fibre solubili, potrebbe essere un mezzo per combattere l'epidemia della malattia metabolica.

Inoltre, l'aggiunta di inulina e forse altre fibre solubili agli alimenti trasformati, tra cui alimenti obesogenici ricchi di calorie, può essere un mezzo per migliorare i loro effetti negativi. "

Riferimenti:

Lack of soluble fiber drives diet-induced adiposity in mice, Benoit Chassaing et al., American Journal of Physiology-Gastrointestinal and Liver Physiology, doi:10.1152/ajpgi.00172.2015, published online 10 October 2015.

American Physiological Society news release, accessed 30 October 2015 via Newswise.

Additional source: Mayo Clinic, Dietary fiber: Essential for a healthy diet, accessed 30 August 2015.

Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati