Adiponectina

Adiponectina

Un Ormone Magico Brucia Grassi?

L'adiponectina: L'ormone magico brucia grassi?

 

Se si vuole rimanere magri per il vostro sport o semplicemente per vedersi bene allo specchio, è importante capire come il corpo brucia i grassi, o meglio come il corpo ossida i grassi. Per gli atleti, questa cosa può aiutare a capire come il grasso viene utilizzato per l'attività fisica. Maggiore è la capacità di mobilitare e utilizzare il grasso per alimentare le vostre azioni, migliori saranno i risultati che potrete ottenere nel praticare il vostro sport.

Un importante ormone, poco noto, impegnato nell'ossidazione del grasso è l'ormone proteico adiponectina.

 

Questa sostanza viene rilasciata dai tessuti adiposi nel sangue e, nonostante sia poco conosciuto, è uno degli ormoni più abbondanti nel sangue. L'adinopectina gioca molti ruoli, non ultimo quello di regolare il metabolismo dei zuccheri e dei grassi.

Tuttavia, il processo attraverso il quale l'adiponectina viene stimolata richiede ulteriori ricerche, è per questo che è stato oggetto di un recente studio sul Journal of Strength e Conditioning.

 

STUDIO SULL'ADINOPECTINA


Nello studio, i ricercatori hanno confrontato due protocolli di allenamento del canottaggio. Hanno misurato l'adiponectina sia a riposo che dopo l'esercizio, prima e dopo un programma di quattro settimane.

C'erano due gruppi:

Il programma tradizionale consisteva nel vogare costantentemente per 35 - 40 minuti, entrambi i programmi sono stati effettuati per due giorni alla settimana.


In definitiva, nessuno dei due programmmi ha elevato i livelli di adiponectina a riposo. Tuttavia, la risposta dell'adiponectina per l'interval training è aumentata dopo il protocollo di quattro settimane, mentre non è aumentato negli atleti del programma tradizionale.

Il VO2 max è aumentato e il grasso corporeo è sceso. Come risultato, i ricercatori hanno infine concluso che, a differenza dell'allenamento con stato regolare, l'interval training comporterebbe risultati superiori quando si tratta di sensibilità al glucosio e combustione dei grassi.

Ma non così in fretta. Se guardate i dati effettivi, si vede che nel periodo delle quattro settimane, ci sono stati solo lievi differenze di potenza media, VO2 max e le misure di grasso corporeo tra i due gruppi. L'unica differenza rilevante è stato l'aumento dell'adiponectina.


Se l'adiponectina è associata alle azioni relative all'ossidazione dei grassi, ci si aspetterebbe che la diminuzione della percentuale di grasso corporeo, nel gruppo interval training, fosse molto più alta. Tuttavia, le differenze tra i due gruppi erano piuttosto limitate, anche con consumo calorico abbinato. Probabilmente, la durata dello studio non era sufficiente per dare risposte sicure.


Nonostante la conclusione dei ricercatori, questa anomalia va spiegata.

 

Quando guardiamo a ciò che è stato effettivamente studiato, vediamo i ricercatori campionare l'adiponectina dopo un test di massimo sforzo. Ciò significa che sui due programmi, l'interval training era più simile alle condizioni di campionatura del sangue.

Campionare del sangue dopo una prova che è più simile a uno dei protocolli, crea una polarizzazione nei risultati e in questo caso avrebbe favorito l'interval training.

Teoricamente, se i ricercatori avessero rilevato l'adiponectina dopo un test più simile al protocollo tradizionale, i risultati sarebbero invertiti, nonostante le altre condizioni fossero rimaste invariate.

Riferimenti:
1. Shing, Cecilia M, et. al ". circolante adiponectina concentrazione e composizione corporea sono alterati in risposta a-High Intensity Interval Training , " Journal of Strength & condizionata Research , 27: 8 (2013)

 

 

L'adiponectina è l'ormone dell'uomo cacciatore.

 

Dovete sapere che dopo la pausa invernale gli Homo sapiens sapiens uscivano dalle caverne e dai rifugi per cacciare in campo aperto. E per la caccia i depositi adiposi accumulati per fare fronte all'inverno non servivano più.

Dovevano essere rimossi, e anche rapidamente. Essere cacciatori impacciati e lenti ci avrebbe fatto essere facile cibo per il primo animale predatore. Ma la perdita di grasso doveva essere assoggettata al giudizio di prudenza proveniente dalla leptina.

Se la caccia dava buoni frutti, insomma, si poteva continuare a dimagrire. Se il cibo mancava, occorreva invece consumare le scorte con maggiore prudenza. Questa è la logica dell'adiponectina che possiamo sfruttare per indurre dimagrimento con efficacia.

Due sono i mezzi per simulare la caccia :

  • il movimento fisico intenso e l'assunzione di sostanze che possano favorire la produzione di leptina.

La ricerca in questo campo è appena agli inizi, ma già si sa per esempio che alcune sostanze contenute nella pianta del mais rosso hanno questa proprietà.

E in quanto al movimento fisico è chiaro che in una dinamica di segnale non conta tanto il consumo calorico del correre ma la ricerca di un'intensità che possa in qualche modo simulare un'azione di caccia. Breve Brutale ed Intenso?

 

Buon ABC Allenamento

Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati