Benessere Fisico e Forza di Gravità

Benessere Fisico e Forza di Gravità

Forza di Gravità Alleata o Nemica del Benessere Fisico

LA FORZA DI GRAVITÀ, NOSTRA ALLEATA O NEMICA?

Quanto influisce la forza di gravità sul nostro benessere fisico?


In condizioni normali, lo spazio occupato da ogni articolazione è sottoposto a una compressione minima; ciò significa che il corpo deve essere in grado di estendersi completamente. In secondo luogo, ogni articolazione deve poter compiere tutta la propria gamma naturale di movimenti. In terzo luogo, la spinta che ogni muscolo esercita naturalmente sulle singole articolazioni deve essere più o meno controbilanciata in modo da non creare squilibri nella distribuzione del peso.

Se spogliassimo lo scheletro di tutti i suoi muscoli, dei legamenti e dei tessuti molli, lasciando solo le ossa, queste combacerebbero perfettamente l'una con l'altra.

Il nostro corpo è meccanicamente strutturato in modo da autoregolarsi con il minimo di sforzo, tensione e attrito fra le varie parti che lo compongono. Sono i muscoli che creano tensioni, distorsioni e blocchi.

Che cosa, fa si che il nostro corpo si irrigidisca o addirittura si blocchi e che ne alteri quindi il suo naturale equilibrio? Diciamo che i motivi principali possono essere:

  • gli errori posturali
  • le lesioni
  • le malattie
  • un esercizio fisico eccessivo o compiuto in modo errato
  • l'invecchiamento
  • la forza di gravità

Il problema è che la maggior parte dei difetti strutturali passa inosservata per molto tempo senza che si manifestino gli effetti dannosi a essi collegati, e solo quando la struttura del nostro corpo crolla e dolori e malesseri ne ostacolano il normale funzionamento siamo costretti a concedere la nostra attenzione sulle cause.

Sui primi punti che abbiamo elencato abbiamo già dedicato altri articoli, oggi ci focalizziamo sull'ultimo, ovvero la forza di gravità.

LA FORZA DI GRAVITÀ

La gravità è la forza più potente che condiziona ogni aspetto della vita umana; è una forza implacabile che senza un attimo di sosta comprime, tende, contorce, piega e distorce il nostro corpo.

Nonostante ciò, è un fenomeno al quale non pensiamo mai! Esiste, ci lega a terra ed essendo esseri terrestri la accettiamo.

Durante le nostre normali attività quotidiane non siamo consapevoli del nostro peso, e quando ci sentiamo fisicamente affaticati, fiacchi o pigri non diciamo che la forza di gravità ci ha "messi a terra".

La sensazione la interpretiamo come stanchezza, indolenza e pigrizia. Tuttavia, la capacità di sorreggere il nostro stesso peso con la minor fatica possibile è un elemento fondamentale del "fitness strutturale".

AMICA E NEMICA

Questo stesso peso agisce sul vostro corpo, si trasmette lungo tutta la vostra struttura scheletrica e ricade sulle articolazioni per la maggior parte della vostra vita attiva.

La forza di gravità è quindi l'unica responsabile dello sforzo posturale ed è importante imparare a reagire ad essa in modo efficace adattandoci alla sua spinta.

La forza di gravità può trascinarci in una condizione di disagio fisico, cattiva salute e affaticamento, ma può anche stimolare il nostro corpo ad allungarsi e a rilassarsi aggiungendo energia alle nostre attività.

Se la struttura muscolo-scheletrica è libera da blocchi e ben equilibrata, è in grado di reagire alla spinta della forza di gravità allungandosi in una sorta di "effetto a rimbalzo".

La spinta verso il basso della forza di gravità è efficacemente contrastata dalla spinta verso l'alto proveniente dal terreno.

Quando questa condizione si verifica, la forza di gravità "alimenta" la nostra struttura invece di danneggiarla.

Buon ABC allenamento

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati