Certificato Medico Sportivo

Certificato Medico Sportivo

A chi e a cosa serve, e per quali difetti non viene rilasciata l’idoneità.

A parte il fatto che tanti sport lo richiedono per partecipare a gare o a eventi sportivi, ma sarebbe utile per ognuno di noi una volta ogni tanto fare il certificato medico agonistico.

 

Che validità ha e chi lo può fare

Questo tipo di certificato in genere ha la validità di 1 anno e viene rilasciato da centri di medicina sportiva autorizzati oppure da un medico sportivo, e comprende vari tipi di esami che possono variare a seconda dello sport praticato, e abilita lo sportivo alla pratica e alla competizione.

 

 

Esami richiesti

Oltre alla richiesta di notizie sulla famiglia per accertarsi che non vi siano eventuali malattie costituzionali, ereditarie o affezioni croniche, si richiedono i seguenti esami:

 

LA SPIROMETRIA

È un esame della funzione respiratoria, praticamente la misurazione della capacità vitale, in poche parole dalla determinazione del volume dell'aria inspirata ed espirata, tenendo conto dell'aria residua che rimane sempre nel polmone.

Questi valori si ottengono soffiando con forza nello spirometro, con un soffio prolungato, e un individuo allenato può arrivare al limite dei 6 litri mentre uno poco allenato rimarrà sui 3 o 4 litri.

ELETTROCARDIOGRAMMA

Questo tipo di esame, che ognuno di noi almeno una volta nella vita avrà già sicuramente fatto, permette di accertare:

  1. eventuali lesioni di arterie coronarie che possono portare all'infarto
  2. lesioni al miocardio (il muscolo cardiaco)
  3. disturbi di ritmo cardiaco (aritmia)

In pratica questo accertamento è la misurazione della corrente sprigionata dal cuore nella sua contrazione e decontrazione, trasmessa tramite elettrodi a un sensibilissimo pennino che registra su carta le varie pulsazioni.

Molte alterazioni del cuore si riscontrano sul tracciato dell'elettrocardiogramma; queste, risultano evidenti solo al

  • 10/12% su un elettrocardiogramma effettuato a riposo
  • e all'80% su quello fatto sotto sforzo,

in percentuale maggiore su quello fatto dopo lo sforzo.

In sostanza con questo esame si hanno precise indicazioni sulla funzionalità del nostro cuore.

FUNZIONE CARDIORESPIRATORIA SOTTO SFORZO

Uno dei sistemi utilizzati è lo step-test o iri-test, e in pratica si verifica come reagiscono il cuore, i polmoni e la pressione in seguito ad attività di moto. 

L'iri-test, (Indice del Recupero Immediato), prevede che il soggetto salga e scenda da un gradino, che sarà alto 50cm per gli uomini e 40 per le donne, e 30 cm per i ragazzi o di chi è di statura inferiore ai 160cm.

Il tempo è regolato da un metronomo e il soggetto dovrà salire e scendere dal gradino per un tempo di 3 minuti con una frequenza di 30 volte al minuto.

Allo scadere del tempo il soggetto sarà fatto stendere, e fra il 60° e il 90° secondo dopo il termine dell'esercizio si contano i battiti cardiaci.

Una tabella a cui si fa riferimento valuterà la condizione dello sportivo.

Dopo la prova si noterà un aumento della pressione massima, che è quella che si ha all'interno delle arterie in coincidenza della contrazione del cuore, mentre la pressione minima, che è quella che si ha in coincidenza con la dilatazione del cuore, rimarrà sui livelli costanti.

L'aumento della pressione differenziale dà l'esatta misura di una normale condizione cardiocircolatoria.

 

ANALISI DEL SANGUE

Questo accertamento ha lo scopo di escludere la presenza di molte malattie tra cui:

  • - il diabete
  • - l'anemia
  • - le affezioni renali

 

ANALISI DELLE URINE

Anche questo tipo di controllo vuole escludere malattie come:

  • -  malattie renali (albumina)
  • - il diabete (glucosio)
  • - presenza di sangue nelle urine stesse

 

ESAME NEUROLOGICO

È richiesto principalmente per sport da contatto come pugilato, MMA, Thay boxe, ma anche per lo sci alpino e l'automobilismo. 

 

ESAME OTORINOLARINGOIATRICO

Questo si richiede invece per sport subacquei, i tuffi e il tiro a segno.

 

RADIOGRAFIA

La radiografia viene fatta ai polmoni per individuare in tempo i portatori di lesioni tubercolari che in caso se ne ignorasse la presenza potrebbero, nei casi più gravi contagiare altre persone.

 

ESAME OCULISTICO

L'esame oculistico, come quello neurologico è richiesto per diversi tipi di sport, ma in particolare per quelli di contatto come la boxe, l'MMA, ecc...

 

 

E se non sono idoneo?

 

Le cause che per il 75% circa provocano inidoneità all'attività sportiva agonistica sono l'ipertensione arteriosa, seguita da altre malattie come:

  1. - aritmie
  2. - cariopatia ischemica
  3. - malattie valvolari
  4. - cardiopatia ipertrofica
  5. - turbe della condizione atrio-ventricolare 
  6. - cardiopatie congeniche

 

Buon allenamento da ABC

Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati